Caldaia fotovoltaica: ecco quanto si risparmia con il modello ibrido. Tutti gli incentivi

Funziona sia a gas metano che grazie all’elettricità e passa da un sistema all’altro in automatico. Quanto si risparmia con la caldaia fotovoltaica.

Una caldaia che funziona sia a gas metano che grazie all’elettricità. Che passa da un sistema all’altro in automatico, in base alla temperatura e alla convenienza.

Ma quanto si risparmia con una caldaia fotovoltaica?

Ecco tutte le informazioni.

Quanta elettricità consuma una caldaia ibrida

Precisiamo, parlando di caldaia ibrida, che la parte funzionante ad elettricità si può alimentare sia direttamente dalla rete domestica che attraverso l’utilizzo di un pannello fotovoltaico.

Va da sé ovviamente, che sfruttando energia green e gratuita, i costi in bolletta si azzerano.

Se invece si attinge alla rete domestica, allora in linea di massima il consumo di un sistema ibrido caldaia a condensazione e pompa di calore si aggira intorno ai 2-12 kWh o 0,20-1,25 metri cubi di gas per ogni ora di funzionamento.

Ecco come calcolare il consumo dei Kwh in una bolletta dell’elettricità.

Caldaia ibrida con fotovoltaico: come funziona

Il sistema ibrido di una caldaia fotovoltaica prevede sia una caldaia a condensazione (che funziona a gas metano), sia una pompa di calore.

Quest’ultima si alimenta invece grazie all’elettricità e serve per il riscaldamento o raffrescamento degli ambienti (in base alla stagione) ma anche per la produzione di acqua sanitaria, all’occorrenza.

E il grande vantaggio sta nel fatto che tutto avviene in automatico.

Infatti, è sufficiente regolare le impostazioni desiderate (in fase di installazione, con l’ausilio del tecnico) per avere sempre il massimo comfort in casa, nel modo più conveniente possibile.

Solitamente, si imposta la centralina considerando che, se la temperatura esterna è superiore ai 7°C, allora si mette in funzione solo la pompa di calore.

Quando si scende al di sotto di tale soglia, ma non al di sotto dello zero, allora si attivano sia la caldaia a condensazione che la pompa di calore.

Qualora invece la temperatura dovesse scendere al di sotto dello zero, allora si mette in funzione solo la caldaia a gas, per riscaldare a dovere la casa.

La spesa in bolletta, in caso di caldaia fotovoltaica, si limita dunque al solo consumo del gas metano. Infatti, l’energia autoprodotta dal pannello consente di avere sempre elettricità gratuita da utilizzare.

Caldaia ibrida con fotovoltaico: prezzo

Senza dubbio si tratta di un impianto dal grande valore aggiunto, che non solo permette di risparmiare in bolletta ma che è anche sostenibile e dal basso impatto ambientale.

I costi oscillano in range che dipendono da alcuni fattori, sia per quanto riguarda la potenza richiesta in base alla grandezza dell’abitazione da riscaldare, sia dal tipo di manodopera necessaria.

I prezzi per la pompa di calore si aggirano intorno ai 300-900€; per la caldaia a condensazione occorrono 500-2.000€. Entrambi i tipi di budget includono anche l’installazione e la messa in funzione dell’impianto.

Volendo aggiungere anche un sistema fotovoltaico, il preventivo si alza notevolmente. Infatti, occorrono 2.500-3.000€ per ogni Kw di potenza richiesta, a cui bisogna aggiungere la spesa per la manodopera ed eventualmente una batteria di accumulo (consigliata).

Il totale da mettere in conto per installare una caldaia fotovoltaica può sfiorare anche i 12.000€.

Oggigiorno è ancora possibile beneficiare di alcuni incentivi governativi, come ad esempio la detrazione compresa tra il 50% e il 110%, nonché uno sconto diretto in fattura.

La restante spesa viva da sostenere si ammortizza grazie al fatto che gli importi delle bollette da pagare si abbassano in modo tangibile.

Quanto si risparmia con una caldaia ibrida

Come è facile intuire, i fattori che entrano in gioco per determinare la convenienza di questo tipo di impianto sono diversi.

In linea di massima però, è possibile comunque procedere con alcune stime attendibili.

Già di per sé, la caldaia a condensazione permette di ottenere un risparmio del 10-20% rispetto a quelle tradizionali, relativamente al consumo di gas metano.

Per quanto riguarda la pompa di calore invece, la stima si attesta addirittura intorno al 40-70% dei consumi.

A questo si aggiungono le altre variabili. Se si sceglie di collegare il pannello fotovoltaico alla caldaia ibrida, allora il costo dell’elettricità si azzera (soprattutto in presenza di una batteria di accumulo).

Se invece dei termosifoni, si opta per un sistema di riscaldamento radiante (a pavimento), i costi si abbattono ulteriormente.

Ecco qual è la temperatura ideale della caldaia, in presenza di un sistema di riscaldamento a pavimento.

Natalia Piemontese
Natalia Piemontese
Consulente lavoro online e professioni digitali, classe 1977. Sono Natalia, Piemontese di cognome, pugliese di nascita e calabrese d'adozione. Laureata in Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Bari, ho conseguito un Master in Selezione e Gestione delle risorse umane. Mamma bis, scrivo sul web dal 2008. Sono specializzata in tematiche del lavoro, business nel digitale e finanza personale. Responsabile del blog #mammachebrand, ho scritto un e-book "Mamme Online, come gestire casa, lavoro e figli".
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate