Come costruire un portafoglio di valore e a basso rischio? Una riposta è quella di scegliere aziende con un modello di business solido e redditizio e con un alto profilo ESG. La sostenibilità declinata nei tre aspetti di ambiente, responsabilità sociale e governance, secondo gli analisti, permette di limitare l’esposizione a potenziali danni economici e di immagine che potrebbero avere serie ripercussioni anche sul bilancio aziendale.

ABB, Telefonica e Intel sono valutate da Morningsttar con un Moat e rating elevati e sono al top sotto il profilo ESG, in base ai giudizi di Sustainalytics, nei rispettivi settori di appartenenza.

ABB, 4 stelle Morningstar e rating ESG di 81/100

Gli analisti di Morningstar riconoscono ad ABB, multinazionale svizzero-svedese leader mondiale nei segmenti dell’automazione industriale, della robotica e dell’infrastruttura per la trasmissione e distribuzione di elettricità, un Economic moat elevato per via del forte potere contrattuale che l’azienda riesce a esercitare sui clienti. In tutti i segmenti in cui è attiva, ABB offre prodotti fortemente integrati con i processi produttivi della controparte, a volte potenzialmente rischiosi, e questo le permette di ricavare mark-up elevati sui prezzi di vendita e di avere una profittabilità superiore alla media.

“ABB ha avviato un programma di ristrutturazione delle sue attività che ci aspettiamo produca un miglioramento dei margini di profitto nel medio termine e a nostro avviso è tra le aziende meglio posizionate per trarre vantaggio dal trend legato all’automazione dei processi produttivi e alla necessità di gestire in maniera dinamica l’approvvigionamento da diverse fonti di energia. Le nostre previsioni indicano una crescita media del fatturato del 6% nei prossimi cinque anni e un fair value pari a 25 franchi svizzeri” (report aggiornato al 17 dicembre 2018).