Incentivi auto 2022 nuovi di zecca per chi ha intenzione di comprare un’auto nuova.

Dopo il successo fatto registrare dalle agevolazioni sull’acquisto di un’auto elettrica dello scorso anno, il Governo Draghi conferma l’avvio di un nuovo Bonus 2022 che permetterà agli italiani di risparmiare qualche euro in più sul prezzo di listino di un’auto elettrica.

Una conferma che arriva a seguito di molte indecisioni. Alla fine l’esecutivo ha decido: nell’anno in corso si potrà fare affidamento agli ecobonus auto elettriche.

Si tratta di una decisione arrivata pochi giorni fa. Considerata la mancata menzione del Bonus auto elettriche nella Legge di Bilancio 2022, gli italiani avevano già abbandonato l’idea di poter cambiare la vecchia auto sfruttando dei nuovi incentivi simili a quelli avuti nel 2021.

Dilagava, insomma, la convinzione che l’Esecutivo capitanato dal premier Mario Draghi fosse più interessato ad eliminare il Bonus auto con un colpo di spugna, piuttosto che renderlo parte permanente del sistema degli incentivi statali.

Sintetizzando, nessun accenno alla possibilità di avere nuovi incentivi auto 2022 indirizzati a chi desidera acquistare un’auto elettrica o ibrida è stato dato dal Governo fino a poche settimane fa.

L’arrivo del Decreto Bollette ha però riacceso la speranza. Nel 2022 si potrà contare su nuovi incentivi auto, simili a dei Bonus, accessibili a tutti, indipendentemente dal proprio status reddituale.

In più, si dovranno possedere una serie di specifici requisiti per ottenere il riconoscimento del nuovo Bonus auto elettriche.

Tuttavia, si tratta però di condizioni che non differiscono molto da quelle che hanno accompagnato di incentivi auto del 2021.

L’unico cambio di passo si ravvisa negli importi, fortunatamente in aumento: arriveranno a toccare i 9.000 euro.

Agli interessati a scoprire tutti i dettagli sugli incentivi auto 2022 consigliamo la visione di un interessante video YouTube del canale di Matteo Valenza.





Ma facciamo subito il punto sul nuovo Bonus auto e scopriamo quali sono le condizioni da rispettare, gli importi e come fare per ottenerlo.

Incentivi auto 2022: Draghi proroga il Bonus! Ecco le ultime notizie

Dopo tanto attendere finalmente la decisione è arrivata. Mentre era venuta meno qualsiasi speranza di avere un nuovo Bonus auto elettriche 2022, il Governo ha spiazzato tutti concedendo la proroga dell’agevolazione.

Nello specifico, è grazie al Decreto Bollette che viene confermata la presenza di nuovi incentivi auto 2022.

Il documento, oltre a dettare nuove regole per fronteggiare l’impennata dei costi in bolletta, infatti, dedica uno spazio alle misure dirette ad incentivare la mobilità sostenibile.

Non bisogna, però, fare confusione. Gli incentivi auto 2022, seppur presentati sotto la veste di un nuovo Bonus aperto a tutti, in realtà non solo altro che il rifinanziamento delle agevolazioni auto elettriche in vigore nel 2021.

Questo non significa che non siano state apportate delle modifiche, tutt’altro.

La denominazione di “nuovo Bonus auto elettriche” viene appunto utilizzata per rimarcare le novità e le differenze fra gli incentivi auto 2022 e quelli dello scorso anno.

Incentivi auto 2022: un Bonus auto elettriche per tutti. Ecco come funziona

Senza troppi giri di parole, occupiamoci subito degli incentivi auto 2022, ponendo l’attenzione sul nuovo Bonus auto elettriche.

Si tratta di un Bonus accessibile a tutti gli interessati, ma nel rispetto di specifici requisiti.

Partiamo da una precisazione.

L’ecobonus auto, questo è il nome dell’agevolazione più allettante appartenente al pacchetto degli incentivi auto 2022, suddivide i veicoli in tre fasce sulla base delle emissioni di anidride carbonica degli stessi.

Naturalmente, minore è l’emissione CO2 segnalata per l’auto desiderata, maggiori saranno gli incentivi auto 2022 a cui si avrà diritto, e viceversa.

Un’ulteriore divisione viene fatta per le stesse emissioni. Le auto elettriche catalogate come pure, cioè con valori di emissioni CO2 compresi tra 0 e 20 grammi al km, occupano la prima fascia.

Le auto hybrid, con valori CO2 da 21 a 60 grammi a chilometro rientrano invece nella seconda fascia, mentre i veicoli con emissioni di anidride carbonica che superano la soglia di 61 grammi, ma non quella dei 135, sempre per chilometro (indipendentemente) dal tipo di alimentazione, fanno capo alla terza categoria.

Incentivi auto 2022: per tutti fino a 9.000 euro di Bonus. Ecco gli importi in cifre

La suddivisione per valori di emissione di anidride carbonica (CO2) è di fondamentale importanza per risalire agli importi del Bonus 2022 rinnovato dal Governo Draghi.

In altre parole, gli incentivi auto 2022 sono organizzati in base al volume di anidride carbonica emessa dall’auto che si decide di acquistare. Anche le cifre spettanti sono ripartite prendendo in considerazione tale parametro.

Ma veniamo subito agli importi.

Tutti gli interessati all’acquisto di una nuova auto, rientrante nella fascia di emissione CO2 inferiore ai 20 grammi, otterranno il tetto massimo previsto per gli incentivi auto 2022, cioè un Bonus auto di 9.000 euro.

Meno spetterà a coloro che desiderano procedere all’acquisto di una nuova auto rientrante nella seconda fascia di emissione di anidride carbonica (da 21 a 60 grammi per chilometro).

In questo caso gli incentivi auto non potranno superare i 7.000 euro di sconto. Se la scelta della nuova auto da comprare ricade su vicoli appartenenti alla terza fascia di emissioni CO2 (fino a 135 grammi per chilometro) spetterà un Bonus auto di 3.000 euro.

Incentivi auto 2022: Bonus auto elettriche confermato da Draghi. Ecco le ultime sui requisiti

La proroga concessa dal Governo Draghi agli incentivi auto 2022 non esclude il rispetto di specifici requisiti per beneficiare del Bonus sull’acquisto di una nuova auto accessibile a tutti.

Un discorso questo che accomuna tanto i Bonus nuovi di zecca, quanto quelli rinnovati di anno in anno.

Ma torniamo a noi. Diciamo subito che non sono previsti particolari vincoli per beneficiari degli incentivi auto elencati nel precedente paragrafo.

L’unico limite per usufruire degli importi ecobonus 2022 è quello di rottamare la vecchia auto in possesso, immatricolata da non meno di 10 anni.

Ovviamente il discorso vale per tutti i veicoli non “green”, dunque, inquinanti.

Riassumendo: Tutti potranno ottenere il riconoscimento del Bonus auto se rispettate le regole riguardanti la rottamazione.

Attenzione, in tutti gli altri casi non si perde il diritto ad usufruire degli incentivi auto 2022.

La non rottamazione di una vecchia auto fa ridurre sensibilmente lo sconto applicato sul prezzo di acquisto della nuova auto.

Incentivi auto 2022: cambia la modalità di richiesta. Ecco come avere il Bonus fino a 9.000 euro

Messe da parte le varie suddivisioni dei veicoli per emissioni CO2 e gli importi di Bonus auto rapportati a ciascuna di queste, vediamo come richiedere i nuovi incentivi auto 2022.

La procedura da seguire non differisce molto da quella prevista per gli ecobonus 2021.

Diciamo subito che gli interessati al Bonus fino a 9.000 euro non dovranno produrre alcuna domanda.

Ma cosa si dovrà fare per godere dei nuovi incentivi 2022? Gli interessati all’acquisto di una nuova auto non dovranno muovere neppure un dito.

Questo perché gli incentivi auto sono riservati ai rivenditori e concessionari di automobili, ai quali spetta il compito di applicare lo sconto sul prezzo di listino della nuova auto tramite inserimento dei dati dell’acquirente sulla piattaforma telematica appositamente creata dal MISE.

Solo dopo il buon esito dell’operazione gli incentivi auto 2022 verranno concessi agli acquirenti.