Molti nostri lettori avranno familiarità con la Morningstar style box azionaria, la matrice bi-dimensionale che permette di comprendere le caratteristiche di un fondo in base alla capitalizzazione delle aziende (large, mid, small) che ha in portafoglio e lo stile di investimento (value, blend o growth). Questo strumento, introdotto nel 1992, è disponibile nelle schede dei comparti su Morningstar.it e consente di classificarli e selezionarli.

Il profilo fattoriale

La ricerca Morningstar ha ora compiuto un passo in avanti, introducendo il Factor profile, uno strumento che contiene altri cinque fattori, oltre a quelli della Style box, utili a comprendere i rendimenti di lungo periodo di fondi ed Etf (Exchange traded fund). Si tratta di yield, momentum, qualità, volatilità e liquidità. Nell’immagine qui sotto, abbiamo esemplificato il funzionamento del nuovo tool. Con un solo colpo d’occhio, gli investitori possono vedere dove si colloca un portafoglio con riferimento a ciascun fattore, confrontare il posizionamento attuale con quello storico e con la media di categoria. In sostanza, è possibile capire quali sono i driver delle performance e dei rischi.

Fonte: Morningstar Direct

Alcune definizioni

Prima di esaminare in concreto come funziona il nuovo strumento, vediamo il significato di ciascun fattore.

Stile

Indica se un portafoglio ha un orientamento al valore, alla crescita o misto (value, growth o blend), coerentemente con la definizione utilizzata nella Morningstar Style box.