Bonus sociale 2022 in arrivo!

Per contrastare il caro bollette, relativo agli aumenti di luce e gas, il Governo Draghi, in accordo con ARERA, l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, ha disposto dei nuovi bonus bollette, che andranno ad aiutare tutte le famiglie che si trovano sotto disagio fisico o economico.

Gli aumenti si sono registrati non solo per le utenze domestiche, ma anche per le aziende, e anche per loro c'è qualcosa che possono richiedere. O nel peggiore del casi solo un semplice piano di rateizzazione spalmabile anche in due anni.

A causa dell'iperinflazione e della crisi in Ucraina sarà difficile valutare la fine di questa esplosione dei prezzi. E sfortunatamente già si può dire lo stesso per questo bonus. Per confermarlo anche per quest'anno il governo ha cambiato la scadenza entro cui richiederlo.

Bisognerà fare domanda il prima possibile, così da evitare non solo la scadenza, ma anche l'eventuale esaurimento dei fondi.

Per saperne di più ti suggerisco l'ultimo video di Luigi Melacarne, disponibile su Youtube e sul suo canale.

Inoltre segnaliamo, come detto poco sopra, una serie di opportunità che il Governo ha disposto per il comparto industriale, in particolare per quello energivoro.

In questo articolo faremo il punto della situazione, e vedremo quanto dura questo bonus, e quali importi sono previsti per chi gli spetta.

Chi ha diritto al bonus sociale 2022?

Il bonus sociale 2022 è uno sconto sulla bolletta luce e gas garantito dai finanziamenti del Governo Draghi, sotto la gestione di ARERA.

Si parla di due opportunità di sconto rivolte a due tipologie diverse di richiedenti:

  • soggetti affetti da un disagio fisico;
  • soggetti che si trovano sotto un disagio economico.

Nel primo caso si parla di persone che soffrono di patologie disabilitanti tali da comportare l'utilizzo permanente di macchinari energivori, quali polmoni d'acciaio, carrozzine elettriche, sollevatori, dispositivi per l'emodialisi.

Nel secondo caso si parla di famiglie con problemi economici tali da non poter provvedere al pagamento delle nuove bollette in arrivo.

Entrambe queste categorie, numerose in Italia, rischiano di trovarsi delle bollette che possono anche diventare un secondo canone d'affitto.

Per loro sarà possibile avere accesso a degli sconti proporzionati all'appartenenza ad una specifica categoria di consumi (come nel caso del bonus per chi ha un disagio fisico) o alla numerosità del nucleo familiare.

Quanto ammonta il bonus sociale 2022?

Il bonus sociale 2022 è uno sconto che andrà a colpire la tua bolletta della luce e del gas. A seconda della tua richiesta, avrai degli importi diversi.

Se hai diritto al bonus per disagio economico, potrai ricevere i seguenti importi, ma a seconda della numerosità del suo nucleo familiare potresti ricevere più o meno soldi:

  • 134,10 euro per le famiglie composte da 1 o 2 soggetti;
  • 163,80 euro per le famiglie composte da 3 o 4 soggetti;
  • 192,60 euro per le famiglie composte da più di 4 soggetti.

Nel caso del bonus per disagio fisico, gli importi sono proporzionati a seconda dell'appartenenza ad una specifica classe di consumo:

  • 43,20 euro se il consumo è sotto i 600 KWh;
  • 77,40 euro se il consumo è sopra i 600 KWh ma sotto i 1200 KWh;
  • 111,60 euro se il consumo è sopra i 1200 KWh.

In merito a quest'ultimo bonus, le fasce in questione non riguardano il consumo energetico complessivo, ma quello dell'apparecchio o degli apparecchi in tua dotazione. Per sapere meglio i dati relativi al consumo, è necessario andare a vedere il codice POD (Point of Delivery) e la potenza prevista dall'apparecchio.

Ovviamente, per avere diritto a questi bonus dovrai presentare, a seconda della tipologia, una serie di documenti.

Bonus sociale 2022: ecco come richiedere il bonus bollette 2022

Per richiedere il bonus bollette 2022 si potrà provvedere facendo domanda presso l'ANCI o presso l'ente referente, che può essere un ufficio predisposto nel tuo comune di residenza, o direttamente al CAF (o al patronato locale).

Se vuoi richiederlo per motivi relativi ad un disagio economico, dovrai presentare:

Addirittura, se hai già diritto al Reddito di Cittadinanza basterà richiedere l'ISEE già consegnato all'INPS per il rinnovo annuale, senza doverti ripresentare al CAF e riportare tutti i vari documenti richiesti. Altrimenti, se devi ancora farlo, ricordati che serviranno sempre per l'ISEE i seguenti documenti:

  • Modello Redditi (o Certificazione Unica in caso di dipendenti o pensionati);
  • saldo e giacenza media al 31 dicembre 2020 di tutti i tuoi conti correnti;
  • Dichiarazione Sostitutiva Unica.

Diversamente, se lo richiedi in merito al disagio fisico, non servirà l'attestazione ISEE, ma il certificato Medico ASL che accerti la tua situazione medico-sanitaria grave, e la necessità permanente degli apparecchi.

Gli stessi apparecchi dovranno essere denunciati in sede di richiesta, in merito alla potenza energetica e al tempo giornaliero di utilizzo.

Ovviamente tutto ciò potrebbe venire inficiato nel caso in cui tu non riesca a richiederlo in tempo.

Quanto dura il bonus sociale 2022? 

Il bonus sociale 2022 contro il caro bollette non durerà a lungo. Il Governo Draghi ha previsto come scadenza per poter usufruire di questi benefici fino al 31 dicembre 2022, oltre il quale potrebbe venire erogato di nuovo il bonus, così come l'esatto opposto.

Il problema è che come fondo è previsto secondo il Sole24Ore almeno 2,4 miliardi di euro, e per quanto possano sembrare tanti, va aggiunto che la platea è stata ulteriormente modificata.

Per fronteggiare i danni economici causati dall'aumento improvviso dei costi energetici domestici e aziendali, almeno per le utenze domestiche il Governo ha disposto un allargamento dei potenziali beneficiari.

Ovvero un nuovo limite ISEE per tutti i richiedenti relativi alla categoria "disagio economico".

Se prima era previsto il bonus con un ISEE inferiore a 8.265 euro se single, fino a 20.000 euro nel caso di famiglie numerose (cioè con almeno quattro soggetti a carico), da adesso il primo limite sale a 12.000 euro.

Questo cambia notevolmente la situazione, visto che potrà accedere qualche milione di ulteriori beneficiari.

Per la precisione si sale a 5,2 milioni di beneficiari, secondo informazionefiscale.it.

Se non cambia per la scadenza, cambia sicuramente per i fondi disposti. In caso di esaurimento fondi anticipato, per via dell'aumento delle richieste, non si potrà avere alcuna erogazione.

E se questa situazione è già abbastanza incresciosa per le utenze domestiche, anche per le aziende non è altrettanto fortunata.

Bonus sociale 2022: ma quando arriva?

Se vuoi richiedere questo bonus sociale 2022 dovrai preparare la documentazione citata poco sopra. Fortunatamente questo bonus arriva dal 1 aprile 2022, e avrai modo di richiederlo, salvo esaurimento anticipato del fondo.

Ma sarà disponibile solo per le utenze, non per le aziende. Come azienda si potrà beneficiare esclusivamente di una migliore "spalmatura" della bolletta energetica, ma non di veri e propri aiuti o ammortizzatori per la spesa.

Il Governo Draghi, col decreto taglia-prezzi, ha garantito per tutte le aziende "energivore" la possibilità di provvedere al pagamento integrale della bolletta con una maggiore dilazione, potendo addirittura provvedere al pagamento anche con un piano di rateizzazione fino a 24 mesi.

Garante di questa iniziativa è SACE, che ha assicurato il piano per ben 9 miliardi di euro, tra imprese bancarie ed enti finanziari. 

Più il famoso taglio delle accise da 25 centesimi. E questo, più di tutti, dura davvero poco rispetto al bonus.