In seguito all’approvazione e alla relativa entrata in vigore del decreto-legge numero 34, avvenuta il giorno 19 maggio 2020, il cosiddetto Decreto Rilancio, è stato introdotto da parte del Governo italiano, insieme ad una serie di altri sostegni e contributi economici indirizzati ad una parte della popolazione nazionale, anche il famoso bonus vacanza 2021.

Effettivamente, secondo quanto confermato all’interno del testo del Decreto Rilancio, in particolare all’articolo 176, il bonus vacanze consiste in un contributo economico che poteva essere richiesto da parte dei cittadini e dei nuclei familiari che risultano essere residenti sul territorio nazionale, durante il periodo compreso tra il primo luglio 2020, ed entro e non oltre il termine fissato per il 31 dicembre dell'anno scorso. 

Tuttavia, nonostante attualmente i cittadini, anche nei casi in cui questi risultino essere in possesso di tutte le condizioni ed i requisiti obbligatori per il bonus, non hanno comunque la possibilità di poterne fare richiesta, sono ancora centinaia di migliaia le persone che hanno ottenuto il beneficio ma che non ne hanno ancora usufruito.

A questo proposito, all’interno del seguente articolo saranno offerti ulteriori dettagli in merito al bonus vacanza 2021, come funziona effettivamente e qual è la procedura che dovrà essere seguita per poter usufruire del bonus entro il 31 dicembre di questo anno. 

Le caratteristiche principali del bonus vacanze 2021

Secondo quanto esposto all’interno dell’articolo 176 del decreto-legge numero 34 risalente alla data del 19 maggio 2020, ovvero il Decreto Rilancio è stato riconosciuto ed introdotto il nuovo  bonus vacanze 2021.

In particolare, si tratta di un beneficio economico dal valore massimo di 500 euro, che potrà essere usufruito al fine di coprire le spese sostenute dai cittadini e dalle famiglie italiane per la fruizione di servizi turistici presso strutture alberghiere che rientrano nel codice ATECO numero 55.

In questo senso, sono considerati ammessi al fine di usufruire del bonus vacanza tutti quei costi correlati alle spese per soggiorni presso campeggi, villaggi turistici, hotel, bed and breakfast e agriturismi italiani.

Il funzionamento del bonus vacanze 2021

È necessario anche evidenziare che questo bonus vacanze 2021 potrà essere effettivamente usufruito da parte dei cittadini che lo richiedono mediante un’unica soluzione, unicamente una volta da parte di un solo cittadino del nucleo familiare, che non dovrà necessariamente corrispondere al richiedente.

A questo proposito, il bonus vacanze potrà essere utilizzato per il soggiorno effettuato da parte della famiglia presso un’unica struttura di tipo ricettivo, la quale dovrà essere necessariamente situata entro i confini nazionali, ma anche per il servizio da parte di tour operator o di agenzie di viaggi. 

Inoltre, occorre anche sottolineare che i cittadini e i nuclei familiari potranno effettivamente usufruire del cosiddetto bonus vacanze 2021, esclusivamente nella misura dell’80 per cento, presentato sotto forma di sconto immediato, che potrà essere ottenuto al momento del pagamento presso la struttura.

Infine, per quanto riguarda invece la restante quota pari al 20 per cento del bonus vacanza 2021, questa potrà effettivamente essere richiesta mediante l’apposita detrazione di imposta, che potrà essere ottenuta al momento in cui il cittadino provvede ad effettuare la dichiarazione dei redditi.

Tuttavia, è fondamentale che egli provveda alla presentazione della documentazione legata alla dimostrazione delle spese sostenute presso la struttura.

Come si può usare il bonus vacanze 2021 entro dicembre  

Dunque, dopo aver ripercorso le principali caratteristiche che contraddistinguono il bonus vacanze 2021, è necessario anche comprendere quali siano le procedure che dovranno essere obbligatoriamente seguite da parte dei cittadini che risultano essere beneficiari del buono sconto, così da non rischiare di perdere la possibilità di utilizzare il bonus.

A questo proposito, è necessario innanzitutto effettuare l’accesso mediante l’apposita app predisposta, ovvero App IO, mediante il quale sarà necessario confermare tutti i requisiti richiesti.

In questo senso, l’utente riceverà  due codici, un codice univoco e un QR-Code, da mostrare direttamente all’operatore presso la struttura ricettiva dove si procederà al pagamento delle spese relative al soggiorno.

A questo proposito, occorre anche sottolineare che prima di procedere con la prenotazione del proprio soggiorno presso una determina struttura, è consigliabile che l’utente e le famiglie che intendono pagare il soggiorno mediante il bonus vacanze 2021 si accertino che tale struttura abbia effettivamente aderito all’iniziativa governativa. 

Si ricorda, inoltre, che per poter accedere all’applicazione https://io.italia.it/bonus-vacanze/ dedicata appunto al bonus vacanze 2021 è necessario avere a disposizione una tra le seguenti credenziali di accesso: Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) e la Carta d’Identità Elettronica (CIE).