Il libro "New Libertarian Manifesto" (NLM) del libertario/anarchico Samuel E. Konkin III (SEK3) ha inaugurato un movimento che è cresciuto incredibilmente negli ultimi decenni: l'agorismo. Questo è il movimento della rivoluzione pacifica attraverso la contro-economia: lo studio o la pratica di ogni azione umana pacifica proibita dallo stato. Gli agoristi, ha scritto SEK3, sono "contro-economisti con coscienza libertaria", pertanto si rifiutano di essere parte dello stato o di usare la violenza se non per autodifesa.

L'agorismo secondo Samuel E. Konkin III

“Assistiamo all'efficacia della libertà ed esultiamo per l'intricata bellezza del complesso scambio volontario. Chiediamo il diritto che ogni ego possa massimizzare il suo valore senza limiti, salvo quando si trova di fronte quello di un altro ego. Proclamiamo l'era del Mercato senza limiti, la condizione naturale e appropriata per l'umanità, la ricchezza in abbondanza, gli obiettivi senza fine o limite, e il significato di autodeterminazione per tutti: Agora.”

Così ha scritto Samuel E. Konkin III nel "New Libertarian Manifesto" (le citazioni in questo articolo provengono tutte da questo libro), purtroppo lui è morto nel 2004 e ha perso l'opportunità di abbracciare il fenomeno delle criptovalute. Come suo associato e amica, garantisco che ne sarebbe rimasto affascinato. Così com'è, NLM ha prefigurato uno degli effetti più importanti che le criptovalute eserciteranno sugli individui e sul mondo: mitigheranno il crollo del dollaro e dell'economia globale, che probabilmente si porterà dietro diversi stati. Come le criptovalute, l'agorismo offrirà un metodo non statalista per creare e usare la ricchezza aumentando la libertà individuale. Entrambi funzionano fuori dagli schemi.