Il Governo vuole intervenire per tagliare i costi delle bollette degli italiani. Nello specifico il Governo sta studiando una riforma degli oneri generali di sistema. Una manovra del genere vedrebbe diminuire la spesa delle bollette nel medio lungo periodo.  

Da circa sei anni, infatti, questi oneri pesano tantissimo sulle bollette, raggiungendo ogni anno circa 15 miliardi e diventando per ogni bolletta elettrica, questo rappresenta più di un quarto della spesa che pesa su ogni famiglia italiana.  

Si spera, quindi che il Governo faccia davvero tale manovra per venire incontro ai cittadini. Se così dovesse essere, nel medio/lungo periodo ci sarebbe un risparmio per le famiglie italiane che porterebbe un sollievo reale.

Bollette, rincaro benzina e aumento spesa scolastica: tutti gli aumenti per gli italiani 

Le famiglie italiane si stanno trovando ad affrontare aumenti non indifferenti. La fine dell'estate sta significando una stangata per molti italiani. Per esempio l'aumento della spesa scolastica che renderà difficile la situazione per molte famiglie. 

Il corredo scolastico  può arrivare a pesare fino a 550 euro a studente. Si fa presto a stabilire che se i figli sono più di uno, le spese possono diventare davvero importanti e insostenibili, moltiplicando 550 euro per ogni figlio.

Se si aggiunge la spesa dei libri, una famiglia può arrivare a spendere  anche 1.200 euro. Una spesa aumentata di quasi 200 euro rispetto agli anni scorsi, perché i prezzi al dettaglio sono aumentati, soprattutto il corredo scolastico griffato, aumentato del 3,5%.

Per non parlare del rincaro benzina potrebbe pesare ben 75 euro in più per ogni famiglia a partire dall'autunno. E la spesa aumenterà anche a causa di bollette di luce e gas.

Le bollette dell'elettricità aumenteranno di circa il 10%, quelle del gas del 15%. facendo due calcoli, l'anno prossimo le famiglie italiane potrebbero pagare anche 214 euro in più di bollette. Questo aumento per i budget di molte famiglie è davvero troppo e potrebbe diventare insostenibile, visto anche il periodo appena trascorso e la perdita del lavoro che molti hanno dovuto affrontare.

L'aumento di tutte queste spese complessive, come avverte il Codacons, farà spendere ad ogni famiglia italiana quasi 1500 euro in più dell'anno passato.

Anche l'inflazione dilagante non è una buona notizia. A causa dell'aumento dei prezzi al dettaglio ogni famiglia italiana si ritroverà a spendere circa 189 euro in più.

L'aumento del prezzo delle materie prime ha causato l'aumento delle bollette

L'aumento del prezzo delle materie prime, dovuto all'aumento dell'economia mondiale,  rischia di diventare una vera e propria stangata per le famiglie italiane. Ed è proprio per questo motivo che il Governo sta tentando di prendere una decisione e un provvedimento che possa far tirare un sospiro di sollievo ai contribuenti.

Il Governo vuole tagliare le bollette in questo modo

Secondo l'autorevole Sole 24 Ore, si starebbe pensando di mettere mano alla revisione degli oneri, secondo le voci che riguardano il disegno di legge sulla concorrenza. 

Si vorrebbe far passare gli oneri per le energie rinnovabili sotto la fiscalità generale. Secondo l' Arera (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente) questo tipo di oneri costituiscono il 70% dei quasi 15 miliardi di oneri che abbiamo citato prima. 

L'idea della nuova legge sulla concorrenza, sarebbe far gravare questi oneri sulle famiglie in maniera graduale, con nuovi meccanismi. Ma per fare questo c'è necessità di una riforma completa della materia, come fanno sapere dal Governo.

Anche Arera, consapevole degli aumenti a cui stanno andando incontro le famiglie italiane, ha più volte presentato al Governo delle proposte per eliminare questi oneri dalle bollette. Almeno gli oneri non collegati direttamente allo sviluppo ambientale sostenibile andrebbero eliminati. Questo allegerirebbe subito le bollette.

Come se non bastasse anche l'autorità Antitrust a marzo ha dichiarato al Parlamento che questi oneri vanno coperti mediante i trasferimenti di bilancio di stato e non pesando sulle bollette.

Il Governo vuole tagliare le bollette per evitare i rincari che potrebbero mettere in difficoltà le famiglie

In attesa di trovare una riforma completa per gli oneri suddetti, il l governo sta tentando di evitare che i cittadini subiscano il rincaro. Secondo il presidente dell'Arera la questione è aperta, è come un cantiere con i lavori in corso. 

Staremo a vedere se questo aiuto arriverà realmente e, soprattutto, se arriverà nel breve periodo. Un aiuto concreto potrebbe arrivare dall'asta del mercato europeo dei permessi di emissione di CO2,  che stanno permettendo di ricevere degli ottimi ricavi come per esempio i ricavi degli ultimi tre mesi, che sono stati pari a 719 milioni di euro. 

Se il Governo decidesse di destinare una quota di questi ricavi a coprire i costi di incentivazione delle fonti rinnovabili, le bollette delle famiglie italiane si allegerirebbero di conseguenza. Attendiamo fiduciosi, dunque, che il Governo prenda i provvedimenti necessari per il taglio alle bollette promesso.