Pagamento Assegno Unico INPS pronto a confluire nelle tasche degli italiani. Dopo i ritardi riscontrati nel versamento delle mensilità di marzo e aprile 2022, una doppia sorpresa attende le famiglie con figli a carico a maggio: ci sarà un bis nei pagamenti e si riceverà il Bonus da 200 euro previsto dal Decreto Aiuti?

Prima ancora di soffermarci sul discusso Bonus da 200 euro recentemente introdotto dal Governo Draghi a favore dei lavoratori, facciamo qualche passo indietro nel tempo per capire come mai molte famiglie non hanno ancora ricevuto il pagamento INPS dell’Assegno Unico e Universale riferito alle mensilità di marzo ed aprile 2022.

Sono ancora tanti, infatti, i nuclei familiari che continuano a prendere di mira l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale segnalando il mancato versamento delle mensilità spettanti. Eppure le delucidazioni dell’Ente al riguardo non sono mancate.

Insomma, ci troviamo di fronte ad un pagamento INPS Assegno Unico marzo e aprile 2022 che non arriva e a tante segnalazioni da parte dei nuclei familiari beneficiari ancora in attesa di ricevere gli importi complessivi spettanti (per chi ne ha ricevuto solo una parte) o gli arretrati non elargiti.

La risposta dell’Istituto Nazione di Previdenza Sociale per quanto concerne il mancato pagamento INPS dell’Assegno Unico di marzo 2022, però, non ha trovato riscontro nella realtà per migliaia di famiglie.

Il pagamento sarebbe dovuto arrivare al massimo nei primi giorni di aprile 2022, ma così non è stato. Analoga premessa è stata fatta per i pagamenti INPS dell’Assegno Unico di aprile 2022: l’erogazione per le famiglie, per la mensilità non ancora corrisposta, si attendeva entro i primi giorni di maggio.

Nulla da fare anche in questo caso. Migliaia di famiglie si trovano ancora oggi a non aver ricevuto il pagamento INPS dell’Assegno Unico di competenza di marzo e aprile 2022.

Viene quindi da chiedersi quale sia la strada percorribile per ottenere il pagamento INPS delle due mensilità arretrate? Sconsigliamo vivamente di tartassare il contact center dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, per un motivo molto semplice: i pagamenti INPS arriveranno sicuramente a destinazione, anche se non si sa quando.

Potrebbe addirittura concretizzarsi un’ipotesi che circola ormai da mesi: quella di avere un pagamento bis INPS dell’Assegno Unico a maggio 2022. Condizione questa molto realistica. 

Ma cerchiamo di fare ordine procedendo per gradi. Nei paragrafi a seguire forniremo una dettagliata spiegazione sul perché alcune famiglie riscontrano dei ritardi nell’erogazione delle precedenti mensilità, se la possibilità di avere un pagamento bis dell’Assegno Unico a maggio, come somma degli importi della mensilità di aprile 2022 e maggio, possa concretizzarsi e quali sono le date da segnare sul calendario del mese.

Passeremo poi ad occuparci di una novità strettamente legata al Decreto Aiuti, emanato qualche giorno fa dal Governo Draghi, cioè delle possibilità di usufruire del Bonus da 200 euro anche per le famiglie percettrici dell’Assegno Unico e Universale.

Prima ancora di entrare nel merito dell’articolo, vi lasciamo alla visione di un interessante video YouTube di Mr LUL lepaghediale contenente tutte le informazioni sulle date di pagamento INPS dell’Assegno Unico di maggio e delle altre prestazioni previdenziali (Reddito di Cittadinanza, pensioni, Bonus Irpef, Naspi) in arrivo nello stesso mese.

INPS, pagamento Assegno Unico: bis a maggio 2022 e Bonus da 200 euro? Le novità

Prima di partire dalla novità più interessante che secondo alcuni potrebbe interessare i percettori dell’Assegno Unico e Universale, cioè la possibilità di poter accedere al Bonus da 200 euro recentemente introdotto dal Decreto Aiuti e di beneficiare di un pagamento bis a maggio 2022, cerchiamo di fare il punto sui versamenti ancora non elargiti.

Nonostante molte famiglie continuano a lamentare il mancato accredito delle mensilità di marzo e aprile 2022, è il pagamento INPS Assegno Unico di maggio ad essere atteso più degli altri.

Ciò non significa prendere il problema sotto gamba perché le segnalazioni sui pagamenti INPS mancati delle scorse mensilità non accennano a placarsi. 

Mentre altri nuclei familiari hanno ricevuto alle scadenze ufficiali comunicate dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale le somme di Assegno Unico spettanti per le mensilità di marzo e aprile scorso, resta da sbrogliare la matassa dei versamenti non arrivati a destinazione.

Attenendoci alle delucidazioni fornite dall’Istituto al riguardo, il capitolo “mancati pagamenti INPS di marzo 2022” è definitivamente chiuso da un pezzo: quasi tutte le famiglie hanno visto accreditarsi quanto spettante per il mese di competenza già la prima settimana di aprile.

Rimane da mettere un punto, invece, ai pagamenti INPS dell’Assegno Unico di aprile non ancora elargiti. Non bisogna però farsi prendere dall’ansia.

Come più volte comunicato dall’Ente, le erogazioni partiranno quanto prima, molto probabilmente assisteremo ad un pagamento bis Assegno Unico proprio a maggio 2022.

Pagamento Assegno Unico INPS, quando arriva la tranche di aprile: accredito bis a maggio 2022? 

Chiusa, almeno da parte dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, la questione sul pagamento dell’Assegno Unico di marzo corrisposto a quota parte dei beneficiari, continuano ad arrivare segnalazioni sul mancato accredito della tranche di aprile 2022.

Come per i ritardi di marzo è ancora una volta l’Istituto a far chiarezza al riguardo. Il consiglio dato è di controllare dall’area del sito internet INPS la domanda, per essere più precisi il suo stato.

Se la richiesta è stata accettata, il pagamento INPS dell’assegno Unico di aprile dovrebbe già essere stato elargito alle famiglie beneficiarie senza alcun tipo di ritardo. Se non è stato accreditato entro i primi giorni di maggio, qualcosa non torna.

Naturalmente non c’è da farsi prendere dal panico. L’unico modo per avere una visione più chiara della situazione è di accedere al fascicolo previdenziale del cittadino, dall’area personale del sito internet Istituto Nazionale di Previdenza Sociale dove troverete le date di tutti i pagamenti INPS del mese di maggio e non solo.

Naturalmente, occorrerà loggarsi al portale utilizzando le consuete credenziali di accesso: SPID, Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o Carta d’Identità Elettronica (CIE).

Ma come bisogna comportarsi nel caso in cui dal fascicolo previdenziale non risultasse alcuna data di accredito dei pagamenti INPS riferiti alle vecchie mensilità? 

I beneficiari possono mettere in conto un pagamento INPS bis dell’Assegno Unico di maggio?

Pagamento INPS Assegno Unico maggio 2022, non solo Bonus da 200 euro: attenzione alle date

Ancor prima di capire se i percettori dell’Assegno Unico possano usufruire del Bonus da 200 euro previsto per i lavoratori, occorre fare una serie di precisazioni sul pagamento INPS di maggio 2022.

Partiamo da un presupposto: i ritardi nei pagamenti INPS dell’Assegno Unico di competenza di marzo e aprile 2022, imputabili all’Istituto stesso, non comportano la perdita del beneficio.

Nel corso dei paragrafi abbiamo più volte rimarcato la possibilità di avere un bis nel pagamento dell’Assegno Unico di maggio dovuto all’erogazione della mensilità di aprile arretrata e dell’accredito riferito al mese in corso.

Attenzione, però, perché la possibilità di avere un doppio pagamento INPS a maggio non deve essere interpretata in modo confusionario. Sul fronte date di accredito non cambia nulla.

Il pagamento INPS Assegno Unico di maggio, come per tutti gli altri mesi, non arriverà ad una data prestabilita, ma variabile in base alla presentazione delle istanze.

Le famiglie che hanno provveduto ad inoltrare all’INPS la domanda per l’AUU nei mesi scorsi riceveranno i pagamenti dalla seconda metà del mese di maggio e per i giorni a seguire.

INPS, pagamento Assegno Unico maggio 2022: ci sarà il bis? Ecco le date e gli ultimi aggiornamenti

Prima di dedicarci completamente al Bonus da 200 euro, snoccioliamo le date del pagamento INPS dell’Assegno Unico di maggio 2022.

Prima, però, va fatta una precisazione: il pagamento bis dell’Assegno Unico INPS di maggio si avrà solo ed esclusivamente per quei nuclei familiari che non hanno ricevuto le mensilità di marzo ed aprile per ritardi imputabili all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale.

Ma quali sono le date da segnare sul calendario per gli arretrati? Il pagamento INPS dell’Assegno Unico e Universale riferito alla mensilità di marzo potrebbe essere elargito nella prima settimana di maggio, la mensilità di aprile invece da metà mese in poi.

INPS, pagamento Assegno Unico bis a maggio: spetta il Bonus da 200 euro? 

Dopo esserci soffermati ampiamente sull’eventualità di avere un bis nel pagamento INPS dell’Assegno Unico di maggio, cercheremo di dare una risposta ad un quesito molto in voga nelle ultime settimane: il Bonus da 200 euro spetta anche a chi percepisce mensilmente il pagamento INPS dell’Assegno Unico e Universale?

Assolutamente no: il Bonus da 200 euro introdotto dal Decreto Aiuti spetta esclusivamente sui trattamenti previdenziali (busta paga, pensioni, etc.) e non sulle prestazioni assistenziali, eccezione fatta per il Reddito di Cittadinanza.

Il Bonus da 2022 euro spetta quindi ai percettori di pensione di inabilità, di privilegio, l’assegno ordinario di inabilità, mentre è escluso per la pensione di inabilità civile, l’assegno sociale e l’assegno mensile di invalidità.