Ecobonus e Sismabonus: cosa sono e come ottenerli

Ecobonus e Sismabonus, come ristrutturare casa a costo 0, grazie ai nuovi vantaggi approvati dal Decreto Rilancio! Una semplice guida che ti aiuterà a capire nel dettaglio le detrazioni previste per le opere di ristrutturazione! Scopri come inviare la richiesta di detrazione e usufruire dei Superbonus 2020..

Image

Con l'accettazione del Decreto Rilancio approvato dal Consiglio dei Ministri, il governo ha attivato una serie di vantaggi e detrazioni per opere di ristrutturazione delle case, in particolare, per una riqualificazione antisismica ed energetica. Stiamo parlando dei tanto nominati Sismabonus ed Ecobonus 2020. Il Decreto legge,  agli articoli 119 e 121, prevede infatti, una detrazione del 110% sulle spese di riqulificazione energetica e antisismica, sostenute dal 1 luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021. Le detrazione sarà suddivisa in 5 rate di uguale importo.

Come cita l'articolo comma 119 sugli "Incentivi per efficientamento energetico, sisma bonus, fotovoltaico e colonnine di ricarica di veicoli elettrici"

La detrazione di cui all'articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90, si applica nella misura del 110 per cento, per le spese documentate e rimaste a carico del contribuente, sostenute dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021

Andiamo ad esaminare da vicino i bonus, per capire come richiederli e quali sono le condizioni.

Ecobonus

Come abbiamo già preannunciato, l' Ecobonus individua le detrazioni previste per le opere volte alla riqualificazione dell’efficienza energetica degli edifici. Se prima del decreto l'Ecobonus prevedeva una detrazione del 65% in rate suddivise in 10 anni, solo per opere di coibentazione tecnica e sostituzione di una vecchia caldaia, o un’aliquota del 50% per gli altri interventi,  con il Decreto Rilancio,  l’Ecobonus rilancia con un formato maxi  che prevede una detrazione del 110%.

Ecobonus 2020 seconde case:

L'Ecobonus, da quanto dichiarato nel  Decreto Rilancio pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale è previsto pure  per le opere sulle seconde case, a patto che non siano unifamiliari.

Come ottenere Ecobonus 2020

Per ottenere l'Ecobonus 110% è necessario dimostrare attraverso l'Attestato di Prestazione Energetica, che le opere effettuate, migliorino l'edificio di almeno due classi energetiche. Questa miglioria  energetica dovrà essere certificata da un professionista iscritto all'albo, prima e dopo le opere di ristrutturazione. La richiesta di detrazione va trasmessa esclusivamente per via telematica al sito istituzionale dell'Agenzia  ENEA: l' Agenzia nazionale per le nuove tecnologie. Ti basterà accedere al sito di ENEA e registrarti . Ti verranno richiesti i dati personali del beneficiario (utente finale che ha pagato l'intervento e che beneficerà della detrazione) o dell'intermediario (tecnico, amministratore, ecc. che compila la dichiarazione per conto di un cliente, di un assistito, di un condominio o di una società).

Per avere ancora più informazioni sulle detrazioni potete consultare il portale informativo di ENEA al seguente sito.

Ecobonus, cessione del credito:

Con il  Decreto Rilancio è possibile inoltre, cedere il credito dell'ecobonus 110% alla ditta o alle ditte che si occuperanno delle opere di miglioria oppure alle banche.

Sismabonus 2020

Come per l'Ecobonus, anche il Sismabonus viene applicato alle spese sulle opere di miglioria sostenute dal 1 luglio al 2020 al 31 dicembre 2021. Anche in questo caso la detrazione sarà  suddivisa in 5 rate di uguale importo. Sono ammessi al Sismabonus tutti gli edifici che si trovano nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zone 1 e 2) e nella zona 3, facendo riferimento all’ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri n. 3274 del 20 marzo 2003 (pubblicata nel supplemento ordinario n. 72 alla Gazzetta Ufficiale n. 105 dell’8 maggio 2003).

Sconto in fattura Ecobonus :

Questo sconto  permette di realizzare le opere senza alcun costo. A fronte della cessione della detrazione fiscale si ottiene uno sconto in fattura pari al 100% del costo dei lavori da parte delle aziende che ha effettuato le migliorie. L’azienda prende un credito del 110% che può a sua volta lasciarlo a soggetti terzi,o cederlo a intermediari finanziari o a banche.

Lavori a costo 0

Questo metodo permette alle famiglie di ristrutturare casa a costo zero, percorrendo due possibili vie: 

  1.  Anticipando il costo delle opere di ristrutturazione della casa, cedendo in seguito il credito d’imposta alla banca o ad altri intermediari finanziari, in modo da acquisire da  subito il rimborso;
  2. Cedendo il credito d’imposta all’azienda  che realizza le opere e che, a sua volta, potrà usare la somma in compensazione per il pagamento delle imposte 

Interventi agevolabili Ecobonus e Sismabonus 110%:

- Interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali :

Interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l'involucro dell'edificio con un'incidenza superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda dell'edificio medesimo. La detrazione di cui alla presente lettera e' calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a euro 60.000 moltiplicato per il numero delle unita' immobiliari che compongono l'edificio. I materiali isolanti utilizzati devono rispettare i criteri ambientali minimi di cui al decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare 11 ottobre 2017, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 259 del 6 novembre 2017.- come cita l'art  comma 119

- Interventi impianti di climatizzazione: 

Interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto prevista dal regolamento delegato (UE) n. 811/2013 della Commissione del 18 febbraio 2013, a pompa di calore, ivi inclusi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all'installazione di impianti fotovoltaici di cui al comma 5 e relativi sistemi di accumulo di cui al comma 6, ovvero con impianti di microcogenerazione. La detrazione di cui alla presente lettera e' calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a euro 30.000 moltiplicato per il numero delle unita' immobiliari che compongono l'edificio ed e' riconosciuta anche per le spese relative allo smaltimento e alla bonifica dell'impianto sostituito;- come cita l'art 119

- Interventi di riqualificazione energetica, come l'installazione di pannelli solari o fotovoltaici:

Interventi sugli edifici unifamiliari per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a pompa di calore, ivi inclusi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all'installazione di impianti fotovoltaici di cui al comma 5 e relativi sistemi di accumulo di cui al comma 6, ovvero con impianti di microcogenerazione. La detrazione di cui alla presente lettera e' calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a euro 30.000 ed e' riconosciuta anche per le spese relative allo smaltimento e alla bonifica dell'impianto sostituito.- come riporta l'art 119 entrato in vigore il 19/05/2020

 -Interventi per il miglioramento sismico mediante adozione di misure antisismiche

I beneficiari dei Superbonus 110%

I beneficiari del Sismabonus ed Ecobonus al 110%  sono : persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni, su unità immobiliari; condomini; cooperative di abitazione a proprietà indivisa; Istituti autonomi case popolari (IACP).