Il forex è un mercato di scambio valutario globale decentralizzato. È il mercato più grande e più liquido del pianeta e il suo volume medio di scambi giornalieri supera i 5 trilioni di dollari! In termini di redditività, non è paragonabile ad alcuna borsa mondiale ed è per questo che molti investitori prima o poi iniziano ad interessarsi al Forex.

Prima di iniziare a investire sul forex, però, bisogna  capire come iniziare a fare trading di valute in maniera corretta, evitando molti errori sin dalle prime transazioni.

Chi è un trader forex?

Un trader (dall'inglese to trade, cioè commerciare) è una persona che commercia nei mercati finanziari con strumenti rilevanti come: valute, titoli, attività su materie prime, futures, ecc. Di conseguenza un trader forex è una persona che scambia valute nel mercato Forex.

Nel forex ci sono trader professionisti e trader dilettanti

In base al grado di professionalità i trader possono essere suddivisi in professionisti e dilettanti.

Il professionista è colui che ha fatto un percorso di studi adeguato e che ha continuato la sua carriera come trader in istituti bancari, fondi di investimento o autonomamente. Il trader professionista sul forex è colui fa trading come principale mezzo di guadagno, ovvero ha fatto del trading la sua professione.

Un trader dilettante o principiante, è una persona per la quale il trading è un'attività iniziale, alle prime armi, o per il quale il trading non rappresenta l'attività principale, ma secondaria e volta solo ad arrotondare le proprie entrate e ad aumentare i propri fondi. 

Regole di base per i trader forex alle prime armi

Quando avrai deciso quanto investire nel forex, avrai bisogno di un buon broker per ottenere le quotazioni e iniziare a fare trading.

E' necessario analizzare tutte le informazioni relative ai broker trovati, prestando particolare attenzione alle recensioni dei clienti e alla disponibilità di una licenza da parte di enti normativi seri. Scegliere un broker di bassa qualità, può significare perdere molti soldi per negilgenza nella applicazione delle giuste strategie. O peggio si potrebbe incappare in un broker truffatore che dolosamente porta via i soldi ai propri clienti.

Prima di scegliere un broker, valuta questi elementi:

  • Quanto sono elevati i costi di commissione;
  • La velocità degli ordini;
  • Quali sono gli asset di investimento a disposizione;
  • Se è regolamentato da un ente serio;
  • Se offre una leva finanziaria;
  • Se ci sono servizi aggiuntivi offerti.

Come scegliere il broker adatto per iniziare a investire nel forex

Innanzitutto scegli un broker che parli italiano. Questo aspetto è fondamentale per fare in modo che non ci siano fraintendimenti.

Come secondo aspetto, controlla se il broker che sei intenzionato a scegliere abbia l'autorizzazione di un ente serio e accreditato, come la Consob o altri enti europei in materia di regolamentazione: Fca; CySec; Cnmv

Basterà verificare l'autorizzazione di uno di questi enti per investire in tutta sicurezza, sul Forex o su altri mercati, con il broker giusto.

Assicurati che il tuo broker utilizzi dei conti demo. Questa è una caratteristica che molti broker offrono e che consente di utilizzare la piattaforma senza investire denaro reale, ma solo come dimostrazione.

Tutti dovrebbero partire da una Demo prima di investire soldi veri. Le migliori piattaforme offrono questa opzione senza costi aggiuntivi. 

L'importanza della Demo è confermata e consigliata dal trader e docente di corsi di trading, Marco Casario, sul suo canale YouTube. Secondo lui bisognerebbe restare in Demo almeno sei mesi. Cliccate sul link sottostante per muovere i primi passi nel mondo del forex trading. 

Un’altra caratteristica di cui tener conto al momento di scegliere un Broker sul Forex è che permetta di fare un deposito minimo non molto elevato. I primi investimenti, infatti, dovrebbero essere sempre non molto elevati. 

L'ultima, ma non meno importante caratteristica, riguarda gli asset di investimento. Controlla che il broker abbia una vasta scelta di asset (ovvero di coppie di valute) su cui investire. In questo modo avrai modo di applicare al meglio tutte le strategie di investimento e di sfruttare la correlazione tra valute al meglio.

Quali sono le principali coppie valutarie che un buon Broker Forex deve avere al suo intero? Eccole:

  • Eur/Usd
  • Eur/Gbp
  • Usd/Gbp

Come diventare un buon trader sul forex?

Innanzitutto scegli una strategia. Il trading Forex è impossibile senza una strategia chiara che utilizzi modelli di mercato noti. Ogni strategia ha le sue caratteristiche ed è adatta a un particolare stile di trading.

Dopo di che cerca di far fronte alle tue emozioni. Questa caratteristica non è meno importante dell'analizzare la situazione di mercato. Il rischio sconsiderato e le decisioni spontanee non hanno posto nel forex, perché sono il modo migliore per perdere!

Impara a controllare le tue emozioni, fai un piano di trading e mantienilo. Ovviamente non tutto andrà liscio. Ci saranno alti e bassi, la gioia dei profitti e il dispiacere delle perdite. Ma non scoraggiarti! Anche i trader di maggior successo hanno iniziato da piccoli passi.

Potresti anche decidere di seguire dei corsi di formazione. In classe acquisirai una conoscenza di base del mercato Forex, imparerai la tecnica di effettuare transazioni nel terminale di trading e imparerai come prevedere in modo indipendente i tassi di cambio.

Come vengono scambiate le valute sul Forex?

Le valute di solito vengono scambiate in coppia di valute, note come coppie di tassi di cambio, ad esempio USD ed EUR. La maggior parte del commercio di valuta è facilitata dalle banche globali e centrali. Le banche centrali sono l'elemento centrale per i mercati forex.

Come trader Forex compri e vendi valute con l'obiettivo principale di realizzare un profitto, il tuo profitto (o perdita) sarà la differenza tra i tassi di acquisto e di vendita delle coppie di valute che hai scambiato. 

Sebbene il Forex sia il mercato finanziario più grande e più attivo del mondo, è anche il mercato più liquido del mondo, il che significa che è relativamente facile per i trader entrare e uscire. Il Forex è anche estremamente volatile e questo può creare enormi opportunità o enormi perdite.

Forex: un mercato completamente elettronico

Uno degli aspetti più singolari e interessanti di questo mercato internazionale forex è che non esiste un mercato centrale ufficiale per una valuta estera, come con le borse.

Lo scambio di valuta viene effettuato elettronicamente sul forex, il che significa che tutte le transazioni avvengono su reti informatiche globali tra vari trader in diverse località del mondo, invece di un unico scambio centralizzato.

Il mercato Forex è aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, (5) cinque giorni e mezzo alla settimana, con hub in alcuni dei principali centri finanziari a Londra, New York, Tokyo, Zurigo, Francoforte, Hong Kong, Singapore, Parigi, Sydney.

In quasi tutti i fusi orari di queste località, viene effettuato il trading. Ciò significa che quando termina la giornata di negoziazione negli Stati Uniti, ad esempio, il mercato Forex ricomincia da capo a Tokyo e Hong Kong.

Può sembrare molto allettante fare trading nel Forex a causa dei potenziali guadagni elevati, ma prima di lanciarsi è necessario comprendere i rischi. È un compito rischioso, complesso ma anche esilarante, soprattutto quando si riesce a guadagnare. Ma bisogna tenere a mente che l'elevata volatilità del forex aumenta il rischio di perdite improvvise, grandi o rapide.

Si può fare trading sul forex senza broker?

Il trading sul forex può essere difficile da portare avanti se non hai le capacità o l'esperienza per capire il mercato. Questo è il motivo per cui la maggior parte delle persone che si dedicano al forex trading utilizzano i servizi di un broker. Utilizzare tali servizi non significa "trade Forex signals" termine inglese utilizzato da chi investe in questi mercati ai fini puramente speculativi, bisogna fare attenzione.

Grazie ai progressi tecnologici e ai software giusti, chiunque può decidere di entrare nel forex trading autonomamente. Ma se non ti senti a tuo agio in questo tipo di mercato, potresti aver bisogno di un broker.

Nella sua forma più semplice, il forex trading significa scambiare due valute l'una contro l'altra. Al momento dello scambio, puoi guadagnare dalla differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita.

Un trader controlla come vengono scambiate le valute e cerca di intuire dove si possono fare dei buoni affari. I broker, a differenza dei trader, hanno a portata di mano tutte le informazioni di cui si può aver bisogno per prendere queste decisioni, perché investono in un software che fornisce loro informazioni in tempo reale.

Se vuoi investire nel forex da solo, devi trovare un modo per ottenere le stesse informazioni che hanno i broker e  imparare ad analizzarle, per poi decidere quando comprare e quando vendere. 

Il più grande vantaggio del trading senza broker è non pagare alcuna commissione. I broker, infatti, prendono una parte dei tuoi profitti per i servizi che ti offrono. Quindi, se fai trading senza un broker, tutto ciò guadagnerai sarà tuo.

Il trading senza un broker ti consente anche di acquisire preziose abilità di trading che potrai utilizzare anche per scambiare oro e azioni. Leggere il mercato e sapere quando comprare e vendere è la spina dorsale di qualsiasi operazione finanziaria e potrai utilizzare questa conoscenza su qualsiasi tipo di operazione.

Ma fare trading senza un broker comporta anche alcuni svantaggi, il più grande dei quali è la perdita di leva finanziaria. Un broker assicura che i nostri soldi non vengano messi a rischio, utilizzando la leva finanziaria.

I broker hanno anche informazioni che tu  potresti non avere. Questo è il loro lavoro e loro investono in software particolari per fare questo e possono vedere il mercato in modi a te sconosciuti. Pertanto, è meno rischioso fare trading con un broker, perché le maggiori informazioni rendono le scelte più ponderate e meno rischiose.

Quando si fa trading sul Forex, ci si connette con il server Forex che è connesso in tutto il mondo e solo i broker autorizzati hanno una connessione di direzione con i server principali. Quindi l'unico modo per negoziare su Forex è attraverso l'apertura del conto con qualsiasi broker.

E' per questo motivo che devi scegliere molto bene il broker forex che fa per te, controllando tutti gli aspetti elencati in precedenza. Questo per evitare di incontrare sul tuo cammino un broker che potrebbero tradirti e rubare i tuoi soldi.