Incentivi auto 2022: pronti 6.000 euro per tutti! Le ultime

Finalmente sono partiti gli incentivi auto per il 2022 che consentiranno di avere fino a 6.000 euro di bonus per acquistare un auto con emissioni di CO2 nulle o ridotte. Dopo il boom del 2021, il fondo per il rinnovo del parco auto italiano è stato rifinanziato. Per un auto elettrica si arriva fino a 6.000 euro con rottamazione.

Image

Finalmente sono partiti gli incentivi auto per il 2022 che consentiranno di avere fino a 6.000 euro di bonus per acquistare un auto con emissioni di CO2 nulle o ridotte. Dopo il boom del 2021, il fondo per il rinnovo del parco auto italiano è stato rifinanziato.

Il decreto Energia, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 1 marzo 2022, ha ufficializzato anche il bonus come incentivo per acquistare un auto nuova. Si tratta di 700 milioni di euro per il 2022. Ma la novità più rilevante è che l'incentivo auto, prevalentemente per le auto elettriche, sarà ricorrente. Di fatto, ogni anno fino al 2030 questo fondo sarà rifinanziato con 1 miliardo di euro all'anno. 

Le immatricolazioni delle auto, sia a gasolio o benzina che elettriche, hanno ancora visto una flessione dall'inizio del 2022. Complice la crisi russa-ucraina, le difficoltà di approvvigionamento delle componenti per la costruzione di auto, ed in generale per lo stato di incertezza che ancora serpeggia tra i consumatori.

Gli incentivi messi in campo dal governo guidato da Mario Draghi puntano sia a svecchiare il parco auto italiano trasformandolo in un parco più sostenibile, che a dare una mano al settore dell'automotive ancora sotto pressione.

Nel 2021 i fondi che erano stati messi a disposizione erano finiti in poche settimane, ma in realtà si era constatato che gli incentivi erano stati usati dalle concessionarie stesse per immatricolare nuove vetture e non dai cittadini.

Per questo motivo, i nuovi incentivi auto dovranno sottostare ad alcune nuove regole.

Incentivi auto 2022: come funziona

Sono 700 milioni euro i fondi messi a disposizione dal governo italiano per il 2022 per acquistare una nuova auto grazie agli incentivi. L'acquisto dovrà privilegiare le auto a bassa o bassissima emissione, ma soprattutto quelle elettriche. 

L'obiettivo di un parco auto completamente green è uno degli obiettivi del fondo strutturale che finanzia e finanzierà negli anni il bonus per l'acquisto di un auto nuova. Dal 2023 si potrà contare su 1 miliardo di euro all'anno fino al 2030 per comprare una nuova auto.

Del resto il settore auto in Italia è molto strategico, come anche la riduzione delle CO2. 

Al momento però manca il decreto attuativo del Ministero dello Sviluppo Economico che deve dettare le istruzioni di come usare gli incentivi auto. Molto probabilmente funzionerà come nel 2021, ma con una novità.

Per evitare l'uso improprio degli incentivi auto, si è deciso che il bonus potrà essere usato solo se il prezzo dell'auto, iva esclusa, non superi determinate soglie. Ecco quali sono:

45.000 euro per le auto con emissioni nella fascia tra 0 e 60 g/km di CO2; si tratta di una riduzione di 5.000 euro rispetto al precedente massimo del 2021.

35.000 euro per le auto con emissione di CO2 tra 61 e 135 g/km.

Questa decisione non è stata molta apprezzata dall'Unrae che per mezzo di Michele Crisci ha dichiarato

estremamente controproducente sia per la concorrenza, perché escluderebbe un gran numero di player dagli incentivi, sia per i consumatori, che avrebbero una minore scelta di prodotto, sia per l’Erario, che avrebbe minori incassi Iva a parità di incentivi.

Staremo a vedere come il decreto attuativo darà efficacia a questo vincolo.

Incentivi auto 2022: 6.000 euro per l'elettrico

Al momento si conosce l'ammontare complessivo del fondo destinato al comparto auto per finanziare i contributi destinati all'acquisto di auto nuove. Ma di quanto sarò l'ammontare dell'incentivo auto?

Come abbiamo scritto poco sopra, si è ancora in attesa del decreto attuativo del ministero dello sviluppo economico che darà evidenza del reale funzionamento dell'incentivo auto.

Ma secondo alcune indiscrezioni, l'incentivo auto 2022 andrà da 1.250 euro a 6.000 euro

A beneficiare in misura maggiore saranno le auto elettriche e quelle con classe di emissioni di CO2 fino a 20 g/Km. Per queste tipologie di auto, l'importo dell'incentivo che potrebbe essere fissato per il 2022 è di 6.000 euro.

L'importo poi scende ma mano che aumenta la classe inquinante.

Cosi l'incentivo auto che emettono CO2 tra 21 e 60 g/km, sarà di 2.500 euro.

Mentre l'acquisto di auto tradizionali, ma con emissioni non superiori a 135 g/km, il contributo sarà di 1.250 euro. 

Gli incentivi fin qui riportati fanno riferimento all'acquisto con rottamazione. Se invece l'acquisto non prevede la rottamazione, gli importi dell'incentivo auto scendono son più bassi.

Per le auto elettriche l'incentivo passa a 4.000 euro. Invece scende a 1.500 euro per le auto con emissione CO2 tra 21 e 60 g/km, non sarà riconosciuto nulla per le altre auto.

Incentivi auto 2022: i requisiti da rispettare

Acquistare una nuova auto con gli incentivi 2022 sarà sempre facile, ma rispetto al 2021 ci saranno alcuni requisiti da rispettare. Come per tutti i bonus, per far si che questi siano effettivamente destinati ai cittadini ed utilizzati in modo corretto, si introducono dei correttivi, che in realtà rappresentano delle limitazioni.

Per il 2022, poi si dovrà verificare se questi rimangono in vigore fino al 2030, i vincoli imposti dal governo per usare gli incentivi auto sono due.

Ne abbiamo accennato poco sopra. Il prezzo di acquisto dell'auto non può superare una certa soglia. Questa è fissata a 45.000 euro, iva esclusa, per le auto elettriche, e scende a 35.000 euro per le altre tipologie di auto.

Tale limitazione non è gradita all'UNRAE che la ritiene anche illegittima non potendo garantire la libera concorrenza.

Questa misura potrebbe esser di dubbia legittimità e potrebbe avere impatti molto negativi sullo sviluppo della mobilità a zero emissioni, senza portare di fatto alcun vantaggio ai consumatori, ma solamente ad alcuni produttori.

L'altro vincolo imposto in capo all'acquirente è il divieto di vendere l'auto se non siano trascorsi almeno 12 mesi dalla data di acquisto.

Incentivi auto 2022: obbligo di rottamazione per avere 6.000 euro

In attesa di conoscere in modo ufficiale i dettagli dei nuovi incentivi auto per il 2022, con il decreto attuativo del ministero dello sviluppo economico, si deve però chiarire un aspetto che sembra ormai ufficiale e consolidato.

Per poter avere l'incentivo auto la rottamazione è un vincolo imprescindibile anche per l'acquisto di auto a bassissime emissioni, quindi con CO2 tra 0 e 60 g/km. Questo vincolo si pone come un limite da un lato, ma anche come una necessaria scelta per evitare che le concessionari monopolizzino anche per il 2022 e gli anni seguenti, i fondi degli incentivi auto.

Infatti le concessionarie sono solite immatricolare le auto per ridurre lo stock. Un auto immatricolata può essere eleggibile all'incentivo auto, anche senza rottamazione. L'obbligo della rottamazione eliminerebbe quindi la pratica dell'auto immatricolazione con relativo incentivo intascato dalla concessionaria.

Altro vincolo che sembra sarà imposto per il 2022 è quello del possesso dell'auto da rottamare da parte del soggetto che richiede l'incentivo, da almeno 12 mesi. Inoltre l'auto da rottamare deve essere stata immatricolata da non meno di 10 anni. 

Sono vincoli che però non piacciono per esempio alle aziende che non potranno così contare sull'incentivo auto per poter ammodernare la flotta.