Stufa a pellet, non tutti possono installarla: ecco come procedere correttamente

Una stufa a pellet, può essere installata da tutti? Ecco chi e come si procede per l’installazione.

Torna l’incubo dei rincari sul pellet dopo il mancato rinnovo dell’Iva al 10% .

Sempre più italiani oggi dunque temono una possibile nuova andata di prezzi folli per la biomassa più usata in questi ultimi tempi.

Ma questo non frena la volontà di integrare i propri sistemi di riscaldamento con nuovi sistemi complementari tra cui le sempre più amate stufe a pellet.

Negli ultimi mesi le vendite di questi impianti sono notevolmente aumenti, anche al fine di evitare di accendere in alcune giornata il sistema centrale.

Tali apparecchi sono certamente più sicuri e convenienti delle vecchie stufe e dei vecchi camini senza dimenticare che queste permettono di ottenere un risparmio di circa il 30% rispetto all’utilizzo del gas.

Ma se i vantaggi sono evidenti va tenuto conto che le stufe a pellet, non possono essere posizionate in tutti i luoghi.

Ecco allora come procedere all’installazione e tutto quello che c’è da sapere per sistemarle in maniera corretta.

Stufa a pellet, non tutti possono installarla: ecco come procedere correttamente

La stagione fredda sta per terminare ed è tempo di fare un bilancio sulle spese per le utenze di luce e gas.

Molti perciò stanno già pensando di integrare  i vecchi impianti a gas e metano con le più moderne e stufe a pellet, soprattutto quelle poli combustibili.

Ma attenzione perché non tutti possono installare questi apparecchi. Non è assolutamente vero che un posto vale l’altro, anzi.

La prima cosa da considerare è che la stufa deve essere installata nel punto più centrale della casa: in tal modo si riscalderanno gli ambienti in maniera facile e veloce.

Un elemento che condiziona il posizionamento della stufa è la canna fumaria. La canna fumaria dovrà essere più vicina possibile alla stufa.

Ecco allora che è importante preparare il luogo di installazione trovare un’area ben ventilata e con un adeguato tiraggio per l’espulsione dei fumi, prese d’aria e scarichi adeguati.

L’altro passo fondamentale è la scelta della stufa a pellet giusta. Vanno valutate dunque esigenze di dimensioni, design della stufa e le caratteristiche di cui si ha bisogno. Ecco che è opportuno affidarsi a degli esperti del settore al fine di prendere la decisione migliore.

Bisognerà considerare la potenza necessaria, il rendimento energetico e le caratteristiche di sicurezza.

Attenzione se avete un pavimento di parquet o di laminato, perché questi materiali devono essere protetti dal calore diretto.

Quindi bisognerà proteggere l’area da lapilli incandescenti o da cenere: questi infatti potrebbero lasciare segni indelebili sul pavimento.

Il consiglio è quello di utilizzare dei tappeti salva pavimento.

Stufa a pellet, ecco chi deve eseguire l’installazione

Oltre che affidarsi ad un esperto del settore per la scelta della stufa a pellet migliore, anche per l’installazione vera e propria meglio affidarsi ad un tecnico qualificato.

In tal modo tutto potrà essere fatto in maniera conforme alle norme di sicurezza oltre a garantire un corretto funzionamento della stufa a pellet.

Una corretta installazione massimizza l’efficienza energetica della stufa, così da garantire il massimo comfort termico.

Dove non installare la stufa a pellet

Vi ricordiamo che la stufa a pellet, non deve essere installata in luoghi come:

  • in garage o autorimesse,

  • nei box e in tutti quegli ambienti ad alto rischio d’incendio.

E’ vietata l’installazione in bagni, nei monolocali e nelle camere da letto.

Può essere installata solo se la stufa è stagna e dotata di un sistema che prelevi l’aria comburente dall’esterno.

Ma attenzione perché la stufa a pellet non può essere installata in ambienti di dimensioni inferiori ai 6 metri quadri.

 

Achiropita Cicala
Achiropita Cicala
Collaboratore giornalistico, classe 1985.Ho una laurea magistrale in Economia Applicata, conseguita presso l'Università degli Studi della Calabria. A percorso universitario ultimato, ho approfondito sul campo le competenze acquisite in Finanza e Statistica presso alcuni studi commerciali. Attualmente, collaboro con diverse testate giornalistiche online per le quali scrivo, con flessibilità, di argomenti che spaziano dall'economia alla politica, dal mondo della scuola a quello dell'amministrazione pubblica. Passioni? La scrittura in primis, la grafica in secundis!
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate