Neil Macker: Disney ha iniziato molto forte il suo 2019 fiscale, con la società che ha fatto meglio delle previsioni. Tuttavia, il vero punto chiave per noi riguardava le maggiori informazioni in merito agli sforzi riguardanti ESPN + e Disney +. Entrambi questi servizi saranno fondamentali per l’azienda in quanto si muoverà attraverso un anno di transizione nell'anno fiscale 2019 e di crescita a partire dal 2020.

A ESPN +, Disney ha avuto un forte avvio con oltre 2 milioni di abbonamenti sottoscritti al momento. Questo inizio è stato sostenuto dal primo evento UFC di gennaio, che ha portato oltre 600.000 iscrizioni. Tuttavia, ci sono stati problemi tecnici con lo streaming durante l'evento stesso. Prevediamo che la Disney risolverà questi problemi prima del lancio di Disney + entro la fine dell'anno.

Mentre il business legato al cinema è stato debole nel primo trimestre fiscale, la società ha diverse uscite previste per il resto dell’anno, tra cui Captain Marvel a marzo, Avengers a maggio e Toy Story a giugno. Mentre l’azienda potrebbe non essere in grado di eguagliare il record del 2018 al botteghino, tutti i titoli saranno disponibili al momento del lancio o poco dopo su Disney +, uno dei motivi per cui restiamo positivi sulla grande scommessa del management sul futuro di Disney.

Manteniamo la nostra stima del valore equo a 130 dollari per Disney. Tuttavia, il prezzo attuale può offrire un interessante punto d'ingresso per gli investitori e porta il titolo a un rating di quattro stelle.

Di Morningstar Equity Analysts