Parte domani 23 agosto il bonus TV da 100 euro che consente a tutti i possessori di televisori di poter cambiarli con uno nuovo adegauto alla nuova tecnologia sia in HD che Dvbt-2/Hevc. Fino al 31 dicembre 2022 si potrà benerificare di questo bonus che non richiede alcun requisito reddituale. Quindi niente ISEE da dover presesntare come per il bonus TV da 50 euro. Tuttavia si devono rispettare poche ma semplici regole. Allora se sei pronto a cambiare la tua tv non perdere il bonus TV e per sapere come fare, ti spiego come averlo, anche compatibilmente con l'altro bonus TV da 50 euro.

Bonus TV: cosa è 

Ci sono due bonus TV. Ma facciamo subito chiarezza.

Uno è il bonus TV-decoder da 50 euro ed è collegato al possesso di un ISEE valido.

L'altro è il bonus TV-rottamazione di 100 euro che si può ottenere solo con la rottamazione di un vecchio televisore tra quelli indicati sul sito del Ministero dello sviluppo. Il bonus TV, in entrambe le conformazioni, è un aiuto economico diretto, concesso ai cittadini maggiorennni, residenti in Italia, per poter vedere la nuova programmazione televisiva in alta definizione e dal 1 gennaio 2023 anche con la nuova tecnologia Dvbt-2/Hevc. Anche se qualcuno possiede un televisore relativamente recente deve verificare che sia già adeguato a ricevere i canali in HD e nella nuova tecnologia. 

Il bonus TV è uno sconto immediato concesso dal venditore, anche online, sull'acquisto di un decoder o di un nuovo televisore. Nel primo caso non si deve rottamare il televisore posseduto. Nel secondo caso, qualora si voglia usare il bonus TV da 100 euro, sarà necessario rottamare la televisione. Inoltre con il bonus TV da 50 euro, lo sconto massimo applicato è 50 euro. Per il bonus TV rottamazione invece lo sconto sul prezzo finale di vendita, IVA inclusa, è del 20% con un tetto massimo di 100 euro. 

Bonus TV 100 euro: come fare per averlo

Il bonus TV rottamazione da 100 euro che parte effettivamente il 23 agosto, ha un meccanismo molto semplice. Si rottama una vecchia televisione per poter comprarne una nuova con un sconto del 20 percento, per un massimo sconto di 100 euro. Ma non tutte le vecchie televisioni possono essere rottamate. L'elenco degli apparati televisivi che possono essere ceduti per comprarne un nuovo è disponibe sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico, costantemente aggiornata. La regola generale è che le televisioni acquistate prima del del 22 dicembre 2018 non avrebbero la possbilità di ricevere i canali tv con la nuova tecnologia in partenza il 1 gennaio 2023. Probabilmente possono ricevere i canali in alta definizione. Questo significa che fino al 1 gennaio 2023 si potrà continuare ad usare il proprio televisore ma dopo sarà necessario averne un nuovo. Ricordiamo che il bonus TV rottamazione da 100 euro scade il 31 dicembre 2022. 

Oltre alla rottamazione del televisore si deve anche dimostrare di essere in regola con il pagamento del Canone Rai.

Bonus TV 100 euro: la procedura da seguire

Per poter sfruttare il bonus TV 100 euro si devono seguire poche ma semplici regole. La prima è aspettare il 23 agosto, data di partenza del bonus TV rottamazione. Il secondo passo da compiere è verificare se il televisore che si vuole cambiare è nell'elenco dei televisori che possono essere rottamati. L'elenco dei televisori eleggibili è pubblicato sul sito del Ministero dello Sviluppo, dove è anche disponibile l'elenco dei negozianti aderenti.

Il terzo passo è rottamare il vecchio televisore. Le strade sono due. Recarsi in negozio con la televisione da rottamare e consegnare l'apparato al negoziante. Sarà il negoziante ad effettuare la rottamazione. La seconda strada è la rottamazione effettuata in autonomia presso una delle isole ecologiche presenti nella propria città. A seguito di rottamazione, il vecchio proprietario dovrà compilare un modulo di avvenuto smaltimento. Questo modulo dovrà essere consegnato al negoziante come prova dell'avvenuta rottamazione. L'importante è riportare il modello della tv perché lo ripetiamo, deve essere tra quelli eleggibili alla rottamazione.

A questo punto, non ti resta che scegliere la nuova televisione ed il negoziante sconterà il 20% del prezzo di acquisto fino ad un massimo di 100 euro. Lo sconto è immediato sullo scontrino o fattura di acquisto. 

Bonus TV: si può usare anche online?

Il bonus TV rottamazione da 100 euro si può usare online. Ma la procedura non è immedaita e non si concluede online. Infatti si dovrà sempre andare presso il negozio fisico per completare la procedura. Inoltre solo i negozianti  operanti in Italia possono consentire l'utilizzo del bonus TV online. Quindi niente Amazon.

Di seguito come hanno deciso di comportarsi le catente della grande distrubuzione di elettrodomestici.

Su Mediaworld sarà possibile scegliere il televisore sul sito online, ma i dovrà utilizzare la modalità di pick&pay. Quindi il ritiro e pagamento dovrà avvenire in un punto vendita fisico in cui si dovrà consegnare il televisore da rottamare e pagare usufruendo del bonus tv rottamazione.

Una simile procedura è preista da Unieuro che offre la possibilità del Clicca&Ritira e Euronics con il metodo "Prenota e Ritira". Per ottenerlo bisognerà quindi aggiungere al carrello il televisore preferito (anche in sconto, visto che il bonus verrà erogato comunque), selezionare come metodo di acquisto “Clicca&Ritira” o "Prenota e Ritira", scegliere il negozio fisico nel quale ritirare il prodotto, recarsi in negozio al momento della conferma e compilare i moduli necessari (per il bonus da 100 euro bisognerà esibire anche il certificato di rottamazione o portare il televisore da rottamare).

In Expert invece la procedura è in due fasi: scelta online del televisore e completamento della procedura in negozio, entro 5 giorni dal ricevimento del SMS. 

Bonus TV 50 euro: attenzione all'ISEE

Dal 23 agosto ci saranno due bonus TV: quello da 100 euro per la rottamazione di un vecchio televisore e quello già attivo di 50 euro per acquistare un nuovo decoder oppure comprare un nuovo televisore. Per il bonus TV 50 euro non è necessario rottamare un vecchio televisore, ma è necessario avere un ISEE in corso di validità. Anche il bonus TV da 50 euro scade il 31 dicembre 2022. Il requisito dell'ISEE richiede che il suo valore non sia superiore a 20.000 euro. Motivo per cui fino ad oggi questo bonus non è stato molto apprezzato ed usato, avendo un vincolo reddituale. Ma per chi ha una condizione reddituale medio-bassa potrebbe essere una buona soluzione per comprare un decoder e rendere adeguato il proprio televisore alla nuova tecnologia. Per chi volesse usare il bonus TV 50 euro nel 2021 deve avere un ISEE in corso di validità che far riferimento ai redditi 20219. Se si decidesse di fare l'acquisto del nuovo televisore o decoder nel 2022, l'ISSE di riferimento sarà quello che si riferisce ai redditi 2020. Essendo stato l'anno del lockdwon e della profonda crisi economica, l'ISEE 2022 potrebbe risultare più basso di quello del 2021 e quindi la platea dei beneficiari del bonus TV 50 euro potrebbe aumentare. 

Bonus TV 50 euro: come cambia la procedura

Rispetto al bonus TV da 100 euro per quello da 50 euro, la procedura è leggermente più complessa proprio perchè c'è il vincolo dell'ISEE. Prima però di addentrarci nella procedura, si consiglia di effettuare le prove per verificare se effetivamente il proprio televisore non sia in grado di ricevere i canali con il nuovo digitale terrestere. Per verificare se il tuo televisore sia già pronto per vedere i canali con lo standard Dvbt-2/Hevcè sufficiente andare sul canale 100 o 200 e vedere se compare la scritta Test HEVC Main10. In questo caso non ci sarà bisogno nè di un nuovo televisore nè di un decoder. 

A questo punto veniarmo alla procedura. Appurato che l'ISEE non è superiore a 20.000 euro si deve procedere con la compilazione di un modulo di autocertificazione della sussistenza dei requisiti. Eventuali controlli da parte dell'Agenzia delle Entrate successivamente all'uso del bonus TV che rilevino delle omissioni o irregolarità potrebbe richiedere il rimborso del bonus TV da 50 euro oltre a sanzioni. Il bonus è fino ad un massimo di 50 euro. Quindi in caso in acquisto di un decoder, se il prezzo è inferiore a 50 euro, il bonus TV sarà pari al valore del decoder acquistato. Dunque l'acquisto sarà gratis. La differenza non potrà essere usata in alcun modo. Se invece il prezzo è superiore a 50 euro, il bonus TV è uno sconto immediato di 50 euro, effettuato in cassa all'atto del pagamento. 

Due bonus TV compatibili fino a 130 euro

Il decreto del Ministero dello sviluppo economico conferma la compatibilità del bonus TV decoder da 50 euro ed il bonus TV rottamazione da 100 euro. Tuttavia la compatibilità non porta alla somma dei due bonus. Quindi non si potrà beneficiare di 150 euro, ma di 130 euro. Tuttavia per poterli usare entrambi per avere 130 euro di sconto, si devono soddisfare tutti i requisiti dei due bonus. Ricordiamoli:

  • valore ISEE inferiore a 20.000 euro per il bonus tv da 50 euro;
  • rottamazione di un vecchio televisore per il bonus TV rottamazione;
  • regolarità dei pagamenti del canone Rai;
  • residenza in Italia.