Bonus vacanze 2022: nuovi sconti sui viaggi anche all’estero

Torna il bonus vacanze nel 2022? Probabilmente no, ma esistono tantissimi altri bonus, sconti e agevolazioni da sfruttare per risparmiare sui viaggi in Italia e all'estero. Se sei uno studente, un giovane con meno di 36 anni oppure un pensionato, esistono delle alternative convenienti e assolutamente da sfruttare. Scopri subito quali sono i bonus vacanze 2022 e inizia a pianificare il tuo soggiorno!

Image

Si avvicina la bella stagione, le giornate si allungano e le temperature diventano più miti: sembra proprio avvicinarsi il periodo delle vacanze, la fine della scuola, la pausa estiva, il mare, la spiaggia e il relax. Se lo scorso anno abbiamo potuto sfruttare il bonus vacanze – nel limite delle restrizioni causa Covid – anche per quest’anno sono state confermare diverse agevolazioni per i soggiorni in Italia e all’estero.

È in arrivo un bonus vacanze 2022? Definirlo come tale sarebbe un errore, ma esistono sicuramente tantissime occasioni di risparmio e convenienza sulla prenotazione di viaggi in Italia e all’estero, soprattutto per i giovani.

Se hai un’età compresa tra i 18 anni e i 35 anni, puoi richiedere la Carta Giovani Nazionale per ottenere sconti non solo sui viaggi, ma anche su trasporti, musei, e molto altro. In alternativa, se sei ancora minorenne ma hai voglia di metterti in gioco e di svolgere delle sperienze di soggiorno all’estero con i tuoi coetanei, per te c’è il bando INPSieme 2022.

Se stai pensando alla tua estate e vuoi iniziare a pianificare il tuo soggiorno, scopri subito quali sono i bonus vacanze 2022 da sfruttare. Ecco come risparmiare sui tuoi prossimi viaggi!

Bonus vacanze: cos’è e come funziona?

Ricordate il bonus vacanze? Durante il periodo di pandemia, per incentivare i viaggi in Italia piuttosto che all’estero, il Governo aveva introdotto un voucher vacanze che consentiva di ottenere fino a 500 euro di credito da spendere per prenotare soggiorno in hotel, alberghi, B&B, residence e strutture ricettive di vario tipo in tutta Italia.

Il voucher del bonus vacanze poteva avere importi differenti, calcolati sulla base del numero di componenti del nucleo familiare richiedente. Potevano richiederlo solo le famiglie in possesso di un ISEE non superiore a 40 mila euro.

Dunque, grazie al bonus vacanze i singoli individui potevano ottenere 150 euro di voucher, le coppie potevano ottenere fino a 300 euro di sconto sulle vacanze, mentre le famiglie composte da 3 o più persone potevano ottenere ben 500 euro dallo Stato.

Questi voucher erano inizialmente limitati all’anno di introduzione del bonus, ovvero si potevano spendere entro il 31 dicembre 2020. Tuttavia, le restrizioni sugli spostamenti, il lockdown e il perdurare dell’emergenza sanitaria hanno spinto il Governo a prolungare ulteriormente la scadenza fino al 31 dicembre 2021.

È possibile sfruttare il bonus vacanze anche nel 2022? 

Bonus vacanze non utilizzato: posso sfruttarlo nel 2022?

L’Agenzia delle Entrate aveva chiarito in una nota che tutte le famiglie o coloro che avevano richiesto il bonus vacanze senza averlo utilizzato entro i termini avrebbero potuto sfruttarlo anche nel 2022. Attenzione però: il soggiorno doveva cominciare entro il 31 dicembre 2021 e poi terminare nel 2022.

Per esempio, se una famiglia voleva trascorrere il Capodanno in un’altra Regione o città italiana, avrebbe potuto prenotare un weekend dal 30-31 dicembre 2021 fino ai primi giorni del 2022.

E per tutti coloro che non sono riusciti a sfruttare il voucher vacanze? In questa categoria rientrano, per esempio, le famiglie che avevano prenotato il soggiorno presso una struttura ricettiva aderente al bonus vacanze, ma che poi hanno dovuto disdire la prenotazione a causa di un impedimento. Per questi soggetti è ancora possibile sfruttare il bonus vacanze nel 2022?

Risponde a tal fine l’Agenzia delle Entrate, interpellata dall’Unione nazionale consumatori:

Il bonus vacanze non può essere nuovamente utilizzato per fruire di altri soggiorni, né può essere oggetto di rimborso in caso di mancato soggiorno.

A far fede è la data di effettuazione del pagamento del soggiorno. Al momento del pagamento alla struttura, infatti, al cliente vengono richiesti il codice fiscale e il codice univoco del voucher (Qr Code) da inserire nella fattura per l’applicazione dello sconto del bonus vacanze.

Se nel processo di verifica del voucher, l’operazione di pagamento viene confermata, quest’ultima non è in alcun modo revocabile. Ciò significa che il bonus vacanze risulta effettivamente utilizzato (ovvero “bruciato” per il contribuente che non lo ha sfruttato), anche se magari non è stato fruito.

Bonus vacanze 2022: nuovi sconti e vantaggi per i giovani!

Ma nonostante il bonus vacanze non sia più utilizzabile nel 2022, esistono moltissime altre occasioni di vantaggi e sconti da sfruttare per prenotare il proprio soggiorno in Italia o anche all’estero.

La prima opzione è dedicata ai giovani di età compresa tra 18 e 35 anni. Grazie a un’iniziativa del Governo lanciata ai primi giorni di marzo, i ragazzi che rientrano nel range d’età sopra riportato hanno la possibilità di scaricare e attivare la propria Carta Giovani Nazionale. Ma di che cosa si tratta?

Parliamo di una tessera virtuale che raggruppa in sé moltissime iniziative, sconti e agevolazioni a livello culturale, formativo, sportivo. Con la Carta Giovani Nazionale si possono ottenere agevolazioni in Italia e all’estero, non solo sui viaggi ma anche su trasporto pubblico e sostenibile, attività sportive, eventi e spettacoli, strutture ricettive, libri, corsi di formazione, negozi di abbigliamento e molto altro ancora.

In tal modo, come ha spiegato la ministra per la Gioventù Fabiana Dadone, si vuole “restituire ai giovani il tempo perduto durante la pandemia” e rendere la loro giovinezza ricca di ricordi ed esperienze vissute, come dovrebbe essere per tutte le persone.

Non solo: anche il bonus cultura per i nati nel 2003 permette di ottenere gli sconti a livello culturale: seppur non siano contemplati i viaggi, è possibile risparmiare sul costo dei musei, delle mostre, dei siti archeologici connessi al proprio soggiorno. Se hai compiuto 18 anni e sei nato nel 2003, scopri subito come richiedere il bonus cultura con 18app! Le richieste e le iscrizioni alla piattaforma partono dal 17 marzo 2022.

E sempre per i ragazzi, ma questa volta minorenni che frequentano il quarto o il quinto anno di scuola secondaria di secondo grado, c’è l’opportunità di vivere esperienze di soggiorno in Italia o all’estero sfruttando il bando INPSieme 2022. E lo stesso bando è disponibile anche per i pensionati, coniugi ed eventuali figli conviventi.

Scendiamo più nel dettaglio e cerchiamo di capire come funzionano queste opportunità e come si possono sfruttare per ottenere sconti e bonus vacanze 202.

Bonus vacanze 2022: come sfruttare la Carta Giovani Nazionale

Come abbiamo spiegato in diversi articoli, la Carta Giovani Nazionale è una card virtuale che deve essere attivata dal diretto interessato direttamente dall’applicazione IO, alla quale si accede solo con SPID o CIE. Una volta attivata, è utilizzabile per ottenere sconti e vantaggi non solo sui viaggi, ma anche su musei, teatri, cinema, palestre e moltissime altre attività che hanno aderito al progetto.

Per cominciare a sfruttare i bonus e i vantaggi della Carta Giovani Nazionale basta scorrere i diversi partner presenti sull’applicazione IO e scegliere quello che si intende fruire. Nel nostro caso, per esempio, esistono numerosi bonus vacanze per risparmiare sui viaggi in Italia e all’estero: tra gli altri, Airbnb, Autogrill italia, Costa crociere, Enel, Feltrinelli Education, Flixbus, Ita Airways, Italo, Itsart, La Feltrinelli, Rinascente, Storyte.

La collaborazione con Federalberghi permette di ottenere sconti sulle prenotazioni presso le strutture ricettive italiane aderenti all’iniziativa (la lista si trova anche su ItalyHotels), mentre altrettanti vantaggi riguardano l’acquisto di biglietti per i treni, gli autobus e in generale per i mezzi di trasporto pubblico.

Ci sono anche diversi sconti sulle bollette di energia elettrica, oltre ad agevolazioni sulla connessione ad Internet. E ancora: negozi di abbigliamento, e-commerce online, opportunità di crescita professionale e di formazione (per esempio i corsi di lingua straniera).

Bonus vacanze 2022: scopri il bando Estate INPSieme per i ragazzi

Ogni anno viene pubblicato il bando INPSieme – ex Inpdap – per permettere ai ragazzi – figli dei dipendenti della Pubblica Amministrazione – che frequentano gli ultimi anni di scuola superiore di vivere delle esperienze di crescita e formazione in Italia o all’estero. 

Si tratta di borse di studio erogate dall’INPS che vengono destinate ai ragazzi per permettere loro di svolgere un soggiorno di una settimana in Italia o due settimane per l’estero. Per il 2022 sono previsti fino a 25 mila borse di studio per un valore massimo di mille euro per i soggiorni in Italia e di due mila euro per i soggiorni all’estero, per ogni studente avente diritto.

Ai bandi Estate INPSieme possono accedere, come riporta il sito web dell’INPS:

i figli, anche orfani o equiparati, degli iscritti alla Gestione Fondo, ex IPOST, o alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, ex Fondo Credito. 

I ragazzi devono avere un’età non superiore a 20 anni, che si innalza a 23 nel caso di ragazzi disabili. Le iscrizioni, infatti, sono aperte anche ai ragazzi che presentano delle disabilità: per loro è prevista assistenza cosante da parte di personale qualificato. 

Tutte le domande per accedere al bando Estate INPSieme devono essere presentate entro le ore 12 del 15 marzo 2022, allegando anche la dichiarazione ISEE della famiglia.

Estate INPSieme Senior per i pensionati: come sfruttarlo

Oltre alla possibilità di fruire delle borse di studio per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni di scuola superiore, ogni anno viene indetto anche un bando Estate INPSieme Senior – ex bando Benessere – destinato ai pensionati, ai loro coniugi e agli eventuali figli conviventi per effettuare un soggiorno estivo.

Per il 2022 sono stati confermati almeno 4 mila bonus da sfruttare nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre per viaggiare al mare, in montagna, al lago o in qualsiasi località turistica.

Per quanto riguarda le domande, non è ancora possibile richiedere il bonus Estate INPSieme 2022, ma a breve dovrebbero essere comunicati i termini e le modalità per richiedere il contributo. Nel frattempo, è possibile consultare i requisiti di accesso previsti per il 2021 (a questo indirizzo).