Scopri come ricevere direttamente a casa il Decoder TV gratis dalle Poste Italiane!

In questa guida, analizzeremo i seguenti argomenti: da quando partirà il nuovo digitale terrestre? Quali canali non si vedranno più? Come capire quali TV hanno bisogno del decoder?

Poi, ci sposteremo all'interno del nocciolo della questione, mostrando: quanto deve essere il reddito massimo per ottenere il decoder TV gratis? A chi spetta? Quali decoder si possono acquistare? Come richiederlo? Come concordare un appuntamento con le Poste? Fino a quando si potrà richiedere?

Infine, concluderemo parlando di: come collegare il decoder alla TV? Come ricevere assistenza dalle Poste? E molto altro ancora!

Qua sotto potrete prendere visione di un breve video, il quale è stato realizzato ed è stato pubblicato sul canale YouTube di "andreagaleazzi.com", nel quale viene spiegato, in una maniera estremamente chiara e precisa, tutto quello che riguarda gli 8 migliori decoder per il nuovo digitale terrestre DVB-T2, che sono attualmente messi in vendita ad un prezzo compreso tra i 30 euro ed i 160 euro.

Da quando partirà il nuovo digitale terrestre?

Il primo passo che ci appresteremo ad effettuare all'interno di questo breve articolo, sarà quello di andare a parlare, inizialmente, di quando partirà ed entrerà in vigore il nuovo digitale terrestre.

Nello specifico, il nuovo segnale DVB-T2 sarà attivato a partire dal 1° gennaio 2023, data in cui non sarà più possibile ricevere le frequenze che non sono compatibili con il nuovo digitale terrestre.

Quali canali della televisione non si vedranno più?

Dopo aver parlato, inizialmente, di quando partirà e di quando entrerà in vigore il nuovo digitale terrestre, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, quali canali della televisione non si vedranno più, a partire dalla data che è stata specificata all'interno del paragrafo precedente.

Nello specifico, ecco i canali della Rai e di Mediaset che non si potranno più vedere senza il nuovo digitale terrestre:

  • Rai 4, Rai Movie, Rai Premium, Rai Gulp, Rai YoYo, Rai Sport + HD, Rai 5, Rai Storia, Rai Scuola;
  • Mediaset Italia 2, Boing Plus, TGcom24, Radio 105, R101 TV, Virgin Radio TV.

Quali televisori hanno bisogno del nuovo decoder?

Dopo aver parlato di quali canali della televisione non si vedranno più, a partire dalla data in cui partirà ed entrerà in vigore il nuovo digitale terrestre, passiamo adesso a vedere, invece, quali televisori hanno bisogno del nuovo decoder.

Nello specifico, se si possiede una TV acquistata dopo il 22 dicembre 2018, questa non avrà bisogno di un nuovo decoder, altrimenti occorrerà effettuare la verifica della compatibilità.

Come capire se la TV ha bisogno del decoder?

Dopo aver parlato di quali televisori hanno bisogno del nuovo decoder, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, che cosa occorre fare per poter capire se la propria TV abbia o meno bisogno di questa particolare tipologia di strumento tecnologico.

Nello specifico, ti basta andare sul canale 100 o 200 del tuo televisore. Se appare la scritta "Test HEVC Main10" allora è compatibile.

Decoder TV gratis direttamente a casa dalle Poste Italiane, grazie ad un accordo con il MiSE!

Dopo aver parlato di che cosa occorre fare per poter capire se la propria televisione abbia o meno bisogno del nuovo decoder, passiamo adesso a vedere, invece, tutto quello che riguarda l'accordo tra il MiSE (Ministero dello Sviluppo Economico) con le Poste Italiane, il quale prevede che quest'ultima provveda ad inviare il decoder TV gratis direttamente a casa.

Nello specifico, in nome della transizione ecologica Poste Italiane ha stipulato un accordo con il MiSE per aiutare gli anziani a ricevere il decoder a casa gratuitamente.

Quanto deve essere il reddito massimo per ottenere il decoder TV gratis dalle Poste Italiane?

Dopo aver parlato di tutto quello che riguarda l'accordo tra il MiSE (Ministero dello Sviluppo Economico) con le Poste Italiane, il quale prevede che quest'ultima provveda ad inviare il decoder TV gratis direttamente a casa, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, quanto deve essere il reddito massimo per ottenere questa particolare tipologia di strumento tecnologico.

Nello specifico, il reddito massimo annuale che deve possedere un pensionato per ricevere a casa il nuovo decoder non deve essere superiore a 20.000 euro.

Chi ha diritto a ricevere il decoder TV gratis dalle Poste Italiane?

Dopo aver parlato di quanto deve essere il reddito massimo per ottenere il decoder TV gratis direttamente a casa dalle Poste Italiane, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, quali sono quei soggetti che hanno il diritto di ricevere questa particolare tipologia di strumento tecnologico.

Nello specifico, ecco quali sono i requisiti che bisogna possedere entro il 1° gennaio 2022:

  • Avere un'età superiore a 70 anni;
  • Percepire una pensione massima pari a 20.000 euro all'anno.

Quali decoder TV si possono acquistare per averli direttamente a casa gratuitamente?

Dopo aver parlato di quali sono quei soggetti che hanno il diritto di ricevere il decoder TV gratis direttamente a casa dalle Poste Italiane, passiamo adesso a vedere, invece, quali particolari tipologie di strumenti tecnologici si possono acquistare.

Nello specifico, si può comprare un nuovo decoder che abbia un prezzo massimo pari a 30 euro.

Decoder TV gratis: Poste Italiane invia una lettera con le istruzioni per riceverlo!

Dopo aver parlato di quali decoder TV si possono acquistare per averli direttamente a casa gratuitamente, passiamo adesso a vedere, invece, la questione che riguarda la lettera, contenente le istruzioni necessarie, che viene inviata dalle Poste Italiane.

Nello specifico, coloro che hanno diritto a ricevere il nuovo decoder gratuitamente riceveranno a casa una lettera che viene fatta recapitare dalle Poste.

Come ottenere il decoder TV gratis dalle Poste Italiane?

Dopo aver parlato della questione che riguarda la lettera, contenente le istruzioni necessarie, che viene inviata dalle Poste Italiane, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, che cosa bisogna fare per poter ottenere il decoder TV gratis dalle Poste Italiane.

Nello specifico, coloro che possiedono i requisiti necessari non dovranno fare alcuna domanda per ricevere il nuovo decoder, ma dovranno solo prendere appuntamento con le Poste.

Come concordare un appuntamento con le Poste Italiane per ricevere a casa il decoder TV gratis?

Dopo aver parlato di come ottenere il decoder TV gratis dalle Poste, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, che cosa bisogna fare per poter concordare un appuntamento con le Poste Italiane per ricevere a casa questa particolare tipologia di strumento tecnologico.

Nello specifico, si potrà prendere appuntamento con le Poste:

  • Per telefono;
  • Presso un ufficio postale;
  • Online.

Fino a quando si potrà richiedere il decoder TV gratis dalle Poste Italiane?

Dopo aver parlato di che cosa bisogna fare per poter concordare un appuntamento con le Poste Italiane per ricevere a casa il decoder TV gratis, passiamo adesso a vedere, invece, fino a quando si potrà richiedere questa particolare tipologia di strumento tecnologico.

Nello specifico, il nuovo decoder potrà essere richiesto fino al 31 dicembre 2022.

Come collegare il decoder alla TV senza la presa SCART?

Dopo aver mostrato fino a quando si potrà richiedere il decoder TV gratis dalle Poste Italiane, passiamo adesso a vedere, invece, che cosa bisogna fare per poter collegare questa particolare tipologia di strumento tecnologico alla televisione, senza la presa SCART.

Nello specifico, per le nuove TV, che non dispongono della vecchia presa SCART, si potrà collegare il decoder attraverso il cavo HDMI.

Come collegare il decoder alla TV con un cavo HDMI?

Dopo aver parlato di come collegare il decoder alla TV senza la presa SCART, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, che cosa bisogna fare per poter collegare questa particolare tipologia di strumento tecnologico alla televisione, attraverso un cavo HDMI.

Nello specifico, per collegare il decoder al televisore, utilizzando il cavo HDMI, occorrerà inserire il cavo sia nella presa posizionata sulla TV che in quella del decoder.

Come attivare il decoder TV?

Dopo aver parlato di come collegare il decoder alla TV con un cavo HDMI, passiamo adesso a vedere, invece, che cosa bisogna fare per poter attivare questa particolare tipologia di strumento tecnologico.

Nello specifico, dopo aver collegato il nuovo decoder alla propria televisione, attraverso l'utilizzo di un cavo HDMI, per poter attivare il decoder e, dunque, per poter vedere la TV bisognerà collegare l'antenna al decoder ed accendere i due dispositivi.

Come si fa ad accendere la TV con il decoder?

Prima di andare a terminare questo breve articolo e dopo aver parlato di come attivare il decoder TV, passiamo adesso a vedere, invece, che cosa bisogna fare per poter accendere la televisione con questa particolare tipologia di strumento tecnologico.

Nello specifico, per accendere la TV ed il decoder, dopo aver collegato il tutto con il cavo HDMI, occorrerà premere i rispettivi pulsanti di accensione sul telecomando o sui dispositivi stessi.

Come ricevere assistenza telefonica dalle Poste Italiane per installare il decoder alla TV?

Ed infine, per andare a concludere questa breve guida, dopo aver parlato di come si fa ad accendere la TV con il decoder, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, che cosa bisogna fare per poter ricevere assistenza telefonica dalle Poste Italiane per riuscire ad installare questa particolare tipologia di strumento tecnologico alla televisione.

Nello specifico, le Poste mettono a disposizione dei pensionati anche un servizio per fornire assistenza sul collegamento del decoder alla TV.