La varietà di misure messa in campo dal governo, prima guidato da Giuseppe Conte ed ora capeggiato da Mario Draghi, ha addolcito gli effetti collaterali dell’emergenza pandemica che ha colpito l’Italia nel 2020.

Insieme ai bonus e alle agevolazioni previste per risollevare l’intera economia, sono stati disposti sostegni anche per le famiglie che versano in grave difficoltà economica.

Uno di questi è rappresentato dal bonus spesa 2021 che ha visto nuovi finanziamenti e procedure di erogazione più snelle grazie al rinnovo nel Decreto Sostegni bis.

Andiamo a scoprire insieme come funziona, chi può richiederlo e quanto spetta a famiglia.

Bonus spesa 2021: cos'è e cosa prevede?

L’emergenza pandemica da Covid-19 è stata l’ennesima “piaga d’Egitto”, una punizione inflitta alla civiltà umana che, a parere dei complottisti e dei negazionisti, non vede il volere di un Dio che regna su tutto bensì lo scontro tra pari.

Una disgrazia che ha colpito l’Italia in tutti i suoi aspetti, da quello economico a quello umano.

Tantissime aziende e imprese hanno dovuto chiudere i battenti e le famiglie italiane hanno conosciuto la povertà dalla quale hanno sempre tentato di allontanarsi.

Il governo di Mario Draghi ha emesso bonus destra e a manca pur di salvare il Paese, alcuni indirizzati alle realtà economiche ed altri direttamente alla popolazione.

Il bonus spesa 2021 è uno di questi, una misura agevolativa rinnovata dal decreto legge n° 73 del 25 maggio 2021 che prevede l’erogazione di buoni spesa alle famiglie che versano in condizioni economiche e sociali gravi.

Grazie allo stanziamento di 500 milioni di euro, i comuni e le loro amministrazioni possono distribuire aiuti concreti ai propri cittadini consentendo l’acquisto di:

  • generi alimentari
  • beni di prima necessità

includendo, da quest’anno, anche :

  • il contratto di locazione
  •  le utenze domestiche

L’autonomia concessa ai Comuni riguardo questo tipo di agevolazione, gli consente di applicare delle restrizioni sul tipo di prodotti ammessi nella lista.

Ovviamente non sono compresi acquisti in pasticceria o simili, ma soltanto generi indispensabili al sostentamento dell’intero nucleo familiare e di fatto considerati beni di prima necessità.

Bonus spesa 2021: a chi spetta e quali sono i requisiti?

Il bonus spesa 2021 è indirizzato a chiunque si trovi in una condizione di disagio economico e sociale, quindi rientrano nella categoria:

  • famiglie
  • coppie
  • single

purché non beneficino già di altri sostegni pubblici come:

Più precisamente, potremmo dire che si cerca di dare priorità a coloro che non godono del beneficio derivante da altre agevolazioni.

Tra i requisiti d’accesso previsti per poter godere del bonus spesa 2021 vi sono:

  • residenza nel comune
  • composizione del nucleo familiare
  • situazione patrimoniale immobiliare e mobiliare
  • situazione lavorativa dei componenti familiari
  • eventuali sostegni già percepiti

Per approfondire vi lascio l'articolo di Viviana Vitale per trend-online che oltre a spiegare altri spetti del bonus spesa 2021, ne esamina le particolarità più complesse.

Bonus spesa 2021: quanto spetta e come ottenerlo?

Seguendo le disposizioni del proprio comune di residenza, ogni nucleo familiare può presentare una sola domanda per godere del bonus spesa 2021 e vedere quanto gli spetta di importo.

Solitamente  quest’ultimo può variare fino ad un massimo di 700,00 euro, ma è una particolarità che varia da città a città ( in quella di Bologna si può ricevere addirittura 1.200 euro !) e che rientra nei criteri di riparto delle risorse disponibili delle amministrazioni comunali.

Spiega fiscomania.com:

“Al fine di snellire i procedimenti di spesa relativi alle risorse di cui al presente articolo, i comuni possono applicare le procedure di cui all’ordinanza del capo di dipartimento della protezione civile n°658 del 29 marzo 2020, in quanto compatibili”

Per ottenere il beneficio è necessario andare sul sito web del comune di appartenenza e cercare la pagina inerente al bonus spesa 2021.

È fondamentale controllare i requisiti d’accesso e assicurarsi di rientrarvici.

Successivamente si potrà inviare domanda online, utilizzando i modelli forniti e specificando:

  • residenza
  • valore ISEE familiare all’anno in corso
  • situazione economica ( con dettagli c/c)
  • patrimonio immobiliare
  • reddito e ricezione dei componenti della famiglia
  • status lavorativo
  • agevolazioni economiche ciò percepite

Il video di Speedy News Italia vi spiega come fare per ottenerlo, in maniera semplice e chiara:

Tale sostegno viene erogato sotto forma di card prepagata, pacchetto a domicilio o come buono da scaricare online e stampare, evitando così il crearsi di inutili e pericolosi assembramenti.   

Il Comune di appartenenza renderà disponibile la consultazione di una lista di tutte le attività che aderiscono al bonus spesa 2021 in modo tale da consentire al cittadino un orientamento più specifico e una corretta fruizione del beneficio. 

Tale misura è valida fino ad esaurimento della dotazione finanziaria, per tutto il 2021!!!