Il cambiamento è l’unica costante dell’evoluzione, un continuo e talvolta impercettibile susseguirsi di situazioni e vicende che influenzano in tutto o in parte la sostanza o l’aspetto di qualcosa.

È ciò che accade all’essere umano nel tempo, ciò che trasforma la nostra terra e che porta la società in cui viviamo verso il miglioramento.

Nel panorama economico attuale, c’è chi questo mutamento lo chiama “rivoluzione digitale”.

Un vero e proprio ribaltamento in chiave moderna di tutte quelle operazioni bancarie e quindi, finanziarie, che una volta si facevano su carta stampata ed ora si svolgono prevalentemente online.

Al giorno d’oggi non esistono canali se non quelli digitali ed è grazie a questa innovazione che le filiali fisiche offrono un servizio in più ai loro clienti sebbene vedano il proprio diradarsi sul territorio italiano.

Frutto della “digital turn” e in parte conseguenza della pandemia vigente, l’home banking digitale si conferma come lo scelta più azzeccata del momento.

Secondo otto consumatori su dieci, essa consente un accesso semplificato e intuitivo.

I servizi bancari sono più flessibili e veloci, ma non sono solo queste le ragioni che spingono milioni di clienti a rivolgersi a un provider di nuova generazione, dimenticandosi della banca tradizionale così come l’hanno sempre conosciuta.

Dalla carta stampata al digitale

Molte banche in Italia hanno scelto il percorso di digitalizzazione e ottimizzazione dei costi per non veder scomparire il proprio bacino di utenza in un’economia sempre più in espansione.

Cercando di mantenere e far crescere la struttura e i servizi delle realtà bancarie, questo nuovo modo di fare banca è una strategia perfetta.

Essa permette agli istituti di diventare più inclusivi e di offrire ai propri clienti esperienze personalizzate, lasciandosi alle spalle l’approccio legato ai sistemi legacy, diventato oramai obsoleto:

“Queste partnership strategiche consentono di creare nuovi prodotti e servizi capaci di di rifletterne lo stile di vita, i bisogni, i desideri e persino le personalità [...] Il futuro del settore deve passare per una forte infrastruttura digitale e un atteggiamento flessibile nell’abbracciare l’innovazione.”

affermano gli esperti.

Le banche devono quindi, concentrarsi appieno sulla customer experience abbinando una corretta riduzione dei costi e promuovendo iniziative di sostenibilità:

“Le banche devono incentrare i loro obbiettivi su come offrire valore aggiunto ai propri clienti per fidelizzarli e coinvolgerli. Devono inoltre favorire un’amplificazione dell’utilizzo di piattaforme aperte.”

In aggiunta, la valorizzazione dei dati permetterà di rispondere al meglio alle richieste dei clienti creando nuovi flussi di entrate in contemporanea.

Le BaaS come grande opportunità

Come ottenere un nuovo valore aggiunto?

Dagli ecosistemi aperti attraverso le piattaforme Banking as-a-service, conosciute con l’abbreviazione di BaaS.

La piattaforma BaaS è prima di tutto una grande opportunità. Essendo :

“una soluzione completa basata su cloud rivolta a sviluppatori, imprenditori e aziende per sviluppare, testare e rilasciare applicazioni blockchain e start contracts da ospitare nella piattaforma”

viene studiata su misura da fornitori in possesso di alte competenze.

Questi si occupano di fornire il servizio a chi lo richiede scegliendo accuratamente il modello e le applicazioni che più si confà al tipo di azienda.

Queste piattaforme offrono accesso a nuove fonti di dati e opportunità di monetarizzazione adottando un approccio basato esclusivamente sull’esperienza utente.

Attraverso l’ incorporazione digitale di qualsiasi servizio bancario in un’app, si inserisce nelle abitudini quotidiane dei consumatori.

Una comodità che il cliente ha sempre a portata di mano, in qualsiasi posto si trovi e qualsiasi sia il suo tipo di necessità.

L'esperienza del cliente al centro di tutto

Poichè i clienti di oggi sono per la maggior parte “maestri del digitale”, si aspettano esperienze on-demand funzionali, completamente digitalizzate e personalizzate.

Al fine di consentire un’esperienza migliore, migliaia di istitui bancari hanno pensato di convogliare tutti i loro servizi in una semplice applicazione scaricabile dagli store del proprio smartphone.

Dal momento che sanno come muoversi nel campo del reporting, queste realtà bancarie fisiche fanno leva sulla conoscenza del cliente e sull’elaborazione delle transazioni attingendo a una serie di fornitori esterni per migliorare la loro offerta.

Il cliente si troverà piacevolmente agevolato nelle operazioni, le sue esigenze saranno di conseguenza soddisfatte da un’esperienza più integrata.

Assistenza 24h24 anche da applicazione

L’aspetto importante dell’home banking non risiede solo nell’efficenza delle operazioni bancarie online, bensì anche nell’assistenza al cliente.

I furti di dati sensibili e di codici sorgente legati al conto corrente bancario dei consumatori sono all’ordine del giorno e non è sempre facile bloccarli in tempo.

Ecco perché grazie a questa digitalizzazione del sistema si ingloba un’assistenza 24 ore su 24.

Capire di bisogno di aiuto e riceverlo in tempi brevissimi è un must e consente di sfruttare al meglio e con maggiore tranquillità il mobile banking.

Secondo i dati della School of Management del Politecnico di Milano, anche per questo motivo il mobile banking sta raccogliendo un’interesse sempre più crescente da parte della clientela italiana.

Il 77% dei clienti degli istituti di credito intervistati, infatti, si dichiara “molto soddisfatto” delle prestazioni offerte dalla piattaforma online, sia essa presente su smartphone o su tablet:

“La diffusione dell’utilizzo di internet in mobilità rappresenta uno dei trend più importanti di questi anni e il mobile banking sarà un tassello fondamentale per il futuro della distribuzione di servizi bancari soprattutto in Italia”

Intesa Sanpaolo è il mobile banking perfetto

Un’esempio di mobile banking ad hoc è rappresentato dalla banca Intesa Sanpaolo.

Collocata al 3°posto in Europa, è la prima banca digitale italiana secondo Forrester Research.

Merito del forte impegno strategico che la caratterizza, si posiziona nella digital transformation con il sostegno di 2,8 miliardi di investimenti.

Il suo obbiettivo? Arrivare al 70% delle attività digitalizzate nel 2021.

Ciò che rende l’esperienza piacevole è il fatto che al centro della rivoluzione digitale c’è il mobile.

Consolidando il proprio modello di banca multicanale, tramite l’uso dell’app elimina quasi del tutto il contatto fisico del cliente preservandone la salute e agevolando l’iter bancario.

Inoltre dà accesso a:

  • servizi bancari,
  • finanziamenti,
  • risparmio

La filiale tradizionale rimane comunque un punto di riferimento per qualsiasi consulenza o esigenza più complessa.

Un mobile banking per i giovani

Intesa Sanpaolo si conferma,secondo un’indagine Ipsos, una banca “giovane al servizio dei giovani” poiché innovativa e in continua evoluzione digitale.

I prezzi e le agevolazioni di progetti come “Conto Xme giovani”, “Xme Salute”  e “Intesa Sanpaolo Investo” incuriosiscono e attraggono un target costituito da millennials e dalla generazione Y.

Giovani che hanno un ruolo crescente nell’economia del nostro Paese e che rappresentano a tutti gli effetti, il futuro.

La motivazione che determina la scelta del mobile banking come canale preferito è data dall’offerta di condizioni economiche più vantaggiose, dalla comodità e dalla grande disponibilità di prodotti.

Come funziona l'app Intesa Sanpaolo

L’app “Intesa Sanpaolo Mobile” è un servizio semplice ed efficiente.

Dopo aver scelto il tipo di conto che fa al caso vostro ( consigliabile sempre farlo in presenza nella vostra banca di fiducia) e aver ottenuto il codice identificativo, basterà aprirla per scoprire un mondo tutto nuovo.

La prima cosa che vi viene chiesta una volta entrati è quella di inserire il codice o identificarvi con l’impronta digitale ( touch smartphone).

La pagina iniziale vi mostrerà il resoconto dei vostri dati con il codice IBAN ( condivisibile se necessario), tutte le vostre operazioni e un riassunto delle entrate e le uscite del mese corrente.

Nella barra in basso troverete 5 semplici caselle:

  1. conti,
  2. carte,
  3. operazioni,
  4. parla con noi
  5. altro.

Nelle prime 4 queste potrete selezionare il servizio di cui avete bisogno o richiedere appuntamenti in filiale, mentre nell’ultima vedrete in archivio i documenti inerenti agli aggiornamenti e gli estratti conti.

Niente viene lasciato al caso, tutto è controllato nei minimi dettagli.

I vostri dati personali e i vostri soldi sono al sicuro.

In conclusione

I clienti di adesso non sono i clienti di 20 anni fa.

Viviamo in un periodo di grandi cambiamenti e salti in avanti e il mobile banking rappresenta al meglio il più in voga fra questi.