Il mese di maggio è alle porte e moltissimi cittadini iniziano ad interrogarsi sui prossimi pagamenti INPS in arrivo: quando vengono pagati l’assegno unico e tutti i vari bonus confermati dal Governo Draghi? Ci sono tantisime novità. Sono in arrivo soldi alle famiglie: quali sono le date ufficiali?

Dopo il caos sui pagamenti dell’assegno unico a marzo e aprile, con famiglie che hanno ottenuto accrediti in ritardi e persino importi errati, si spera che almeno a maggio INPS non commetta errori nelle erogazioni e soprattutto rispetti il calendario con tutte le date di pagamento dei sussidi. Potrebbe addirittura verificarsi un doppio pagamrnto a maggio: per chi e quando?

Quali sono i pagamenti INPS in arrivo a maggio? Ecco tutte le date da segnare in rosso sul calendario per quanto riguarda assegno unico, bonus 100 euro, bonus bebè, e ricarica bimestrale della Carta degli acquisti.

INPS, pagamenti di maggio 2022: il calendario e le date!

Pagamenti INPS di maggio 2022 in arrivo: qual è il calendario e quali sono le date da segnare in rosso per l’accredito dell’assegno unico, per il bonus bebè, i 100 euro del bonus Renzi, e la ricarica bimestrale della Carta degli Acquisti?

Si parte dal 2 maggio 2022, quando inizieranno ad essere erogate le pensioni per tutti coloro che ritirano l’assegno presso le poste e anche per chi attende l’accredito sul conto corrente bancario. 

Con la fine dello stato di emergenza (al 31 marzo 2022), infatti, non è più previsto il pagamento anticipato degli assegni alla pensione con ritiro presso lo sportello dell’ufficio postale. Si è tornati, sin dal mese di aprile, alla modalità ordinaria, con pagamento INPS entro i primi giorni del nuovo mese. 

Per scoprire il calendario di pagamento delle pensioni di maggio in Posta e in banca invitiamo i lettori a consultare il nostro articolo dedicato.

In questo breve video (disponibile anche su Youtube), invece, andiamo a scoprire quali sono le date INPS dei pagamenti di maggio: pochi minuti per scoprire quando arrivano assegno unico e bonus vari.

INPS, pagamenti maggio 2022: assegno unico

Arriviamo ora al pagamento dell’assegno unico di maggio 2022: molte famiglie – soprattutto titolari RdC – sono ancora in attesa dei pagamenti relativi al mese di aprile (competenza marzo), che potrebbe concludersi entro il 30 aprile o – alla peggio – entro il 2 o 3 maggio 2022. INPS ha comunicato che i pagamenti sarebbero stati erogati entro fine aprile, ma ancora mancano alcune erogazioni.

Per conoscere le date di pagamento dell’assegno unico di maggio dovremmo attendere l’apposita comunicazione INPS: considerando il calendario precedente, possiamo ipotizzare l’erogazione degli assegni dalla metà del mese ed entro la fine di maggio 2022. 

Le famiglie che hanno presentato la domanda per i propri figli, quindi, potrebbero ricevere il pagamento INPS dal 14-15 maggio fino al 30 maggio 2022.

Ma valutando i ritardi e il caos sui pagamenti di marzo e aprile, non dobbiamo aspettarci nulla dall’istituto. Meglio tenere sotto controllo il proprio fascicolo previdenziale e attendere maggiori delucidazioni dall’INPS stesso.

Ricordiamo, nel frattempo, che per tutte le domande presentate entro il 30 giugno 2022 saranno corrisposti anche i mesi arretrati a partire da marzo 2022. Per tutte le domande che invece perverranno all'INPS dopo il 1° luglio, non saranno corrisposte mesnilità aggiuntive.

Pagamento assegno unico doppio a maggio? Ultime INPS!

Considerando che i pagamenti dell’assegno unico di aprile sono stati effettuati con grave ritardo da parte dell’INPS, possiamo ipotizzare la possibilità di ricevere un doppio pagamento a maggio per moltissime famiglie. L'Istituto ha chiarito che i pagamenti saranno erogati ad aprile solo alle famiglie che hanno comunicato correttamente tutti i dati richiesti.

I percettori RdC o coloro che hanno comunicato dati errati, invece, riceveranno l’assegno unico di aprile – competenza marzo – entro il 2 o 3 maggio per rimanere in regola con il calendario, purché comunichino i dati corretti entro la fine del mese di aprile. Ma successivamente, a partire da metà mese, andrà accreditato anche l’assegno unico di maggio con competenza aprile. 

Ciò significa che alcune famiglie potrebbero ricevere un doppio pagamento INPS per quanto riguarda l’assegno unico: 

  • lunedì 2 maggio per la competenza di marzo 2022;
  • dal 14 al 30 maggio per la competenza di aprile 2022.

Si attendono, però, comunicazioni ufficiali da parte dell’Istituto in merito ai successivi pagamenti. Invitiamo le famiglie a verificare sempre le lavorazioni sul proprio fascicolo previdenziale INPS.

INPS, pagamenti maggio 2022: bonus Renzi, ma non per tutti!

Il bonus Renzi è uno di quei sussidi che vengono erogati nella seconda metà del mese: anche a maggio, quindi, INPS potrebbe prevedere un pagamento attorno al giorno 23 (lunedì). Ma la tendenza degli ultimi mesi è quella di anticipare la data di pagamento, che potrebbe essere addirittura erogata una settimana prima (al 16 maggio).

Ricordiamo che a partire dal 2022 possono ottenere il bonus Renzi solo i lavoratori che possiedono un reddito inferiore a 28 mila euro all’anno. In alcune situazioni, anche chi possiede un reddito compreso tra 28 mila e 40 mila euro all’anno potrebbe aver diritto ai 100 euro in più in busta paga.

Per conoscere tutte le novità del bonus Renzi 2022 invitiamo i lettori a consultare i nostri approfondimenti dedicati.

INPS, pagamenti maggio 2022: bonus bebè arriva a fine mese

Quando arriva il pagamento INPS del bonus bebè a maggio 2022?

INPS solitamente paga l’assegno di natalità a tutte le famiglie beneficiarie verso la fine del mese a tutte le famiglie che hanno i requisiti per ottenerlo: perciò possiamo ipotizzare l’avvio delle erogazioni INPS dal 10 al 18 maggio 2022.

Inoltre, a partire dal 1° marzo 2022 questa misura non si può più ottenere: è stata cancellata dall’introduzione dell’assegno unico e universale 2022. I pagamenti del bonus bebè, quindi, riguardano tutti i genitori che lo hanno richiesto entro il 28 febbraio 2022 per le nascite avvenute entro il 31 dicembre 2021.

INPS, pagamenti maggio 2022: ricarica Carta degli Acquisti in arrivo. La data!

Infine, a maggio è in arrivo anche un nuovo pagamento – o meglio la ricarica bimestrale – della Carta degli Acquisti. Non parliamo dei bonus spesa di maggio, che vengono erogati dai Comuni, ma invece di una social card che spetta alle famiglie in difficoltà economica. Come funziona?

Questa agevolazione consente alle famiglie con figli piccoli a carico (di età inferiore ai 3 anni), oppure ai cittadini over 65 di ottenere un sostegno bimestrale per pagare la spesa alimentare o le bollette di luce e gas. Ogni due mesi, quindi, INPS eroga a queste famiglie titolari della Carta degli Acquisti un bonus da 80 euro (ovvero 40 euro al mese), da spendere presso i negozi e i supermercati che aderiscono al progetto.

La data di effettuazione della ricarica per la Carta degli Acquisti relativa al mese di maggio dovrebbe essere inserita nel fascicolo previdenziale dei cittadini, consultabile sul sito web dell’INPS previo accesso con le proprie credenziali SPID. Solitamente l’accredito viene effettuato nella prima settimana del mese.

Per qualsiasi informazione in merito all’accredito degli 80 euro della Carta degli acquisti è possibile registrarsi al numero 800.130.640, per ricevere una comunicazione ogni qual volta vengono pagati i soldi. Registrandosi al numero sopra riportato, si riceverà ogni mese un messaggio da 4470100, con un testo simile al seguente:

Accredito di € 80,00 sulla Sua Carta Acquisiti numero ---- PER CONTRIBUTO STATALE, saldo residuo -----€.