È stata avviata finalmente la procedura da parte dell’Istituto INPS al fine di effettuare la richiesta per poter accedere al bonus INPS da 2.000 euro riconosciuto in favore di migliaia di studenti italiani, i cui genitori presentano determinati requisiti specifici. 

In questo modo, insieme ai tantissimi sostegni economici ed aiuti che il Governo italiano ha introdotto già a partire dal mese di marzo 2020, e successivamente ampliato in seguito all’entrata in vigore a partire dal 1° gennaio 2021 della Legge di Bilancio 2021, molte famiglie italiane potranno ottenere anche un nuovo bonus, che consentirà loro di avere un ulteriore beneficio economico per poter affrontare questa situazione di emergenza che sta attraversando il nostro Paese, in seguito all’esplodere dei contagi da Coronavirus anche sul territorio italiano. 

In particolare, si tratta in questo caso di un bonus INPS dal valore massimo di 2.000 euro, in favore degli studenti italiani che durante l’anno accademico 2018/2019 hanno frequentato un corso universitario, e dove almeno uno dei due genitori rientrano in determinate e specifiche categorie lavorative. 

Dunque, ecco una breve guida in cui sono specificati tutti i dettagli in merito ai requisiti definiti dall’Istituto INPS affinché si possa ottenere il bonus, la procedura necessaria per effettuare la richiesta all’INPS del bonus studenti e quali saranno le scadenze che bisogna rispettare per non perdere il beneficio economico di 2.000 euro.

Bonus INPS studenti da 2.000 euro: come funziona 

La notizia del nuovo bonus INPS in favore degli studenti, dal valore massimo di 2.000 euro, era stata già pubblicata anticipatamente lo scorso anno, nel mese di dicembre, quando l’Istituto aveva conseguito la pubblicazione all’interno della piattaforma ufficiale del nuovo bando INPS, in cui venivano specificati i fondi destinati alla spesa per poter coprire le borse di studio universitarie, i soggetti beneficiari del bonus e i requisiti necessari affinché possa essere riconosciuto il bonus INPS per gli studenti universitari

A questo proposito, questo beneficio si configura come una sorta di borsa di studio, che è destinata agli studenti che hanno frequentato durante l’anno accademico passato 2018/2019 un qualsiasi corso universitario sia di laurea triennale che di laurea magistrale o a ciclo unico.

Inoltre, le borse di studio previste dal bonus INPS studenti da 2.000 euro sono riconosciute anche in favore degli studenti che hanno frequentato Istituto musicali parificati, Conservatori oppure Accademie di belle arti. 

Anche nel caso di quegli studenti che hanno frequentato durante l’anno accademico 2018/2019 un corso universitario post lauream di specializzazione, l’Istituto INPS ha riconosciuto un bonus dal valore di 1.000 euro.

Chi saranno gli studenti che potranno accedere al bonus INPS

Occorre specificare che non tutti gli studenti che hanno frequentato dei corsi universitari durante l’anno accademico 2018/2019, potranno effettuare la domanda per poter beneficiare del bonus studenti INPS dal valore di 2.000 euro.

Effettivamente, non solo i beneficiari del bonus, ovvero gli stessi studenti, sono considerati idonei per il sostegno economico soltanto quei ragazzi con un’età superiore ai diciotto anni ed inferiore ai trentadue anni, che risultano essere iscritti a corsi universitari durante l’anno accademico 2018/2019, ma è necessario che questi abbiano almeno un genitore che rientri in una specifica categoria di lavoro. 

Infatti, secondo quanto stabilito all’interno del bando comunicato ufficiale dall’Istituto INPS lo scorso 21 dicembre 2020, potranno ottenere il riconoscimento del bonus sia dal valore di 1.000 euro che quello dal valore di 2.000 euro, soltanto quegli studenti, i cui genitori, intesi come i titolari del diritto del beneficio, risultano rientrare in una di queste specifiche categorie lavorative: 

Quali sono i requisiti necessari per poter accedere al bonus INPS studenti

All’interno del bando reso noto lo scorso 21 dicembre 2020, l’Istituto INPS ha anche specificato tutti i requisiti specifici affinché possa essere riconosciuta l’idoneità ai richiedenti per poter accedere al bonus INPS studenti da 2.000 euro, 

A tal proposito, è stata indicata la fascia di età entro cui dovrà riferirsi l’età anagrafica dello studente richiedente, il quale dovrà quindi avere al momento della domanda, un’età compresa tra i 18 e i 32 anni.

Inoltre, è necessario che lo studente non abbia beneficiato di altri sostegni e economici analoghi al beneficio INPS che è stato corrisposto da parte dello Stato Italiano, o da Enti regionali o Istituzioni pubbliche e private così come anche dallo stesso Istituto INPS, il cui valore risulta essere superiore almeno del 50 per cento dell’importo totale della borsa di studio predisposta dall’INPS.

Inoltre, non potranno accedere al bonus neanche gli studenti che sono sono risultati vincitori idonei di un altro bando istituito sempre dall’Istituto INPS, ovvero la borsa di studio Collegi Universitari, con riferimento allo stesso anno del bonus INPS studenti, ovvero quello dell'anno accademico 2018/2019. 

È necessario anche che gli studenti che richiederanno il beneficio INPS, non risultino essere ripetenti o fuori corso, durante l'anno accademico 2018/2019 e che abbiano sostenuto tutti gli esami ed ultimato tutti i crediti previsti dal loro piano di studio previsto per quell’anno.

Infine, sono stati indicati dei requisiti in merito anche alla media dello studente che intende presentare la domanda per ottenere il bonus INPS studenti. A questo proposito, la media ponderata minima degli esami che lo studente ha sostenuto durante l’anno accademico 2018/2019, non dovrà essere inferiore a 24 su 30. Mentre, per chi ha invece conseguito il diploma durante lo stesso anno accademico, un ulteriore requisito si riferisce alla votazione finale, che non dovrà essere inferiore a 88 su 110.

Come sarà assegnato il bonus INPS studenti

Una volta che l’Istituto INPS riceverà tutte le domande presentate da parte degli studenti italiani che intendono beneficiare del bonus INPS, l’Istituto provvederà ad elaborare delle graduatorie, differenziandole a seconda della tipologia della borsa di studio e della Gestione a cui i genitori degli studenti appartengono.  

A questo proposito, il primo criterio per la predisposizione delle graduatorie riguarderà la media ponderata degli esami che gli studenti hanno sostenuto durante l’anno accademico 2018/2019. Mentre il secondo criterio sarà quello riferito al punteggio corrispondente alla classe di appartenenza dell’indicatore ISEE.   

A questo proposito, si rimanda al bando dell’INPS per poter conoscere tutti i punteggi classificati in base all’ISEE del nucleo familiare di appartenenza.

Come presentare la domanda per il bonus INPS 

Per tutti coloro che ritengono di essere in possesso dei requisiti specifici indicati dall’Istituto INPS all’interno del bando, sarà necessario seguire un’apposita procedura al fine di presentare la domanda per ottenere il riconoscimento del bonus INPS studenti dal valore di 2.000 euro

Occorre specificare che la domanda potrà essere presentata esclusivamente tramite la modalità telematica, accedendo al portale ufficiale INPS, al seguente link https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx, tramite uno dei seguenti sistemi di autenticazione: Carta Nazionale dei Servizi (CNS), Carta d'Identità Elettronica (CIE), Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) o il PIN personale di accesso INPS.

Successivamente, inserendo la keyword “Borse di studio universitarie”, all’interno del motore di ricerca del sito ufficiale INPS, si potrà accedere al servizio ed inserire la domanda. 

Sarà possibile presentare le domande a partire dal giorno 27 gennaio 2021 alle ore 12, fino alla scadenza del 1 marzo 2021.

Per poter seguire personalmente lo stato della domanda, sarà necessario consultare l’apposita sezione presente sul sito web ufficiale, accedendo alla pagina relativa a “Borse di studio - domanda”, cliccando poi sulla voce “Segui iter domanda”.