Il termine del tanto amato dagli italiani Bonus Vacanze è arrivato, ma non bisogna disperare, c'è ancora un modo per poterlo utilizzare!

Se hai fatto richiesta ma non l'hai ancora sfruttato, hai ancora una chance per non perdere il credito che ti è stato riconosciuto!

Come abbiamo detto in un precedente articolo, il Bonus Vacanze sta scadendo, ma la prenotazione delle proprie vacanze può anche essere fatta per l'anno prossimo

Con un breve ripasso delle condizioni di utilizzo di questo bonus, oggi vediamo quali sono le mete migliori per sfruttarlo al meglio!

Bonus Vacanze: ricordiamo come usarlo?

Il Bonus Vacanze nasce come un incentivo presente nel "Decreto Rilancio" (art.176 del DL n. 34 del 19 maggio 2020) per favorire uno dei comparti economici più importanti e più colpiti in Italia: il turismo, che da solo rappresenta circa il 13% del Pil italiano.

Infatti, a causa della pandemia da Covid-19, tra lockdown, Italia colorata per zone e danni economici alle famiglie, per gli italiani di fare qualche giorno di vacanza è diventato impossibile.

Il Governo decise quindi di stanziare un Bonus, fino a 500 euro, per favorire il turismo nella nostra bellissima penisola, per un totale di 2,6 miliardi.

Chi ha fatto la richiesta entro i tempi previsti, cioè entro il 31 dicembre 2020 e non l'ha sfruttato, ha ancora la possibilità di farlo ad alcune condizioni.

Il Bonus, infatti, ha delle condizioni imprescindibili:

  • può essere utilizzato da un solo componente del nucleo familiare
  • deve essere speso in un'unica soluzione

Esso rappresenterà, al momento della prenotazione, uno sconto dell'80% sul pagamento della struttura scelta, mentre il restante 20% sarà scaricato come detrazione di imposta in dichiarazione dei redditi, allegando gli appositi documenti che attestino la vacanza fatta.

Se non hai ancora sfruttato il tuo Bonus Vacanze, il codice e il QR code utili all'utilizzo li trovi nell'AppIO, un'applicazione per smartphone, sia iOS che Android, messa a disposizione dal Governo, che permette moltissime operazioni e l'accesso a quasi tutti i servizi della Pubblica Amministrazione.

Cosa bisogna quindi fare?

Entro il 31 dicembre 2021 bisogna prenotare e aver conferma della prenotazione della propria vacanza presso una delle tantissime strutture convenzionate col Governo.

Il Bonus è sfruttabile anche per l'anno prossimo, a condizione che la prenotazione sia finalizzata entro il termine sopracitato.

Inoltre, è bene ricordare che questo Bonus non è utilizzabile solo per le prenotazioni direttamente accordate con la struttura, ma che può essere utilizzato anche con tour operator e per vari tipi di strutture:

  • alberghi;
  • resort;
  • residence;
  • pensioni;
  • bed and breakfast;
  • ostelli;
  • appartamenti.

Bonus Vacanze: quali strutture accettano il bonus?

Come abbiamo detto, le strutture che accettano il Bonus sono strutture che hanno accettato precise convenzioni col Governo.

Per facilitare la ricerca e per favorire l'uso del Bonus stesso, la Federalberghi ha deciso di raccogliere un database con le interviste ad oltre 28mila soci e creare quindi un elenco di strutture che aderiscono all'iniziativa sul sito bonusvacanze.italyhotels.it.

Per iniziare a farsi un'idea, l'utilizzo di questo sito è molto semplice.

Si inserisce la destinazione desiderata o la struttura che si è scelta, la tipologia di struttura, le date di arrivo e di partenza, il numero di camere, quanti adulti e bambini e si procede con la ricerca.

Successivamente, tramite i filtri appositi, è possibile sceglie di visualizzare le sole strutture aderenti all'iniziativa, così da avere un elenco preciso delle possibili scelte.

La regione che ha avuto un maggior riscontro favorevole da parte dei suoi albergatori è sicuramente l'Emilia Romagna in cui c'è l'imbarazzo della scelta con più do 230 strutture, seguita da Toscana, Sicilia e Liguria con circa un centinaio a testa.

Un altro sito consultabile è sicuramente ihotels.it, dove si possono trovare elenchi di strutture raggruppate per regioni e città. In questo caso troviamo un esaustivo elenco di strutture selezionate e aderenti all'iniziativa.

Questo è valido per gli hotel, ma abbiamo detto che anche agriturismi e bed and breakfast prendono parte all'iniziativa.

Per quanto riguarda i bed and breakfast, è possibile utilizzare l'elenco realizzato dal sito bed-and-breakfast.it aggiornato regione per regione, anche con ottime offerte e proposte interessanti.

Per quanto riguarda gli agriturismi, mete spesso scelte per godersi giorni in totale relax immersi nella natura, ci si può affidare agli agriturismi di Campagna Amica, promossi da Terranostra e Coldiretti. Sul sito campagnamica.it è possibile trovare una lista con siti e contatti per verificare condizioni e disponibilità.

In generale, per quanto questi siti siano ben curati ed aggiornati, è meglio, visto anche che siamo verso la scadenza del Bonus, contattare le strutture prescelte per chiedere maggiori informazioni.

Bonus Vacanze: ma quindi, dove andiamo?

L'Italia è tutta meravigliosa e quando bisogna scegliere un posto dove andare, è sempre una faticaccia.

C'è chi preferisce il mare o la montagna, le campagne o le città d'arte e l'Italia ci offre meravigliose opzioni per ognuna di queste preferenze.

Tra le mete low cost più ambite, che quindi ci darebbero la possibilità di non dover (o quasi) integrare il Bonus, abbiamo il Veneto.

Qui soprattutto per le famiglie è famosa Sottomarina di Chioggia, con circa 10 chilometri di spiaggia, che garantisce il distanziamento sociale e il relax, ma non solo. Infatti, una costa così è ideale anche per gli sport velici per il vento che soffia quasi costantemente.

Altra regione che ci ha tenuto particolarmente a riaprire presto le sue attività turistiche è l'Alto Adige. All'ombra delle Dolomiti, a pochi chilometri dalla provincia di Bolzano, abbiamo in Val d'Ega oltre 500 chilometri di cammini, come quello del Latemarium, che possono essere scelti sia dai camminatori più esperti, ma anche dalle famiglie con passeggino. I cammini sono tanti e di varie difficoltà, immersi nella natura, per soddisfare ogni tipo di esigenza. La zona inoltre è piena di hotel e appartamenti, quasi tutti a gestione familiare, utili per rigenerarsi e rallentare i ritmi di una vita frenetica.

Sempre all'insegna dell'avventura e delle belle camminate, consigliamo anche la Via Francigena. Questo lunghissimo cammino, nella sua parte emiliana, tra le province di Piacenza e Parma, risulta fattibile anche per le famiglie con bambini più piccoli. L'ideale, soprattutto per i più giovani, è addentrarsi per tutto il cammino e scegliere per ogni tappa una delle decine di strutture che costeggiano il cammino, tra bed and breakfast e appartamenti.

Scendendo più a sud, non possiamo non parlare della Basilicata, meta incredibile per chi vuole il mare senza rinunciare a un po' di montagna e natura. Tra il Parco Nazionale dell'Appenino Lucano, la Val D'Agri Lagonegrese, Metaponto, Nova Siri e Maratea, c'è l'imbarazzo della scelta tra tipi di vacanze e anche tipi di coste diverse, a seconda se si voglia rimanere sull'adriatica, sabbiosa e bassa o sulla ionica, alta e frastagliata.

Anche le Marche è una regione tutta da scoprire. Spesso poco scelta perchè meno blasonata rispetto ad altre mete, ospita la Riviera del Conero, con un litorale meraviglioso perfetto per passare delle vacanze in mezzo alla natura senza spendere tantissimo. La riviera, col suo mare cristallino, offre ancora spiagge selvagge e strutture bellissime, come quelle del Gargano, in Puglia, altra meta consigliatissima per la bellezza e per il budget low cost.

Un'altra terra ancora poco conosciuta è sicuramente quella del Molise

Nonostante, infatti, sia ricca di storia, arte, natura e incredibili proposte gastronomiche, spesso è poco scelta, nonostante gli allettanti prezzi contenuti.

Una delle zone sicuramente più affascinanti e consigliate è Campitello Matese, il regno degli escursionisti, a piedi, ma anche in mountain bike o romanticamente a cavallo.

Non possiamo però non menzionare una delle isole più belle d'Italia, la Sicilia, per cui ci sarebbe solo l'imbarazzo della scelta.

Infatti, la Sicilia ha il meraviglioso pregio di racchiudere arte, tradizione, cucina e mare meraviglioso in ognuna delle sue province.

Qualsiasi punto della Sicilia si scelta di visitare, non si potrà mai rimanere delusi.

Dalla bellissima Marina di Ragusa, caratterizzata da liti di sabbia dorata e finissima, perfetta per i più piccoli, fino al gioiellino di Macari, paesino che gode a pochi minuti della spiaggia di Baia Santa Margherita e le sue calette di ciottoli fino ad Avola, famosa per il pregiatissimo Vino.

Tra le città è meglio non farsi sfuggire Noto, Siracusa, Palermo, Erice, per la loro bellezza e tradizione incredibilmente affascinante.

Come abbiamo potuto vedere, ce n'è per tutti i gusti. L'Italia è un paese meraviglioso, che tra mare, montagna e città d'arte rimane uno dei gioielli turistici più ambiti al mondo.

Perchè non approfittare del Bonus Vacanze per scoprire meglio il nostro meraviglioso paese?