INPS sempre vicina alle famiglie italiane. Da inizio agosto e fino al 31 ottobre 2022 si potrà fare domanda per un nuovo contributo che mette a disposizione di alcuni nuclei familiari un assegno di 500 euro. Vediamo subito chi sono questi beneficiari e come funziona il Bonus.

Arriva una buona notizia da parte dell’INPS per le famiglie già al settimo cielo. Un nuovo aiuto economico è pronto per entrare nelle tasche dei nuclei familiari interessati da una nascita.

L’introduzione di un nuovo Bonus fa infatti gioire le famiglie italiane sempre più strette nella morsa dei rincari. Dall’aumento del costo del carburante ai rincari in bolletta di luce e gas, per finire all’impennata dei prezzi dei beni di consumo, sono tanti i cittadini alla ricerca di contributi e agevolazioni pensate per fronteggiare la crisi economica attuale. 

L’aiuto più concreto disposto a sostegno delle famiglie con figli a carico è arrivato lo scorso anno grazie all’introduzione dell’Assegno Unico e Universale che ha finito per assorbire quota parte dei Bonus INPS richiedibili lo scorso anno (Bonus mamma domani, ANF, detrazioni per i figli a carico al di sotto dei 21 anni di età). 

Lo stesso Bonus bebè non potrà essere più richiesto all’INPS seppur sono attive iniziative simili promosse dai Comuni e dalle Regioni sparse in lungo ed in lardo per l’Italia.

Tuttavia, l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale continua a non far mancare il suo sostegno alle famiglie in difficoltà, soprattutto a favore di chi da poco è diventato genitore. 

Prova ne è il recente assegno INPS da 500 euro messo in campo per venire incontro alle esigenze economiche di alcune famiglie che hanno dato alla luce un nuovo nato. 

Come tutte le prestazioni rivolte ai nuclei familiari, però, non spetta a tutti. 

Vediamo subito in cosa consiste il nuovo assegno INPS una tantum da 500 euro, chi sono queste famiglie che potranno presentare domanda all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale e quali sono i requisiti da rispettare per presentare domanda entro il 31 ottobre 2022.

L’INPS paga un assegno di 500€ solo con domanda al 31 ottobre: famiglie al settimo cielo

Prima di vedere chi sono queste famiglie al settimo cielo che potranno ricevere dall’INPS 500 euro presentando domanda allo stesso ente entro il 31 ottobre 2022, occorre capire in cosa consiste il contributo.

Tutte le informazioni sul nuovo Bonus rivolto alle famiglie interessate da una recente nascita sono contenute nel bando INPS pubblicato lo scorso 28 luglio

Lo stesso documento pone in evidenza la non accessibilità di tutti all’assegno INPS una tantum di 500 euro. In altre parole, il Bonus spetta esclusivamente ad una platea ristretta di beneficiari.

A questo punto viene spontaneo chiedersi quali famiglie possono presentare domanda, da subito e fino al 31 ottobre prossimo, per ottenere il riconoscimento dell’assegno INPS in questione.

Il nuovo Bonus da 500 euro verrà elargito dall’INPS solo alle famiglie nelle quali è nato un bambino lo scorso anno (2021). Stessa disciplina si applica ai nuclei familiari che hanno adottato un figlio.

Per essere più precisi, potranno contare sull’assegno da 500 euro le famiglie composte da membri che rivestono la posizione di dipendenti del Gruppo Poste Italiane, quelli iscritti alla Gestione Postelegrafonici, sotto trattenuta dello 0,40% o pensionati ex-dipendenti di Poste Italiane e IPOST.

Assegno INPS da 500 euro alle famiglie: quali sono i requisiti

Prima di vedere quali requisiti le famiglie interessate al riconoscimento dell’assegno INPS da 500 euro devono soddisfare per presentare domanda entro il 31 ottobre 2022, occorre fare una precisazione: sono 640 gli assegni messi a disposizione dall’INPS per un importo una tantum di 500 euro. 

Non si tratta, dunque, di un assegno pagato mensilmente dall’INPS come il Bonus bebè, bensì di un contributo erogato dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale una volta sola.

Per quanto concerne i requisiti, invece, per ottenere l’assegno da 500 euro la certificazione ISEE va allegata alla domanda da presentare all’INPS entro il 31 ottobre 2022.

Questa servirà unicamente per stilare la graduatoria d’accesso al contributo in quanto verrà data priorità alle famiglie titolari di ISEE basso.

Leggi anche: Bonus cicogna 2022, torna l’assegno da 500 euro a famiglia solo con domanda dal 1° agosto

Come fare domanda per l’assegno INPS entro il 31 ottobre 2022

Le famiglie in possesso dei requisiti appena visti potranno presentare domanda già da subito e fino al 31 ottobre 2022 per richiedere l’assegno INPS da 500 euro.

Anche in questo caso, come per tutte le prestazioni erogate dallo stesso istituto, la domanda va inviata dalla piattaforma INPS accessibile tramite SPID, CIE o CNS.

Basta cercare nella sezione prestazioni e servizi la dicitura “Bonus Cicogna”. 

Per qualsiasi problema nella sulla presentazione delle domande per beneficiare dell’assegno INPS di 500 euro si può comunque chiamare il Contact Center al numero 803 164 (gratis da fisso) oppure il numero 06 164 164 da mobile a pagamento.