Fotovoltaico in verticale: arrivano gli alberi solari, energia gratis per tutti

Gli alberi solari o solar trees sono sempre più popolari, perché fanno parte di uno dei numerosi sistemi di produzione di energia pulita, che oggigiorno abbiamo a disposizione. Si tratta di impianto fotovoltaici in verticale, che presentano innumerevoli vantaggi. Una soluzione alternativa per produrre energia nei campi, per l'azienda oppure come stazione di ricarica dell'auto elettrica.

Image

A parte il fatto che sono spettacolari da vedere. Basta cercare sul web “alberi solari” per osservare delle immagini stupefacenti di fotovoltaico in verticale, realtà già esistenti e assolutamente ben funzionanti, come in Giappone ad esempio.

Gli alberi solari o solar trees sono sempre più popolari, perché fanno parte di uno dei numerosi sistemi di produzione di energia pulita, che oggigiorno abbiamo a disposizione.

L’innovazione tecnologica avanza a passi da gigante e l’obiettivo di diventare autonomi nel produrre energia verde, è diventato una priorità per sempre più famiglie ed aziende.

Gli alberi solari, calati in questo contesto, appartengono alla più ampia categoria di impianto fotovoltaico in verticale, il quale coniuga l’efficienza di un pannello solare standard al grande vantaggio di poterlo installare occupando pochi metri di spazio.

Vediamo quali sono i dettagli e le proposte per l’Italia.

Energia gratis per tutti: come funzionano gli alberi solari

Ma cosa vuol dire avere energia gratis per tutti, grazie allo sfruttamento delle fonti rinnovabili? Significa sfruttare impianti in grado di trasformare la luce e il calore del sole, oppure la forza del vento ad esempio, in elettricità.

Come sappiamo, l’energia elettrica è alla base del funzionamento di tante realtà che ci circondano, a partire dalle nostre case fino ad arrivare alle aziende, alle città, alle strutture e uffici pubblici e via di seguito.

Un impianto fotovoltaico oppure eolico trasforma l'energia proveniente dal sole e dal vento e la mette a disposizione dell’utente finale, a costo zero e a bassissimo impatto ambientale.

L’energia che ne deriva è gratuita, dal momento che non si deve pagarla per averla. L’investimento economico da sostenere è solo quello iniziale e di manutenzione nel corso del tempo, tenendo conto comunque che la garanzia media di un sistema di questo genere è di 20 anni.

In pratica, potremmo paragonarlo all’acquisto di un'automobile, per la quale avere benzina gratis per tutto il suo ciclo di vita. Allo stesso modo, un impianto fotovoltaico produce energia elettrica e azzera (o quasi) le bollette di chi lo utilizza.

Gli alberi solari fanno parte della categoria dei pannelli fotovoltaici realizzati in verticale, laddove le “foglie” sono i micro pannelli che raccolgono l’energia solare e i “rami” rappresentano la parte che trasporta l’energia fino al tronco, dove si trova la batteria centrale dell'impianto.

Alberi solari: i vantaggi dell’impianto fotovoltaico in verticale

Il primo punto, che in assoluto va in favore di queste strutture realizzate in verticale, sta nel fatto che richiedono poco spazio per la loro installazione.

Infatti, se si dovessero posizionare in orizzontale tutti quei pannelli solari, allora occorrerebbe un intero tetto per poterlo fare.

Nelle super tecnologiche città giapponesi, come ad esempio a Singapore, gli alberi solari sono diventati vere e proprie foreste, che creano anche condizioni favorevoli per lo sviluppo di flora e fauna locali.

Infatti, ogni albero solare contribuisce a creare dell’ombra e quindi riduce la quantità di energia termica riflessa dalle superfici urbane come l’asfalto, il cemento o i mattoni.

Una vera e propria foresta ecologica, tanto appariscente e artisticamente imponente, quanto preziosa e utile per il pianeta. Sono i cosiddetti Gardens by the Bay.

Per quanto riguarda la manutenzione, si tratta di prodotti garantiti a lungo termine e che richiedono solo una sporadica pulizia dei pannelli, nel caso in cui si formino incrostazioni importanti di detriti.

Gli impieghi di questo genere di pannelli sono svariati e applicabili in più contesti diversi.

Si va ad esempio dalle città, che in tal modo potrebbero avvantaggiarsi della produzione di energia pulita per il loro funzionamento, a realtà extra-urbane, ad esempio per alimentare un’impresa agricola che ha necessità di energia elettrica per la loro produzione.

Non sempre si ha a disposizione un immobile nelle vicinanze sul cui tetto poter posizionare dei pannelli solari (ad esempio nei campi oppure per creare punti di ricarica per le auto elettriche). 

L’albero solare invece riesce a sopperire a tali esigenze.

Fotovoltaico verticale a terra: quanto costa e come averlo sul balcone

Certamente, a fronte di tanti vantaggi, ci si scontra con un rovescio della medaglia che, allo stato attuale della situazione, ha un suo peso non indifferente.

Ci riferiamo al costo di realizzazione di tale tecnologia. Tanto per fare un esempio

Negli Stati Uniti, Spotlight Solar (la principale azienda di alberi solari) prevede in media dai 40.000 agli 80.000 dollari, per una struttura del genere. 

Giusto per entrare nell’ordine dell’idea del prezzo, con questa cifra si ottiene un sistema che va dai 15 kW ai 30 kW, sufficiente per tre case di medie dimensioni (un’abitazione richiede dai 5 kW a un massimo di 10 kW ciascuno).

In media 20.000€ ad abitazione, considerando però che tali impianti non sono ancora sul mercato del dettaglio, motivo per cui i costi restano ancora così alti.

Per continuare la lettura, consigliamo di approfondire con la possibilità di realizzare anche un impianto eolico vericale in casa.