Negli ultimi 12 mesi, nel nostro Paese sono circa 11 milioni i correntisti che hanno visto aumentare i costi di gestione del proprio conto.

Questi sono i dati emersi da una ricerca effettuata mUp Research e Norstat e commissionata da Facile.it.

Lo studio è stato condotto su 1.068 soggetti con un'età compresa fra i 18 e i 74 anni e residenti sull'intero territorio nazionale.

Ecco gli altri dati emersi dallo studio.

Conti correnti più cari: I numeri potrebbero essere più alti

Secondo gli esperti che hanno condotto l'indagine, i numeri di coloro che hanno visto un aumento dei costi del proprio conto corrente potrebbero essere più alti, ma la maggior parte dei clienti non conosce con esattezza le spese legate al conto.

Il 16,6% delle persone contattate per l'intervista (un totale di oltre seimila individui), infatti, ha dichiarato di non saper riconoscere un eventuale aumento dei costi e addirittura il 20% di essi ignora totalmente le spese legate al proprio conto. Un numero cospicuo, quindi, e da non sottovalutare.

Conti correnti più cari: Tante lamentele, pochi cambi

Molti sono i clienti che si lamentano per i costi di gestione troppo alti (il 17,5% degli intervistati) ma pochi quelli che effettivamente cercano un'altra banca per abbassare le proprie spese, una percentuale di appena l'8%.

Il 67% di quelli che hanno effettivamente cambiato conto, attribuiscono la motivazione di tale cambio ai costi troppo alti, il 40% invece lo ha fatto perché insoddisfatto dei servizi offerti dalla propria banca.