Caro bollette, con questa pietra magica addio gas in cucina e risparmio garantito

Caro bollette sempre più insostenibile per gli italiani. I prezzi sempre più alti di gas e luce stanno spingendo le famiglie italiane a ricercare soluzioni alternative e bizzarre per risparmiare. Esiste in natura una pietra magica, che può essere considerata una valida alternativa alla tradizionale cucina. Il minerale immerso in acqua fredda può raggiungere temperature fino ai 100°. Ecco di cosa stiamo parlando e come funziona questa incredibile soluzione.

Image

Caro bollette sempre più insostenibile per gli italiani. I prezzi sempre più alti di gas e luce stanno spingendo le famiglie italiane a ricercare soluzioni alternative e bizzarre per risparmiare. Esiste in natura una pietra magica, che può essere considerata una valida alternativa alla tradizionale cucina. Il minerale immerso in acqua fredda può raggiungere temperature fino ai 100° C. Ecco di cosa stiamo parlando e come funziona questa incredibile soluzione.

Il caro vita e soprattutto il caro bolletta causato dalla crisi Russia Ucraina sta portando sempre più famiglie italiane verso situazioni di disagio economico e sociale.  I forti rincari sulle materie prime e sul gas naturale spingono le famiglie a cercare sempre nuove soluzioni creative per risparmiare anche in cucina. 

Se sono noti i trucchi per risparmiare sul consumo degli elettrodomestici e ridurre gli sprechi, meno noti sono i metodi alternativi all’utilizzo del gas in cucina.

Attenzione, non stiamo facendo riferimento ai tanto diffusi piani a induzione presenti nelle casa moderne e innovative. Non tutti sanno dell’esistenza in natura di un minerale che a contatto con l’acqua fredda genera proprietà surriscaldanti.

Stiamo parlando della zeolite o "pietra che bolle", un minerale di origine naturale o sintetica, il cui utilizzo è molto variegato grazie alle numerose proprietà possedute.

Prima di vedere come è possibile risparmiare in cucina con questo minerale, scopriamo di che si tratta e come è possibile dire addio al gas in cucina.

Caro bollette, con questa pietra magica addio gas in cucina e risparmio garantito

Il caro bollette preoccupa sempre di più le famiglie italiane. Come abbiamo già accennato, esiste in natura un minerale, la zeolite, capace di raggiungere grazie ad una reazione con l’acqua fredda, temperature fino ai 100° C. 

Questo fantastico minerale è conosciuto anche come “pietra che bolle”, l’espressione fu coniata dal chimico svedese Axel Fredrik Cronstedt. Il campo di utilizzo del minerale è molto ampio grazie alle sue numerose proprietà.

Viene usato per  dispositivi medici per uso orale ed integratori alimentari, ha proprietà disintossicanti per l'organismo e per il tratto digerente. La stessa può essere impiegata per alleviare disturbi cutanei come eczemi, acne, dermatiti e psoriasi.

Ma oltre a tutti questi usi, il minerale può essere impiegato come “combustibile” sostituto del gas in cucina per la sua proprietà riscaldante.

E’ possibile, perciò cucinare dicendo addio al gas, con questo incredibile minerale.

Prova ne è l’utilizzo della famosa pietra da parte di uno chef veneto di fama internazionale, Caratossidis che cucina molti dei suoi piatti con la zeolite. Lo stesso ha fondato dal 2017 un’associazione, la Zeocooking.  

Leggi anche: Gas, come risparmiare l’80% sulla bolletta con questa incredibile soluzione

Caro bollette, ecco come funzione la pietra che bolle

L’incredibile scoperta che permette di risparmiare dicendo addio al gas in cucina abbattendo il caro bollette, utilizza come elemento principale le proprietà surriscaldanti della zeolite.

Anche se queste proprietà sono già note dal 1700, mai nessuno prima di Caratossidis aveva impiegato la zeolite in cucina.

Il primo utilizzo, infatti, risale al 2016, quando lo chef veneto si cimentò nella cottura di un uovo di quaglia con alcuni sassolini di zeolite coperti da uno strato di acqua. 

Da allora lo chef internazionale, conosciuto ai più per questa fantastica innovazione, usa la zeolite di 5 millimetri per cuocere le sue ricette senza utilizzare la cucina tradizionale o piani ad induzione.

Ma come funziona nello specifico?

Basta prendere un contenitore termico nella quale sono inserite le sfere di zeolite. Le proprietà surriscaldanti vengono attivate versando nello stesso recipiente un bicchiere di acqua e in pochi secondi la temperatura arriva a toccare i 100° C. 

L’ultimo step, prevede di inserire tra le palline bollenti un sacchetto contenente l’alimento da cuocere e richiudere ermeticamente il contenitore. In 10-15 minuti il prodotto risulta pronto.

Leggi anche:Gas, vuoi risparmiare sulla bolletta? Questi 3 semplici trucchi ti cambiano la vita

Caro bollette, dall’utilizzo della pietra che bolle non soltanto vantaggi economici

Oltre a dire addio all’uso del gas in cucina, abbattendo cosi in maniera sensibile il caro bollette, l’uso della zeolite produce vantaggi non soltanto economici. 

Il nuovo metodo di cottura risulta uniforme e meno invasivo perchè lascia inalterate le proprietà dei cibi, garantendo una cottura sana e adatta a vari ingredienti.

A ciò si aggiunge che non utilizzando gas si producono effetti positivi anche sull’ambiente in quanto sono azzerate le emissioni di CO2.