Coronavirus e scelte di investimento

Salute, beni di consumo ciclici e utility: ecco alcuni titoli scambiati a sconto che, secondo gli analisti di Morningstar, sono in grado di resistere alla volatilità sui mercati prodotta dall’epidemia.  

Image

Cosa inserire in portafoglio in un momento di grande volatilità dei mercati come questo? Gli analisti di Morningstar hanno analizzato le attuali valutazioni e il posizionamento delle aziende nei rispettivi settori e il loro grado di esposizione al virus COVID-19.

“In generale le aziende con esperienza nei vaccini come Sanofi, GlaxoSmithKline GSK, Pfizer PFE e Merck, tutte al momento scambiate a sconto, sono tra quelle in posizione migliore per trarre vantaggio da una situazione del genere. Tuttavia, Gilead Sciences, specializzata nelle malattie infettive, sembra quella maggiormente in grado di approfittarne”, dice Karen Andersen, analista azionaria di Morningstar. “Il suo farmaco Remdesivir, originariamente sviluppato per l’Ebola, sembra aver dato risultati preliminari positivi anche per la cura del COVID-19 (si attendono entro aprile ulteriori risultati dalla sperimentazione in Cina). Al momento, però, non abbiamo incorporato potenziali vendite nel nostro modello, poiché non è ancora chiaro se questa terapia possa essere messa in commercio”.

Amazon è il nome tra i consumer

Il comparto dei consumi discrezionali è senza dubbio uno dei più penalizzati dalle paure prodotte dall’espansione del virus. In questo contesto, però, gli analisti vedono comunque delle occasioni di investimento nel settore come Amazon. “Ovviamente ci saranno delle ripercussioni anche sul business dell’azienda americana, ma le sue vendite di generi alimentari stanno aumentando in questo momento e l'impatto sul segmento Web Service dovrebbe essere minimo. Inoltre, il titolo è scambiato al momento a un tasso di sconto del 25%”, dice R.J. Hottovy, analista azionario di Morningstar (report aggiornato al 31 gennaio 2020).

Le meno esposte sono le utility

Le utility, secondo gli analisti, sono tra le meno esposte al Coronavirus. “Se la domanda di energia si ridurrà in seguito alla chiusura di attività commerciali e produttive, ci aspettiamo che questo calo sia parzialmente compensato dal consumo domestico. Considerato che le persone passeranno molto più tempo a casa”, dice Andrew Bischof, analista di Morningstar (report aggiornato al 9 marzo 2020). “Questo però non dovrebbe avere grosse ripercussioni sui margini di profitto delle aziende del settore, dato che il segmento industriale ha margini di profitto più bassi. Inoltre, l’epidemia non dovrebbe modificare i piani di investimenti di lungo termine e con esse le ipotesi alla base dei nostri modelli di stima. Tra le azioni del comparto coperte dalla nostra analisi New Jersey Resources è tra le migliori idee di investimento per via di un Economic moat nella misura di medio e un tasso di sconto del 10%”.

Di Francesco Lavecchia