Buoni Fruttiferi Postali, da Poste Italiane tassi fino al 4,50%: il regalo di Halloween

Buoni fruttiferi postali con tassi di rendimento aggiornati. La cassa depositi e prestiti ha innalzato i tassi di rendimento dei buoni di Poste italiane. Ecco quali buoni sono oggetto di rivalutazione e tutti gli aggiornamenti a riguardo.

Image

Buoni fruttiferi postali con tassi di rendimento aggiornati. La cassa depositi e prestiti ha innalzato i tassi di rendimento dei buoni di Poste italiane. Ecco quali buoni sono oggetto di rivalutazione e tutti gli aggiornamenti a riguardo.

Poste Italiane per i suoi 160 anni ha lanciato una serie di nuovi Boni fruttiferi postali. Dal Buono 3 anni plus, passando per Buono Rinnova e finendo a Buono Risparmio Sostenibile, le novità di Poste Italiane sono tante.

In seguito alla rivalutazione dei tassi di interesse dallo 0,5 al 2% nell’agosto 2022 da parte del ministero dell’economia, il Gruppo ha deciso di lanciare nuovi strumenti di risparmio.

Il provvedimento ha interessato solo i Buoni fruttiferi postali di nuova emissione mentre quelli già sottoscritti sono rimasti ai vecchi tassi d’interesse.

Di solito i tassi di rendimento sono soggetti a variazioni di mercato, ma rimangono fissi per tutta la durata del titolo senza possibilità di rinegoziazione.

Va detto che tra le forme di risparmi, i Buoni fruttiferi sono i più ricercati e apprezzati. Sono circa 46 milioni quelli al momento in circolazione.

Anche se rendono meno rispetto ai Buoni del tesoro, sono le forme più apprezzate di risparmio grazie al rendimento fisso.

È del 27 ottobre la notizia dell’aumento dei tassi di interesse da parte della cassa deposito e prestiti.

La cassa infatti ha aggiornato non solo il tasso di interesse del buono fruttifero Rinnova ma anche quello dei Buoni fruttiferi postali dedicati ai minori. 

Una decisione quella di aumentare i tassi di rendimento da parte Cassa Depositi e Prestiti nata dalla necessità di contrastare l’aumento dell’inflazione. 

Così la correzione a rialzo dei tassi fa ritornare i Buoni fruttiferi postali competitivi sul mercato del risparmio. 

Ma vediamo subito quali Buoni fruttiferi postali sono interessati dalla rivalutazione del tasso e tutti gli aggiornamenti a riguardo su questo regalo di Halloween fatto da Poste Italiane.

Buoni Fruttiferi Postali, da Poste Italiane tassi fino al 4,50%: ecco il regalo di Halloween

Come abbiamo detto i Buoni fruttiferi postali rappresentano lo strumento più utilizzato dai risparmiatori italiani. 

E’ del 27 ottobre la notizia che la Cassa Depositi e Prestiti ha aggiornato al rialzo non soltanto  il tasso di interesse del buono Rinnova ma anche quello dei Buoni fruttiferi postali dedicati ai minorenni.

I Buoni fruttiferi postali di Poste Italiane rivolti ai minorennipossono essere sottoscritti da un maggiorenne per importi superiori ai 50 euro, ma il limite massimo e di un milione di euro.

La durata del Buono è variabile. Non a caso è legata al compimento della maggior età dell’intestatario, che coincide anche con la scadenza del buono.

La stessa scadenza è riportata sul fronte del buon fruttifero postale. Si tratta di uno strumento conveniente a rendimento fisso nel tempo con interessi che maturano fino alla scadenza.

È possibile chiedere il rimborso anticipato solo con autorizzazione del Giudice Tutelare ma in questo caso si applicherà un tasso di interesse nominale annuo lordo uguale allo 0,50%.

I buoni fruttiferi postali per minori: ecco quanto rendono dopo l’aggiornamento

Ad oggi i Buoni fruttiferi postali erogati da Poste Italiane valgono di più a seguito dell’aumento dei tassi di rendimento da parte della Cassa Depositi e Prestiti. Un aumento che può essere considerato come un piccolo regalo di Halloween.

Se prima dell’annuncio il rendimento effettivo annuo lordo massimo per i Buoni fruttiferi postali per minori di Poste Italiane era fissato al 3,50%, ora tocca il 4,50%. 

Nello specifico trascorsi un anno e 6 mesi, 2 anni e 3 anni si percepiranno tassi di interessi del 2,50%, dopo 4 anni del 2,75%, dopo 5 anni del 3%, dopo 6 e 7 anni il 3,25% e dopo 8, 9,10 e 11 anni il 3,50%. Infine dopo 12, 13, 14 e 15 anni il 4% e dopo 16, 17 e 18 anni il 4,50%.

Quanto rendono gli altri buoni fruttiferi postali oggi dopo l’aumento 

Se si considerano i Buoni fruttiferi di durata medio-lunga il loro rendimento a seguito dell’aumento da parte della cassa depositi e prestiti è cosi sintetizzabile.

  • Il Buono 3X2, con investimento a 6 anni con tassi fissi e crescenti, prevede un rendimento lordo a scadenza del 2,00%;
  • il Buono 3X4, con durata 12 anni, prevede un rendimento annuo lordo a scadenza del 2,50%;
  • il Buono 4X4, con durata 16 anni e previsto un guadagno lordo annuo a scadenza del 3,00%;
  • Buono ordinario, con durata ventennale riconosce gli interessi già dopo il 1° anno e poi dopo ogni bimestre ha un rendimento lordo a scadenza del 2,50%.

Va ricordato che tutti i Buoni fruttiferi postali di Poste Italiane non hanno costi di sottoscrizione, gestione e rimborso finale. 

I costi da sostenere fanno riferimento solo alla ritenuta del 12,50% sugli interessi attivi e l’imposta di bollo. Tutti i buoni fruttiferi postali di poste italiane prevedono la possibilità di un disinvestimento anticipato cioè prima della loro naturale scadenza.