L’estate sta arrivando, e con le nuove aperture gli italiani sperano di poter ricominciare a viaggiare, e poter trascorrere la stagione estiva nelle mete più ambite. Salvare estate e turismo sembra possibile, sia perché si prevede che i centri di turismo possano riprendere a lavorare, sia perché è arrivata la proroga del bonus vacanze per il 2021, come ci spiega il sito "Siviaggia.it".

Per chi non lo sapesse, il bonus vacanze ha riscosso grande successo la scorsa estate, come ci spiega la testata "Il Messaggero". Sono stati molti gli italiani decisi a utilizzarlo per trascorrere le proprie ferie al mare o in montagna utilizzando questo speciale sconto. Le strutture ricettive che hanno consentito l’uso di questo speciale buono non sono state poche lo scorso anno, e si prospetta una replica.

Il bonus vacanze dello scorso anno funzionava così: grazie all’applicazione ufficiale IO, il cittadino chiedeva, in base al numero di componenti della famiglia, di utilizzare un buono applicabile nelle strutture ricettive, come spiega investireoggi.it, che hanno approvato il sistema. Il bonus vacanze veniva usato per il pagamento in hotel, per ottenere uno sconto e una speciale agevolazione fiscale.

Bonus vacanze 2021: sulle tracce del bonus dell’anno precedente

Il bonus vacanze è stato prorogato fino alla fine del 2021, e questa è una buona notizia per tutti coloro che l’hanno richiesto lo scorso anno, ma non sono riusciti ancora ad utilizzarlo. Al momento ancora non sappiamo se verrà introdotto un nuovo bonus vacanze 2021 vero e proprio, perché di fatto si può solamente utilizzare quello richiesto nel 2020, come ci dice il sito Viaggi.corriere.it. Purché non sia già stato usato.

Per chi non ricorda il funzionamento del bonus vacanze 2020, andiamo a riassumerne le caratteristiche: per accedere a questo particolare sussidio dello stato, il cittadino doveva scaricare sul proprio smartphone l’applicazione “IO”.

Tramite l’applicazione dei servizi pubblici “IO”, il cittadino può avere accesso alla propria posizione relativa a buoni sconto e agevolazioni, e richiedere eventualmente l’inserimento tra i beneficiari. Per il bonus vacanze chiesto nel 2020, le condizioni erano le seguenti:

•Il bonus è in formato digitale: si può utilizzare solo attraverso l’app IO;

•Il bonus vacanze va speso presso le strutture alberghiere convenzionate, come hotel, alberghi, e simili;

•L'80% del bonus vacanze viene utilizzato come sconto sul soggiorno;

•Il 20% restante del bonus vacanze consiste in una detrazione fiscale relativa alla dichiarazione dei redditi del 2021;

•Il bonus può essere presentato da un solo nucleo familiare, che lo presenta per tutti i componenti.

•Il bonus può essere richiesto presentando un’attestazione ISEE, che deve essere inferiore alla cifra complessiva di 40.000 euro.

Bonus vacanze 2021: confermate le cifre del 2020

Per quanto riguarda l’ammontare della cifra soggetta a sconto, il bonus nel 2020 prevedeva uno sconto, come spiega anche viaggi.corriere.it, diverso in base al nucleo familiare che richiedeva il sussidio. L’importo complessivo del bonus vacanze 2021 rimane, salvo prossime modifiche, lo stesso del bonus vacanze 2020:

150 euro se a richiederlo è una persona singola;

300 euro se a richiederlo è un nucleo familiare composto da due persone;

500 auro se il nucleo familiare è di tre o più persone.

Secondo queste cifre, l’importo massimo a cui si può accedere è quello per nuclei familiari composti da genitori con almeno un figlio, e corrisponde a 500 euro. Va ricordato anche che il bonus vacanze non si può dilazionare in diverse transazioni, va utilizzato tutto in un’unica struttura ricettiva. E il 20% del valore complessivo sarà destinato alla detrazione fiscale durante la dichiarazione dei redditi.

Altre condizioni d’uso del bonus vacanze spiegate da bonusx.it ricordano che il buono può essere utilizzato solo entro i confini nazionali, non si può utilizzare in paesi esteri. Inoltre il pagamento deve avvenire presso la struttura ricettiva, non si può utilizzare un intermediario digitale, come ad esempio un pagamento online.

Come ottenere il bonus vacanze 2021

Una nota dolente, a cui però ci sono in corso di ipotesi delle soluzioni, riguarda l’ottenimento del bonus vacanze per l’anno in corso, il 2021. Per chi vuole utilizzare questo particolare sussidio dello stato per l’estate che sta per arrivare, non è possibile formulare una nuova richiesta.

Questo vuol dire che il bonus vacanze è stato sì prorogato fino a fine anno, però è utilizzabile solo da chi ne ha fatto domanda entro la fine del 2020. Quindi da chi ancora non lo ha utilizzato. Di fatto la proroga si riferisce alla possibilità di spendere il bonus vacanze nel 2021 per tutte le persone che lo hanno tenuto in sospeso, come ci dice un articolo di money.it fino a questo momento.

Attualmente però ci sono delle ipotesi, e alcune proposte al vaglio potrebbero portare ad un cambiamento della situazione. Da un lato si parla di ipotesi di proroga fino al 2022, dall’altro di poter utilizzare il buono presso diverse strutture ricettive, che toglierebbe l’obbligo di saldare il pagamento in un’unica occasione. Inoltre si sta pensando di dare la possibilità anche alle agenzie di viaggio di fare da tramite per l’applicazione del bonus.

Al momento sono solo ipotesi, ancora non c’è nulla di certo, e sono molti gli italiani che sperano nell’introduzione di un nuovo bonus vacanze che possa sostenere le spese per l’estate.

Rilancio del turismo: come salvare l’estate con il bonus vacanze 2021

Aiutare il turismo a ripartire nel 2021 è uno dei temi importanti presentati dal testo ufficiale del Recovery Plan, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Digitalizzazione e cultura vanno di pari passo, secondo le misure previste dal piano. Il turismo è incluso in una più ampia pianificazione a livello digitale, di innovazione e cultura, secondo secondo la Missione 1” indicata dal testo:

“si pone come obiettivo la modernizzazione digitale delle infrastrutture di comunicazione del Paese, nella Pubblica Amministrazione e nel suo sistema produttivo. Una componente è dedicata ai settori che più caratterizzano l’Italia e ne definiscono l’immagine nel mondo: il turismo e la cultura.”

Da come leggiamo, le misure che saranno messe in atto presuppongono una ripresa del turismo e della cultura, settori che dallo scoppio della pandemia hanno perso tantissimo in termini di fatturato. Cultura e turismo sono presi in considerazione dal Recovery Plan dell’attuale governo Draghi perché strategici per il nostro paese, e verranno prese iniziative per rilanciarne l’economia.

La proroga al bonus vacanze non è stata espressamente citata dal Recovery Plan, eppure al vaglio sorgono ipotesi che ne prevedono l’attuazione anche fino al 2022, secondo quanto ci dice un articolo della collega Sharon Zaffino. Ricordiamo che il bonus vacanze 2021 segue la scia di quello introdotto dal governo Conte nel 2020, e al momento non è presente un vero e proprio nuovo bonus in questo senso.

Chi accetta il bonus vacanze 2021?

Per tutti coloro che ancora hanno un bonus attivo, ma non lo hanno utilizzato negli scorsi mesi, l’apertura delle attività di turismo prevista per l’estate può essere l’occasione buona per riscattarlo. Il bonus vacanze non è accettato da tutte le strutture alberghiere, di fatto non è un obbligo.

Per questo è meglio sempre informarsi prima di partire, per sapere quali sono le strutture turistiche che accettano il bonus vacanze 2021, in base alla regione. Non tutte le strutture permettono di utilizzare il bonus vacanze, ed è bene telefonare per informarsi prima della partenza, per evitare spiacevoli fraintendimenti.

In vista delle riaperture delle strutture del turismo, sono molte le ipotesi che si stanno moltiplicando sul bonus vacanze 2021. L’attuale Ministro per il Turismo, Massimo Garavaglia, istituito quest’anno, ha dichiarato di attuare tutte le misure necessarie alla ripartenza del turismo in sicurezza, per poter rilanciare il paese come meta ambita nonostante il virus, secondo le dichiarazioni della Federazione Italiana Sindacati.

L’obiettivo del Ministro è quello di dare un’immagine di Italia competitiva in questo settore, e in cui poter viaggiare in sicurezza anche dall’estero grazie alle misure di sicurezza prese per combattere la diffusione del Covid-19.

Salvare estate e turismo: si può fare?

L’obiettivo è quello di salvare l’estate e il turismo, alla luce anche delle conseguenze disastrose sul settore legato al turismo invernale. Ricordiamo che con lo stop alle attività legate al turismo invernale, moltissimi lavoratori stagionali hanno visto azzerate le proprie entrate economiche.

Il governo è intervenuto tramite l’erogazione di 2.400 euro di ristori a tutte le persone coinvolte dalle perdite economiche, in special modo per il settore turistico, come spiegavo in un articolo precedente. Non solo bonus vacanze 2021, ma le ipotesi attualmente al vaglio per la ripartenza del turismo questa estate sono molteplici.

Moltissimi italiani sono pronti a ricominciare a viaggiare, secondo il sito siviaggia.it dopo un anno di sospensione quasi totale degli spostamenti, e rinunce per quanto riguarda weekend fuori porta o permanenze più lunghe in una località di turismo.

Salvare l’estate è possibile, e il Ministro del Turismo è ottimista in questo senso. Attendiamo di vedere come si evolverà la situazione legata alla diffusione del virus e alla ripresa delle attività.