Torna anche nel 2022 il cosiddetto bonus zanzariere: ecco in cosa consiste e come puoi richiederlo subito!

Anche per l’anno corrente, l’esecutivo Draghi ha concesso agli italiani un’agevolazione molto particolare. Stiamo parlando del bonus zanzariere, che rientra a pieno titolo nell’elenco dei bonus casa 2022.

La misura, che è stata ufficialmente inserita nella Manovra 2022, consentirà agli italiani di installare questo genere di prodotto ottenendo uno sconto abbastanza elevato.

In alcuni casi, poi, si potranno avere le zanzariere totalmente gratis.

Ovviamente, se intendi ottenere questo incentivo governativo, dovrai rispettare i requisiti richiesti, altrimenti rischi di esserne escluso.

Ma non preoccuparti: grazie a questa guida, scoprirai quali sono le richieste normative per l’ottenimento del bonus zanzariere, a chi spetta e come si può inviare la propria domanda.

Ti anticipo subito che la platea dei beneficiari della misura è abbastanza alta: lo puoi infatti richiedere senza presentare alcuna informazione in merito al tuo reddito.

Facendo parte dei bonus legati alla casa ed alle ristrutturazioni, infatti, anche per quest’agevolazione non ti verrà richiesto ISEE.

Prima di analizzare nel dettaglio la misura per le zanzariere, ti segnalo che è disponibile una guida alle agevolazioni per la casa in formato video, curata da L’imprenditore In-formato e condivisa sul canale YouTube ufficiale. Puoi prenderne visione di seguito:


Bonus zanzariere: di cosa si tratta?

Un po’ come accade per il bonus infissi, anche il bonus zanzariere è una misura minore, che può essere fatta rientrare in uno dei più noti bonus maggiori.

Infatti, ad essere precisi, potremmo dire che c’è un nesso tra bonus zanzariere ed Ecobonus.

Come vedremo a breve, in effetti, solo determinati tipi di prodotti possono darti diritto di acceso al bonus zanzariere. 

Il sostegno economico in questione, infatti, concede ai suoi richiedenti il 50% delle spese saldate non solo per acquistare, ma anche per installare le nuove zanzariere. E non solo: anche eventuali spese per eliminare le vecchie zanzariere preesistenti faranno cumulo nell’elenco spese da stilare in sede di domanda.

Tuttavia, potrai richiedere il bonus in oggetto solamente ad una condizione: dovrai scegliere dei prodotti atti a schermare la luce del sole.

Ma c’è di più: se nell’immobile di pertinenza hai avviato dei lavori che ti danno diritto all’ottenimento del bonus 110%, potrai ottenere le tue zanzariere totalmente gratis.

L’installazione delle zanzariere può infatti essere inserita tra gli interventi trainati dal bonus in questione, garantendoti il diritto ad ottenere i tuoi prodotti e la relativa installazione a titolo gratuito.

Bonus zanzariere: requisiti e prodotti ammessi

Importantissimo, dunque, scegliere i prodotti giusti per non rischiare di perdere il diritto all’ottenimento del bonus zanzariere.

Addentriamoci dunque tra quelli che sono i requisiti richiesti dalla normativa vigente.

Abbiamo già detto che il bonus rientra nell’ambito del cosiddetto Ecobonus e del Bonus 110. E sappiamo anche che tali misure consenteno un risparmio variabile sulla spesa relativa a tutti quei lavori in grado di migliorare l’efficienza energetica dell’immobile oggetto dei lavori stessi.

Questo requisito vale anche per il bonus zanzariere: potrai ottenere il rimborso solo su spese che migliorino l’efficienza in maniera provata.

Per tale ragione, le zanzariere che installerai dovranno avere un fattore Gtot di schermatura solare con indice che superi lo 0.35.

Dovranno, in altre parole, consentire la schermatura solare, oltre che un’efficienza energetica migliore. Se questo requisito non verrà rispettato, non ti sarà concesso ricevere il rimborso previsto dal bonus.

Quasi superfluo sottolineare, poi, che il bonus zanzariere viene garantito solo su prodotti a marchio CE. Il prodotto, in altre parole, deve rispettare gli standard previsti dall'UE. Prodotto che non possiedono il marchio CE non danno diritto all’agevolazione.

Ricorda, poi, che il bonus zanzariere vale solo per l’installazione di prodotti fissi. Le zanzariere smontabili non sono agevolabili, dato che il requisito di miglioramento dell’efficienza non verrebbe affatto rispettato.

Bonus zanzariere: requisiti dell’immobile

Ti stai chiedendo quali sono i requisiti richiesti all’immobile oggetto di installazione? Li chiariremo subito in questo paragrafo.

In realtà, comunque, non ci sono particolari requisiti da rispettare in merito ai locali dove installerai le zanzariere.

Il bonus zanzariere è infatti concesso a tutte le tipologie di locale: la normativa non ha stabilito alcuna limitazione a livello di categorie catastali dell’edificio.

Devi però prestare attenzione al fatto che i bonus casa, in generale, vengono concessi su locali preesistenti.

Quindi non copriranno le spese relative all’installazione di prodotti su immobili in nuova costruzione, dato che di certo questo tipo di immobile non necessita di efficientamento energetico.

Il bonus zanzariere, poi, vale sia per le nuove installazioni (ossia nel caso in cui non esistano zanzariere preinstallate a livello dell’immobile), sia per la sostituzione di prodotti vecchi e già installati.

Bonus zanzariere: requisiti dei richiedenti

Passiamo adesso ai requisiti che dovrai rispettare in quanto richiedente del bonus zanzariere.

L’abbiamo già detto: trattandosi di un bonus legato alle ristrutturazioni, non ti verrà richiesto alcun documento relativo alla tua situazione reddituale. Niente ISEE, dunque, per ottenere l’agevolazione sulle zanzariere.

Puoi accedere alla misura sia in qualità di proprietario, sia nel caso in cui tu abbia un qualsiasi diritto di godimento sul locale oggetto di installazione.

In ogni caso, il richiedente deve sempre coincidere con colui che salderà le spese relative all’acquisto/installazione/sostituzione delle zanzariere.

Prima di richiedere la misura, dovrai accertarti che il locale sia in regola coi pagamenti di eventuali tributi: in caso contrario, rischi di non poter ottenere il bonus zanzariere.

Come si richiede il bonus zanzariere?

In questo paragrafo scoprirai tutti i dettagli in merito alla richiesta per l’ottenimento del bonus zanzariere.

Dovrai far pervenire la tua domanda all’Agenzia ENEA, l’ente che si occupa della misura.

Bisognerà tenere a mente che c’è un limite temporale prestabilito per l’ottenimento del bonus zanzariere. Dovrai cioè inviare la tua richiesta entro e non oltre 90 giorni dalla data di fine dei lavori.

Sul sito ufficiale dell’Agenzia c’è una sezione apposita alla quale inviare la tua domanda, attraverso una procedura online e completamente automatizzata.

Prima di iniziare la procedura, ti consigliamo di procurarti ogni documento che attesti l’avvenuto efficientamento energetico grazie alle zanzariere.

Ti verranno infatti richieste tutte le specifiche dei prodotti installati, per verificare che le zanzariere siano effettivamente a schermatura solare.

Oltre ai requisiti tecnici dei prodotti, per richiedere il bonus zanzariere dovrai anche allegare una copia delle fatture che attestino tutti i pagamenti che hai effettuato.

Ricorda, infine, che puoi ottenere il bonus zanzariere solo se hai saldato le spese con mezzi di pagamento tracciabili.

Bonus zanzariere: gli importi sono variabili

Se la tua domanda andrà a buon fine, il bonus zanzariere ti consentirà di ottenere, come detto in precedenza, una percentuale variabile e calcolata su quanto speso per l’installazione e l’acquisto dei prodotti idonei.

Nel caso in cui tu riesca a far rientrare le spese sostenute nell’ambito del bonus 110, potrai ottenere il rimborso totale delle tue zanzariere. Devono però essere in attivo dei lavori trainanti.

In caso contrario, potrai accedere al bonus zanzariere tramite l’Ecobonus: in questo caso, otterrai il rimborso del 50% delle spese.