Siamo tutti in attesa che i tanti bonus, dedicati alla famiglia e previsti dalla Legge di Bilancio 2021, entrino in vigore con un decreto attuativo, nel frattempo però esistono anche alcune misure regionali che offrono un contributo economico ai nuclei familiari in difficoltà.

In particolare le Regioni, tramite fondi stanziati dal MIUR, stanno erogando bonus studenti che offrono un incentivo alle famiglie con figli iscritti all’università o alle scuole superiori.

Nello specifico i soldi di questi bonus appartengono a un fondo centrale, ma i contributi sono gestiti e assegnati dalle autorità locali, perciò per verificare se è attivo nella vostra regione di residenza dovete verificare il sito regionale.

Trattandosi di bonus studenti offerti dalla regione le modalità, i requisiti e gli importi dell’agevolazione variano, vediamo quali sono al momento quelli attivi nelle principali regioni.

Che cos’è il Fondo contro la dispersione scolastica 

I bonus regionali sono molti e dedicati a diverse categorie di studenti, dagli universitari fuori sede agli studenti delle scuole superiori.

Per quanto riguarda i nuclei familiari con studenti iscritti a scuole secondarie di secondo grado, i bonus sono stanziati con il fondo del MIUR contro la dispersione scolastica, ma la gestione è delle Regioni che hanno facoltà di determinare sia l’importo che il requisito ISEE, cioè di stabilire qual è il tetto massimo di reddito per accedere al contributo. 

Una volta stilata la graduatoria le Regioni inviano i dati al MIUR che si occupa poi di erogare gli importi ai beneficiari.

Nel caso in cui il beneficiario del bonus studenti sia minorenne, il bonus può essere riscosso da un genitore presso gli Uffici Postali e questo dovrà portare con sé non solo i suoi documenti, ma anche quelli del minore. 

Inoltre, dovrà compilare e firmare davanti all’operatore dell’ufficio postale la dichiarazione sostitutiva, con cui afferma appunto di essere idoneo al ritiro del bonus, in quanto genitore del beneficiario.

Bonus Studenti 2021 nella Regione Veneto

Nella Regione Veneto il bonus studenti è stato approvato con delibera regionale a marzo e il contributo sarà attivo fino al 4 giugno 2021. Questo bonus è dedicato ai nuclei familiari residenti nella regione Veneto, con un reddito ISEE non superiore a 15.748,78 euro, che abbiano figli iscritti in un istituto secondario superiore.

L’importo varia da un minimo di 200 euro fino ad un massimo di 500 euro e può variare non solo sulla base del reddito, ma anche rispetto alla disponibilità dei fondi in relazione al numero di richiedenti. Per inoltrare domanda si dovrà usare il portale dedicato della regione Veneto, da cui si può accedere esclusivamente tramite SPID.

Un bonus studenti dedicato agli universitari in Lombardia

Passiamo alla Lombardia dove il bonus studenti attivo è rivolto agli studenti universitari e ha una veste tutta particolare, poiché i fondi assegnati alla Regione sono stati affidati da questa alle università.

Sono quindi gli istituti universitari Lombardi che si occupano della gestione e dell’assegnazione nonché della pubblicazione dei vari bandi. Il requisito regionale imposto per ricevere questo bonus è che il reddito ISEE del nucleo familiare dello studente sia inferiore a 15.000 euro.

Per chi sia dunque iscritto in una delle università lombarde il modo più semplice è controllare la presenza di eventuali bandi attivi per il bonus studenti sul sito dell’ateneo, sui quali sono specificati i requisiti e la modalità di inoltro della domanda.

Il bonus studenti per le spese di libri e trasporti in Friuli Venezia Giulia

La Regione Friuli Venezia Giulia ha attivato il bonus studenti 2021 chiamato “Dote scuola”, cioè un incentivo economico di 200 euro per coprire i costi di libri e trasporti pubblici. 

Il contributo è rivolto alle famiglie con un ISEE inferiore a 10.000 euro l’anno. Per questo bonus va presentato l’ISEE dell’anno in corso, cioè relativo alla situazione economica familiare del 2021. Ovviamente, per beneficiarne nel nucleo familiare deve esserci almeno uno studente iscritto ad un istituto secondario superiore.

La domanda va inoltrata dal 23 marzo al 12 maggio 2021 in modo telematico sul sito della Regione, su cui si potrà accedere tramite SPID, Carta regionale dei servizi (CRS) e Carta nazionale dei servizi (CNS).

Il bonus studenti fuori sede della Regione Abruzzo

Per quanto riguarda l’Abruzzo, il bonus studenti di questa Regione, che ha un importo cospicuo perché può arrivare fino a 1.500 euro, è purtroppo in scadenza. Le domande si chiuderanno infatti il 30 aprile, quanti desiderano fare richiesta devono affrettarsi perché c’è tempo solo fino ad oggi.

L’incentivo è rivolto agli studenti universitari fuori sede e offre un rimborso parziale delle spese di affitto sostenute nell’anno accademico 2019/2020. 

Il richiedente deve essere iscritto ad un corso universitario presso uno degli atenei abruzzesi e deve essere titolare di un regolare contratto di affitto. Inoltre, come sempre, è richiesto un requisito di reddito, cioè che l'ISEE non superi i 15.000 euro all’anno.

Il bonus PC e Tablet, una risorsa utile in tempi di Dad

In ultimo facciamo menzione di un bonus che potrebbe essere particolarmente utile per gli studenti in questo tempo di didattica a distanza (Dad): il bonus PC e tablet.

Questo contributo offre infatti la possibilità di avere uno sconto di 500 euro per l’acquisto di un nuovo PC o Tablet e per i costi di Internet.

Lo sconto sarà erogato direttamente dal provider al momento dell’acquisto, ma per avere questo bonus il reddito ISEE non può superare i 20.000 euro l’anno.

Per sfruttare lo sconto infatti gli apparecchi dovranno essere acquistati tramite il provider che si sceglie per allacciare la connessione internet. Il bonus offre 200 euro per allacciare una nuova connessione internet o potenziare la vecchia. Ma solo se si sfrutta questo importo, potrà essere usata anche la cifra restante, cioè 300 euro, per acquistare un PC o Tablet, tramite il gestore Internet scelto.

I più famosi provider che operano in Italia hanno ormai sui loro siti, quasi tutti, una pagina dedicata esclusivamente al bonus PC e Tablet con tutte le offerte adeguate.

Il funzionamento del Bonus PC e Tablet è spiegato nel video YouTube di Luca Crocco: