Esiste davvero un bonus smartphone 2022 senza ISEE per l’acquisto di un nuovo telefono a prezzo scontato

Sì, il bonus smartphone 2022 è un’agevolazione realmente esistente e si rivolge a una specifica platea di beneficiari, estesa dall'ultima delibera dell'AGCOM: a chi spetta e come funziona? Questo beneficio consente di ottenere uno sconto del 50% sulle tariffe di telefonia fissa o mobile, oltre a un ulteriore sconto sull’acquisto di un nuovo telefono.

Come funziona il bonus smartphone 2022 senza ISEE? In molti se lo stanno chiedendo, visto che la possibilità di ottenere un telefono gratis dallo Stato fa gola a tutti. In realtà non ci sarà alcun regalo, ma sono una serie di agevolazioni che permetteranno di risparmiare sull’acquisto di nuovi dispositivi con sconti sull’Iva e detrazioni fiscali.

Ricordate il bonus smartphone e kit di digitalizzazione previsto dalla Legge di Bilancio 2021? Nulla di simile… La nuova agevolazione non spetta alle famiglie in difficoltà economica: il bonus smartphone senza ISEE viene erogato a tutti i beneficiari a prescindere dalle disponibilità economiche. Sono stati fissati, però specifici requisiti.

Vediamo quindi cos’è questo bonus smartphone 2022 senza ISEE di cui tutti parlano, a chi spetta, come funziona e quanto permette di risparmiare. Si può ancora richiedere? Ecco una guida completa per fare chiarezza su questa agevolazione.

Bonus smartphone 2022: sconto del 50% su telefono e Internet 

Tutti coloro che hanno presentato la domanda entro il 1° aprile 2022 possono godere di uno sconto del 50% per un anno sulle tariffe di telefonia mobile o fissa. Come funziona il bonus smartphone 2022 e a chi spetta?

Il bonus telefono o smartphone 2022 è un bonus senza ISEE che possono richiedere soltanto i disabili. Come previsto dall’ultima delibera dell’AGCOM (290/21/Cons del 23 settembre 2021), infatti, sono state estese le agevolazioni per queste categorie di soggetti, inclusa la possibilità di godere di sconti e tariffe agevolate per 12 mesi a partire dal 30 aprile 2022.

Purtroppo, sul bonus smartphone 2022 non è stata fatta la giusta campagna di sponsorizzazione e soltanto pochi fortunati hanno potuto inviare la richiesta per godere degli sconti e delle agevolazioni. Ma c’è una buona notizia! Si possono ancora acquistare pc e tablet a un prezzo scontato, con Iva agevolata al 4% anziché al 22%.

Torniamo al bonus smartphone 2022 e cerchiamo di capire a chi spetta, come funziona e fino a quando si possono ottenere sconti sulle tariffe di telefonia fissa o mobile. In questo breve video realizzato da RadioUCI redazione - disponibile anche su Youtube - chiariamo da subito quali sono le agevolazioni di telefonia per i disabili e come si possono ottenere.

Bonus smartphone 2022: a chi spetta lo sconto?

L’ultima delibera dell’AGCOM dello scorso settembre 2021 ha previsto l’estensione della platea di beneficiari che hanno diritto al bonus smartphone 2022. Non stiamo parlando di un bonus per tutti, ma di un'agevolazione riservata a una specifica categoria di soggetti.

Possono ottenere sconti e agevolazioni sulle tariffe tutti i cittadini e i soggetti che soffrono di difficoltà nella deambulazione. Non solo. Hanno diritto allo sconto del 50% previsto dal bonus smartphone 2022 anche i soggetti portatori di altre tipologie di disabilità:

  • i soggetti ciechi;
  • i soggetti sordi;
  • i soggetti che soffrono di gravi difficoltà nella deambulazione.

Il bonus smartphone 2022, quindi, non sarà per tutti, ma solo per le persone disabili che rientrano in una delle categorie sopra elencate. 

Non ci sono, invece, limitazioni ISEE per la richiesta: hanno potuto ottenere il beneficio e le agevolazioni tutti i cittadini a prescindere dalle proprie disponibilità economiche e/ reddituali.

Bonus smartphone 2022: come funziona?

Il bonus smartphone 2022 (o bonus telefono) per i soggetti disabili consente di ottenere una serie di agevolazioni per quanto riguarda l’acquisto o la sottoscrizione di servizi di telefonia fissa o mobile.

I beneficiari della misura possono ottenere uno sconto del 50% sulle eventuali offerte già attive sui propri dispositivi, oppure per la sottoscrizione di nuove offerte valide sia su rete fissa sia su rete mobile. 

È possibile aderire solo a una delle due opzioni: lo sconto su rete fissa oppure su rete mobile. I due incentivi non sono cumulabili.

Non solo: tutti coloro che hanno diritto al bonus smartphone possono godere anche di una detrazione fiscale pari al 19% sull’acquisto di un nuovo telefono, e di un’agevolazione sull’Iva (ridotta dal 22% al 4%).

Bonus smartphone 2022: offerte per rete fissa e mobile

Come abbiamo precisato nel precedente paragrafo, tutti i soggetti disabili che hanno richiesto il bonus smartphone hanno diritto a una serie di agevolazioni e sconti non solo sulla rete mobile, ma anche sulla rete fissa: vediamo quali offerte si possono ottenere e quali sono i vantaggi di ciascuna.

Le agevolazioni riservate ai soggetti beneficiari del bonus telefono 2022 riguardano uno sconto del 50% sulle offerte già attive sulla propria linea, oppure sulle eventuali nuove offerte da attivare sulla rete fissa.

Per quanto riguarda la rete mobile, si potranno godere di sconti e agevolazioni per la sottoscrizione di nuove offerte voce o Internet. La nuova delibera AGCOM ha fissato la soglia a 50 Gigabyte, ma si possono ottenere anche offerte comprese tra 20 Giga e 50 Giga, oppure una quantità di Giga illimitata. 

Bonus smartphone 2022: si può ancora richiedere?

Purtroppo non è più possibile richiedere il bonus smartphone 2022: la scadenza ultima per la presentazione delle domande era fissata al 1° aprile 2022.

Tuttavia, tutti coloro che sono riusciti a presentare in tempo la propria domanda, hanno diritto all’agevolazione per un anno: la misura è stata infatti introdotta in via sperimentale per 12 mesi, a partire dal 30 aprile 2022.

Bonus smartphone e kit di digitalizzazione: che fine ha fatto?

In realtà, il bonus smartphone 2022 non è una novità riservata solo ai disabili. O meglio: nella Legge di Bilancio 2021 avevamo sentito parlare di un nuovo bonus telefono 2022 e kit di digitalizzazione, ma che fine hanno fatto? 

La Manovra dello scorso anno aveva previsto l’erogazione di un bonus smartphone 2022 per le famiglie a basso reddito che non possiedono una connessione ad Internet e nessun altro dispositivo mobile. La misura, in realtà, non è mai entrata in vigore: vediamo di che cosa si trattava…

La misura era prevista dall’articolo 1, comma 623 della Legge di Bilancio 2021:

è concesso in comodato gratuito un dispositivo elettronico dotato di connettività per un anno o un bonus di equivalente valore da utilizzare per le medesime finalità.

Le famiglie con ISEE sotto i 20 mila euro, che si fossero dotate di SPID, e che non fossero in possesso di altri dispositivi mobili o connessioni ad Internet, quindi, avrebbero potuto ottenere, in comodato gratuito, uno smartphone per una durata pari a un anno. In alternativa, poteva essere elargito un bonus utile per le medesime finalità.

Non è mai stata attuata una misura simile, ma è stata concessa la possibilità di ottenere un bonus pc fino a 500 euro per l’acquisto di computer o tablet e per l’installazione di una connessione ad Internet. La misura, scaduta lo scorso ottobre, era destinata alle famiglie con ISEE sotto i 20 mila euro.

Bonus pc e Internet per disabili: quali sono le agevolazioni?

Nonostante non sia più possibile presentare la domanda per ottenere il bonus smartphone 2022 e non sia nemmeno stato avviato il kit di digitalizzazione (come previsto dalla Manovra 2021), i cittadini disabili e i titolari della Legge 104 hanno a disposizione altrettante agevolazioni da sfruttare.

Per esempio, per l’acquisto di pc o tablet è possibile godere di sconti e riduzioni sull’Iva, ma solo presentando tutta la documentazione richiesta.

A differenza del bonus Internet 2022, riservato alle piccole e medie imprese e alle Partite Iva, i titolari della Legge 104 hanno diritto al bonus pc per l’acquisto di dispositivi elettronici connessi ad Internet. Per tutto il 2022 si può godere dell’Iva agevolata al 4% (anziché al 22%) sugli acquisti di questa tipologia.

Lo stesso vale anche per il bonus tv 2022: anziché beneficiare del bonus 100 euro senza ISEE o del bonus per le famiglie a basso reddito, i disabili hanno diritto a uno sconto sull’Iva per l’acquisto di un nuovo televisore.

Per ottenere queste agevolazioni basterà esibire un certificato medico in grado di attestare la propria condizione di disabilità, oltre a un documento di identità valido.

Per conoscere tutte le altre agevolazioni e i bonus disabili 2022 puoi consultare i nostri approfondimenti dedicati.

Disability card: tutti i vantaggi per le persone disabili

E in tema di agevolazioni per i disabili, non possiamo non citare la nuova Disability Card, una carta che somiglia molto alla tessera sanitaria che dovrebbe facilitare le questioni burocratiche per queste categorie di soggetti.

La Disaility card può essere richiesta direttamente all’INPS e spetta a tutte le persone portatrici di disabilità di vario genere. Grazie a un QR Code, questa tessera riassume tutte le informazioni di salute e anagrafiche del titolare, accessibili, però, solo tramite un codice PIN inviato al telefono del titolare stesso. In questo modo si intende garantire la privacy di tutti i soggetti.

La Disability card permette di ottenere una serie di agevolazioni – sia in Italia sia negli altri Stati dell’Unione Europea che hanno aderito all’iniziativa – a livello di mobilità, trasporti, accesso a luoghi culturali o altri siti di interesse culturale, compresi i musei e le mostre. Sono previste anche semplificazioni per quanto riguarda le esenzioni: con la nuova tessera vengono eliminate tutte le scartoffie necessarie per richiedere determinate benefici.

La carta della disabilità è gratuita e può essere richiesta direttamente sul sito dell’INPS, presentando una foto tessera, e sfruttando le proprie credenziali SPID, CIE o CNS. La durata della Disability Card non può superare i 10 anni.

Tutti i dettagli all’interno dei nostri articoli dedicati alla Disability Card, oppure sul sito ufficiale dell’iniziativa.