Apprendere è una cosa meravigliosa, insegnare lo è ancora di più.

Lo sanno bene i docenti di tutte le scuole e le università d’Italia che mettono passione e competenza al servizio del bene dei propri studenti.

Per continuare ad offrire loro un’educazione professionale però, occorre rinnovarsi ogni giorno e aggiornarsi sulla propria materia di competenza.

Per questo motivo il governo e il Ministero dell'Istruzione hanno disposto della carta del docente, un’ iniziativa dai tratti interessati del quale vi parlerò proprio in questo articolo.

Siete pronti a scoprire come funziona e quali altri bonus studenti esistono?

Carta del docente: cos'è e a chi ne ha diritto?

La nostra formazione inizia sin da quando veniamo al mondo.

Certo non si può intenderla come vero e proprio imprinting scolastico ma serve ad educarci per quando entreremo a far parte della società.

Madri, padri e nonni ci danno le basi mentre gli insegnanti costruiscono per noi un trampolino di lancio verso il futuro.

Quando si entra a far parte della realtà scolastica tutto sembra fatto apposta per noi, i docenti sanno cosa serve ad accrescere la nostra cultura ma per continuare a darci informazioni di qualità, anche loro devono aggiornarsi.

La carta del docente serve proprio a questo, un progetto ideato dal Ministero dell’Istruzione per favorire la crescita formativa professionale di chi fa dell’insegnamento il suo mestiere.

Questa iniziativa viene prevista dall’articolo 1, comma 121 della legge 107/2016 ed ha una platea di aventi diritto davvero molto ampia.

Il beneficio infatti non si limita ai docenti di ruolo a tempo indeterminato o a tempo parziale, ma si estende a:

  • docenti di ruolo a tempo indeterminato (pieno e parziale)
  • docenti in periodo di prova e formazione
  • docenti dichiarati idonei per motivi di salute
  • docenti in posizione di comando
  • docenti fuori ruolo
  • docenti delle scuole all’estero
  • docenti delle scuole militari

Non vengono compresi i docenti assunti dalle graduatorie provinciali per le supplenze, come stabilito dal Dpcm del 28 novembre 2016.

L’ultima novità in tema carta del docente arriva per i neo assunti nel sistema scolastico.

I docenti neoammessi con concorso straordinario 2020 infatti, potranno godere del beneficio dei 500,00 euro solo per l’anno scolastico 2021/2022.

Carta del docente: quanto spetta e cosa acquistare?

La carta del docente è una forma agevolativa volta all’acquisto di materiale d’aggiornamento e corsi di formazione professionale.

Nell’importo di spesa pari a 500,00 euro annui per ogni anno scolastico, viene compreso l’acquisto di:

  • libri e testi (cartacei e digitali)
  • pubblicazioni e riviste
  • hardware e software ( ad esempio Office 365)
  • iscrizione a corsi svolti da enti accreditati MIUR ( per aggiornamento e qualificazione delle competenze professionali)
  • iscrizioni a corsi di laurea (anche magistrale, specialistica o a ciclo unico) inerenti al profilo professionale
  • titoli di accesso per rappresentazioni teatrali o cinematografiche
  • ingresso a musei, mostre dal vivo ed eventi culturali

Vengono ammesse anche tutte quelle iniziative coerenti con le attività professionali indicate nel piano triennale dell’offerta formativa scolastica e dal Piano Nazionale di formazione.

Tali prodotti e servizi possono essere acquistati usufruendo dell’applicazione presente nel web cartadeldocente.istruzione.it creando il buono dall’importo desiderato, direttamente dal menu principale.

Scegliendo la modalità di acquisto, in presenza oppure online, si va a leggere quali sono gli enti che aderiscono al progetto e subito dopo si va ad inserire l’importo del buono che corrisponde al prezzo del bene che si vuole acquistare.

È necessario attendere la ricevuta poiché provvista di apposito codice QR da stampare o da tenere nello smartphone, utile in ogni occasione.

Per conoscere quanto rimane dell’importo complessivo, spiega orizzontescuola.it:

“Ciascun insegnante in possesso di una utenza Spid può accedere al bonus dei 500 euro previsti per l’anno scolastico 2021 2022 e gli importi dei buoni non validati relativi all’anno scolastico 2020 2021. Ciascun insegnante può consultare la composizione del proprio borsellino elettronico attraverso la specifica funzione di storico portafoglio.”

Si può scegliere addirittura di vendere i buoni che si crea o che si è già speso.  

Non sono ammessi invece, gli acquisiti di smartphone, abbonamenti o Pay tv e nemmeno:

  • viaggi
  • mezzi di trasporto per ogni tipo di trasferimento
  • linea di connessione internet
  • webcam e microfoni
  • scanner e touch screen

poiché il termine per tali acquisti è scaduto il 30 giugno 2021.

L'articolo di Serena Poma per trend-online spiega cosa comprare con la carta docente, risparmiando il più possibile

Carta del docente: come acquistare su Amazon

Gli acquisti ammessi nella carta del docente possono essere fatti anche su Amazon, l’e-commerce più famoso al mondo.

Per utilizzare parte dell’importo previsto, è necessario creare un buono dal valore minimo di 1,00 euro sul sito della carta del docente e poi convertirlo in codice Amazon, accedendo al sito amazon.bonus-docenti.it.

Spiega amazon.it:

“ una volta ottenuto il codice Amazon, se non vorrai più utilizzare l’importo convertito [..] potrai chiederne la riconversione sul tuo saldo Carta del docente compilando il relativo modulo [..] per l’ammontare non ancora utilizzato”

Utile ricordare che la modalità di riaccredito ha tempi abbastanza lunghi ed è possibile vedere lo stato della riconversione cliccando sulla sezione “Buoni già spesi” della pagina dedicata alla carta del docente.

Il codice creato su Amazon può essere utilizzato fino al 31 agosto 2021 se il buono è stato convertito nel periodo 2020/2021.

Il video del professor Marco Fumo spiega come acquistare su Amazon utilizzando la carta del docente, in modo davvero semplice:

Carta del docente: nuovo bonus 500,00 euro da metà settembre

Sebbene le notizie del mese scorso gridassero alla sospensione della carta del docente per motivi gestionali dovuti al cambio dell’anno scolastico, ora già a metà settembre si potrà vedere il riconoscimento del bonus da 500,00 euro oltre che le rimanenze. 

Lo ricorda tg24.sky.it:

“ A partire da metà settembre p.v l’applicazione carta del docente - si legge- sarà aperta per consentire la gestione del bonus. Si segnala che ai portafogli docenti saranno attributi anche i residui relativi all’anno scolastico 2020/2021”

Coloro che non fossero riusciti a registrarsi ma che comunque si sono rivolti ai canali di assistenza, devono specificare sempre il codice fiscale e il nome dell’identity provider al quale è stata attivata la credenziale Spid.

Ad ogni modo niente paura, la carta del docente ha durata biennale e ciò significa che se nell’anno 2020-2021 non si sono utilizzati tutti i 500,00 euro previsti, si può continuare ad acquistare fino al 31 agosto del prossimo anno.

Stessa cosa per chi ha fatto richiesta della carta del docente per questo settembre, reltiva all’anno 2021-2022 e che potrà essere usata entro il 31 agosto 2023.

Carta del docente: tutti i bonus per gli studenti

Oltre alla carta docente rivolta ai docenti di ruolo, anche gli studenti hanno la possibilità di ricevere un bel bonus da spendere in materiale didattico e trasporti.

Si tratta del famoso bonus cultura, un’agevolazione di 500,00 euro per coloro che hanno compiuto 18 anni nel 2020, da utilizzare in modo parziale:

  • 200,00 euro per attivazione o potenziamento rete internet
  • 300,00 euro per acquisto di tablet, pc o dispositivi affini

Più generalmente è possibile acquistare:

  • materiale didattico: libri, audiolibri, ebook
  • biglietti/abbonamenti: concerti, teatro e cinema, musei e monumenti, parchi
  • biglietti di ingresso singoli per fiere e festival
  • musica e corsi di musica o di lingue straniere

Poiché non è collegato all’indicatore Isee, questo tipo di bonus può essere richiesto tramite portale 18app fino al 31 agosto 2021.

A fare compagnia al bonus cultura ci sono altre due agevolazioni un po’ più particolari, riservate agli studenti ma collegate al valore Isee.

È il caso del bonus Inps Collegi universitari per i figli dei dipendenti e pensionati pubblici con importo variabile in base all’isee, richiedibile tramite portale Inps.

Si aggiunge anche il bonus universitari Inps che  copre le spese di iscrizione all’università per un valore massimo di 2.000 euro, erogati in base alla graduatoria legata al reddito.

Ultimo ma non meno importante il bonus psicologo, che verrà attuato a breve con comunicazione ufficiale per garantire supporto psicologico agli studenti più fragili.

La richiesta per le agevolazioni sopra descritte può essere inviata da gennaio a marzo di ogni anno

Carta del docente: dove trovare le ultime news

Il tema che riguarda la carta del docente è ormai di grande interesse pubblico, soprattutto durante questo mese in cui scuole e università sono tornate operative al 100% seguendo sempre le regole impartite in materia di emergenza sanitaria. 

Per trovare news recenti, consiglio sempre di affidarsi alla sezione "Notizie" di Google Discover ma anche di guardare i social network come, ad esempio, Twitter

Poiché in questa piattaforma sono di uso comune e fondamentale gli hastag, voglio riportarvi quello più usato per la carta del docente. 



Anche su Facebook vengono riportati degli aggiornamenti, ma sono sempre un pò tenuti dentro i margini di pagine ufficiali o di gruppi riservati alle scuole.  

Spero che questo articolo possa esservi stato d'aiuto e che il qusdro generale riportato vi abbai delucidato in merito all'argomento. 

Rimango sempre a vostra disposizione per qualsiasi domanda o dubbio vi sorga.

Non penso serva dirvi di non esitare a contattarmi, ma vi ricordo di continuate a seguire trend-online per rimanere aggiornati sulle ultime notizie.