L’emergenza epidemiologica relativa al Coronavirus ha di fatto messo a dura prova tantissimi cittadini italiani che risiedono all’interno del territorio italiano e che attualmente si trovano quindi a dover vivere affrontando una grave condizione economica. 

È proprio per questo motivo che, nel corso dell’ultimo periodo, a partire già dal mese di marzo dell’anno 2020, il Governo italiano ha deciso di avviare e di strutturare una serie di bonus e di indennizzi economici, il cui obiettivo fondamentale è quello di aiutare e supportare la popolazione italiana.

A questo proposito, è possibile riscontrare ben sei bonus che i cittadini italiani potranno richiedere, senza dove rispettare l’obbligo di presentazione della propria certificazione ISEE, raggiungendo un valore fino a 8.000 euro.

In ogni caso, si tratta da un lato di alcuni bonus che sono stati pensati esclusivamente per quei cittadini che intendono effettuare degli interventi edilizi per i propri immobili, attraverso il riconoscimento di bonus come il bonus verde, il bonus facciate, il bonus mobili ed elettrodomestici, il bonus idrico ed il bonus facciate.

Invece, dall’altro lato è possibile identificare altri bonus volti a supportare altre spese dei cittadini, anche se non legate a beni o servizi essenziali. È questo il caso del bonus terme, il cui valore risulta essere pari a 200 euro.

In quest’ottica, all’interno del seguente articolo saranno affrontate nel dettaglio tutte le indicazioni e le informazioni relative ai sei bonus INPS che potranno essere richieste da parte dei cittadini italiani, a prescindere dalla presentazione della propria certificazione ISEE. 

Inoltre, saranno anche forniti gli approfondimenti legati alle procedure da seguire per poter presentare la domanda e usufruire effettivamente del bonus in questione.

Bonus televisione 2021: come avere lo sconto di 100 euro

Tra i bonus più recenti approvati da parte del ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, vi è il bonus televisione 2021, il quale è stato effettivamente approvato ed introdotto a partire dalla fine del mese di agosto.

A questo proposito, il bonus TV 2021 offre la possibilità ai cittadini italiani di beneficiare di un’agevolazione economica pari ad uno sconto fino ad un massimo di ben 100 euro, per l’acquisto di un nuovo dispositivo televisivo.

In tale senso occorre specificare che l’ammontare complessivo del bonus potrà essere calcolato facendo riferimento al 20 per cento rispetto all’importo totale del costo effettivo della nuova televisione. 

Questo bonus permette così alla popolazione italiana di risparmiare notevolmente in vista dei nuovi cambiamenti che interesseranno i dispositivi televisivi a partire dal mese di giugno dell’anno prossimo, quando cambierà il nuovo standard necessario per la trasmissione della rete legata al digitale terrestre, con il passaggio allo standard DVB-T2 - HEVC MAIN 10.

Chi può avere il bonus mobili ed elettrodomestici 2021

Per quanto concerne invece, i bonus dedicati agli immobili interessati da un intervento di ristrutturazione edilizia avviato a partire dal mese di gennaio dell’anno scorso, vi è anche il bonus mobili ed elettrodomestici.

Si tratta, in particolare, di un beneficio economico che si configura come una vera e propria detrazione fiscale IRPEF, dal valore pari al 50 per cento rispetto al valore della spesa complessiva sostenuta dai cittadini per acquistare dei grandi elettrodomestici oppure dei mobili o degli oggetti di arredamento, che risultano essere destinati all’abitazione oggetto dei lavori.

Nello specifico, per quanto riguarda i grandi elettrodomestici, il cui acquisto può essere ammesso per poter beneficiare il bonus mobili ed elettrodomestici 2021, questi dovranno essere caratterizzati dalla categoria A+, ad eccezione dei forni e dei lavasciuga.

Come ottenere il bonus terme dal valore di 200 euro

Un nuovo bonus approvato nel corso delle ultime settimane che attualmente non può essere ancora richiesto è quello del bonus terme che si configura come un buono che potrà essere ottenuto da parte di tutti quei cittadini a prescindere dal valore ISEE.

Si tratta, in questo caso, nei un contributo economico pari al 100 per cento, che può essere utilizzato per poter usufruire dei servizi termali, erogati da parte di strutture e centri di benessere.

A questo proposito, occorre attendere le nuove indicazioni così da identificare quali saranno effettivamente tutte le strutture e i centri termali che avranno deciso di aderire a tale iniziativa.

Bonus idrico, bonus verde e bonus facciate da avere senza ISEE     

In ottemperanza alle disposizioni contenute all'interno del Legge di Bilancio 2021, sono state prorogate anche le misure economiche relative al bonus verde, bonus facciate e bonus idrico.

A questo proposito, il bonus verde si configura come una detrazione IRPEF del 36 per cento, dal valore massimo di 1.800 euro per ogni immobile, volto alla realizzazione di impianti e di sistemi dedicati alla cura del giardino e al verde, come sistemi di irrigazione, pozzi, recensioni, coperture a verde, ecc.

In merito, invece, al bonus facciate, questo si configura come un’agevolazione del 90 per cento destinata alla realizzazione di restauri per le facciate di condomini o di abitazioni.