Con l’approssimarsi delle festività natalizie, sono in molti coloro che stanno decidendo se pianificare o meno delle ferie all’insegna dei viaggi; per questa ragione, la possibilità di ottenere un bonus vacanze da ben 500 euro farà sicuramente gola a molti italiani.

Ebbene sì, la misura il cui nome ufficiale è tax credit vacanze esiste ancora, e c’è un dettaglio importantissimo da considerare: si tratta di uno dei bonus in scadenza alla fine di quest’anno.

Dunque, per coloro che hanno intenzione di sfruttare l’agevolazione, introdotta dall’ormai datato Decreto Rilancio, il tempo stringe.

La Legge di Bilancio 2022, o almeno quella che è la sua bozza, non prevede infatti ulteriori proroghe concesse al bonus vacanze.

L’estensione del voucher vacanze si è avuta solo grazie al Decreto Milleproroghe, ma solo per dare il tempo agli ultimi ritardatari di sfruttare il proprio voucher ancora non speso.

Se sei uno di questi ritardatari, questo è l’articolo giusto per te: scopriremo infatti insieme quanto tempo hai ancora esattamente per prenotare la tua vacanza invernale grazie al bonus vacanze e, soprattutto, dove è possibile sfruttarlo.

Bonus vacanze: di cosa si tratta esattamente?

Dato che potresti non averne mai sentito parlare, inizieremo questo articolo con una breve introduzione al bonus vacanze, grazie alla quale capiremo di cosa si tratta con esattezza.

La misura, che porta ufficialmente la denominazione di tax credit vacanze, venne introdotta dall’ex Governo Conte nell’estate 2020.

Nelle intenzioni dell’ex Presidente Conte, il bonus vacanze doveva servire soprattutto al settore del turismo, in modo da dare una scossa positiva alle prenotazioni in un periodo difficile come quello del primo anno di pandemia.

Ovviamente, dato che l’intento del Governo era quello di agevolare il turismo italiano, questo voucher vacanze poteva (e ancora oggi può) essere speso soltanto in strutture localizzate nel nostro Paese.

Grazie all’App Io, gli interessati hanno avuto la possibilità di scaricare agevolmente il proprio bonus vacanze, direttamente dall’app stessa.

Dato che IO stessa ha rilasciato, sul proprio canale ufficiale IO, l’App dei servizi pubblici su YouTube, un video contenente l’esatta procedura di recupero del voucher bonus vacanze, ti consiglio la visione del contenuto per maggiori informazioni su tale procedura:

Bonus vacanze: ISEE e importi del voucher

Occupiamoci adesso delle cifre ufficiali che potrai ottenere per mezzo del bonus vacanze 2021.

Iniziamo subito col dire che il bonus vacanze non è un’agevolazione aperta a tutti, ma riguarda solo determinati potenziali richiedenti: quelli, cioè, che sono in grado di dichiarare un tetto ISEE che non superi i 40.000 euro annui.

Il mancato rispetto di questo requisito, purtroppo, ti comporterà l’esclusione dalla possibilità di ottenere lo sconto sulle prossime vacanze natalizie.

Il bonus vacanze, come avrai capito da quanto detto fino ad ora, non prevede alcun accredito diretto ai richiedenti: viene infatti erogato in forma di voucher, che dovrai presentare alla struttura ricettiva per ricevere lo sconto.

Sfortunatamente, il bonus vacanze non è uguale per tutti, ma il suo importo viene calcolato in base al numero di componenti della famiglia che lo richiede.

Nel caso di nucleo familiare composto da una persona, si potrà ottenere uno sconto da 150 euro; per le coppie, invece, il bonus vacanze sale a 300 euro.

La cifra massima, ossia 500 euro, viene invece concessa alle famiglie a partire da tre soggetti.

Bonus vacanze: niente voucher, niente sconto! Domande sospese

C’è però un problema che, purtroppo, rischia di lasciarti con l’amaro in bocca se non hai ancora richiesto il tuo bonus vacanze. 

Se non hai ancora provveduto a richiedere il tuo voucher bonus vacanze, i termini sono già scaduti.

Il bonus vacanze, infatti, non può più essere richiesto: l’unica possibilità che il Governo ha concesso col Decreto Milleproroghe è stata quelle di ampliare i mesi disponibili per spendere i voucher già emessi.

Questo perché i bonus vacanze richiesti non sono stati spesi tutti.

Si sperava che il Governo Draghi riattivasse la misura, aprendo la possibilità di ottenere il voucher anche per coloro che non erano ancora riusciti ad inviare la propria domanda; tale possibilità, però, non è stata confermata.

Dunque, se hai già richiesto il tuo voucher bonus vacanze, potrai spenderlo tranquillamente fino alla fine del 2021. La data di scadenza, ossia il termine ultimo per spendere il voucher, è ufficialmente fissata al 31 dicembre 2021.

Se non hai ancora richiesto il bonus vacanze, invece, al momento non potrai inoltrare alcuna nuova domanda.

Tra l’altro, nella bozza della Legge di Bilancio 2022 non si parla assolutamente di tax credit vacanze e di eventuali proroghe del bonus vacanze.

Se hai ancora a disposizione un voucher, questa potrebbe essere l’ultima possibilità per spenderlo.

Bonus vacanze: come e dove ottenere lo sconto

Premesso quindi che, purtroppo, non è al momento possibile richiedere un nuovo bonus vacanze, in questo paragrafo ti illustrerò come e dove spendere il voucher, se è attualmente in tuo possesso.

Dovrai infatti tener bene a mente che il bonus vacanze non viene accettato da tutte le strutture ricettive.

Anzi, uno dei motivi del mancato successo del voucher vacanze è stato proprio legato alla scarsa adesione, da parte delle strutture ricettive, all’iniziativa.

Quando avrai scelto dove prenotare il tuo soggiorno, dunque, dovrai accertarti che la struttura da te scelta sia disponibile ad accettare il bonus vacanze.

E faresti bene ad accertarti prima della prenotazione in modo da evitare, al momento del pagamento, di vederti rifiutato il voucher da parte della struttura.

Per quanto riguarda le tipologie di strutture ricettive che possono essere oggetto di bonus vacanze, la normativa ha previsto un ampio elenco, che va dai campeggi agli hotel, passando per case vacanze e b&b.

Insomma, l’unico problema potrebbe essere rappresentato dal fatto che, sfortunatamente, non è certo che la struttura prescelta accetti il bonus vacanze.

Occupiamoci adesso di capire come potrai ottenere il bonus vacanze; il voucher, infatti, non prevede che tu fruisca del voucher interamente in forma di sconto.

La normativa prevede infatti che si possa ottenere uno sconto pari all’80% del bonus vacanze. Il restante 20% potrà essere recuperato in forma di detrazione IRPEF alla tua prossima dichiarazione dei redditi.

Bonus vacanze: come utilizzare il voucher con l’App IO

Cerchiamo adesso di capire come utilizzare il voucher che, a suo tempo, hai ottenuto grazie all’App IO.

Ricordiamo ancora una volta che questa potrebbe essere l’ultima possibilità per ottenere il tuo bonus vacanze: attualmente, e le cose sembrerebbero non destinate a cambiare, il bonus potrà essere speso entro il 31 dicembre 2021.

Eventuali voucher bonus vacanze non spesi rischiano quindi di essere perduti: questo significa che, salvo eventuali restrizioni che speriamo per quest’anno siano scongiurate, dovresti prenotare il tuo soggiorno e sfruttare il tuo voucher al più presto, entro fine anno.

Fatta questa premessa, occupiamoci dell’utilizzo del voucher.

Utilizzando l’App IO, otterrai un codice QR che è associato al tuo voucher; grazie a questo codice, potrai ottenere la parte di bonus vacanze concessa in forma di sconto sul soggiorno (ossia l’80% del voucher).

Al momento del pagamento, infatti, la struttura da te scelta avrà il compito di verificare sia il tuo codice fiscale, sia che il codice QR da te fornito sia valido, inserendo entrambi nell’apposita sezione del sito dell’Agenzia delle Entrate, sezione che è accessibile solamente agli albergatori.

Un consiglio: mostra il voucher bonus vacanze solo al momento dell’effettivo pagamento perché, nel caso in cui il codice QR venga erroneamente inviato in anticipo e il pagamento venga per qualche ragione posticipato, il tuo QR bonus vacanze risulterebbe già utilizzato e, dunque, lo perderai.

Il bonus vacanze, infatti, è valido solamente per un unico utilizzo.

Bonus vacanze: la truffa dei voucher è ancora in agguato 

Ci siamo occupati di quasi tutti gli aspetti del bonus vacanze, men che di uno: le relative truffe che circolano sul web e che sono adesso legate.

In quest’ultimo paragrafo, dunque, vorrei cercare di metterti in guardia in merito alle frodi legate all’agevolazione.

Potrebbe infatti succedere, per svariate ragioni, che tu non riesca a prenotare il tuo soggiorno entro fine anno e che, dunque, il tuo voucher bonus vacanze in scadenza resti inutilizzato.

Se sei tentato dalla possibilità di venderlo su internet, non farlo.

Da quando il bonus vacanze è stato reso ufficiale, le truffe ad esso legate si sono susseguite, fino ad arrivare ad oggi.

La questione è talmente grave che anche l’Agenzia delle Entrate, mesi addietro, ha invitato gli utenti alla prudenza.

Ma come si svolgono le truffe legate al voucher bonus vacanze?

I criminali, in maniera piuttosto semplice, creano sui social network dei profili fake, attraverso cui sponsorizzano offerte che promettono l’ottenimento di denaro in cambio della cessione del voucher bonus vacanze.

In pratica, questi account falsi ti chiedono di vendere loro il bonus vacanze di tua proprietà che non riuscirai ad utilizzare entro l’anno.

Ma i problemi che si vengono a creare sono due: innanzitutto, questi profili vengono disattivati dopo averti derubato del tuo codice QR; ovviamente, tu non riceverai alcuna somma in denaro.

In secondo luogo, nel tentativo di “vendere” il tuo voucher bonus vacanze, dovrai fornire ai truffatori anche il tuo codice fiscale, il quale potrebbe essere utilizzato per altri scopi truffaldini.

Se ti servono altre informazioni sulle truffe legate al bonus vacanze, ti segnalo che ho scritto un articolo dedicato, dal titolo “Bonus Vacanze 2021: occhio alle truffe! La guida per evitarle”.

Per concludere, il mio consiglio è uno solo: cerca di sfruttare il tuo bonus vacanze entro fine anno per evitare che scada. Se proprio non riesci, allora lascia che il voucher scada ed evita di esporti a truffe.