La Germania, dal punto di vista economico, piange e l’Europa ha poco da ridere. Anche in Borsa. L’indice Morningstar Germany da inizio anno (fino al 2 marzo e in euro) ha perso il 10,3% (+23,7% nel 2019). Il paniere Europe dai primi giorni di gennaio è sceso del 9,8% (+27,1% nel 2019).

Indice Morningstar Germany (in verde) e Europe (in blu) a confronto

Dati in euro aggiornati al 2 marzo 2020

Fonte: Morningstar Direct

Quello che preoccupa gli investitori è lo stallo dell’economia tedesca.

  • Nel quarto trimestre del 2019, il Pil tedesco è rimasto praticamente fermo (Fonte: Destasis).
  • Le esportazioni sono diminuite dello 0,2% rispetto al terzo trimestre ma, a rendere più preoccupante la situazione è il peggioramento del mercato interno.
  • A seguito del rallentamento della produzione, gli investimenti in macchinari e attrezzature sono diminuiti del 2% nel quarto trimestre, in peggioramento rispetto al calo dell'1,4% registrato nei tre mesi precedenti.
  • Male anche la spesa per consumi, che è rimasta piatta, in calo rispetto al +0,5% del terzo trimestre.

Rischio Coronavirus?

Centra il Coronavirus? Apparentemente – e almeno per il momento - verrebbe da dire di no. Ma la situazione potrebbe cambiare.

L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia tedesca:

  • A febbraio è salito a 96,1 sopra le attese di 96.
  • A gennaio aveva segnato 95,9 punti contro i 97 attesi e i 96,3 di dicembre.