Bandi Europei, più numerosi di quanto si pensi, più semplici di quanto non si creda. Partecipare a un bando non significa una riuscita certa, ma una possibilità che è sciocco non sfruttare per investire sul proprio futuro.

L’Unione Europea viene a sostegno di imprese e liberi professionisti, in molti settori e lo fa attraverso un’ampia quantità di progetti a supporto della creatività e dell’intraprendenza del singolo, delle imprese e delle organizzazioni. 

Vediamo quali sono le macro aree in cui la UE ha margine di intervento:

  • Supporto per lo sviluppo urbano e delle regioni
  • Supporto all’occupazione e alla inclusione sociale
  • Supporto allo sviluppo rurale e all’agricoltura
  • Supporto a politiche di gestione della pesca e marittime in genere
  • Supporto alla ricerca e all’innovazione
  • Supporto e aiuto umanitario

Ognuna di queste macro aree serve a richiamare l’attenzione da parte degli Stati membri affinché si sollecitino le politiche locali e regionali atte a mettere in moto progetti e soluzioni di sostegno idonee e fruibili dai singoli cittadini per la ripartenza o l’avvio di nuove attività imprenditoriali.

I finanziamenti che vengono gestiti sotto forma di fondi vengono erogati in collaborazione con le amministrazioni nazionali e distribuiti da cinque raggruppamenti che fanno capo ai vari fondi: Fondo europeo di sviluppo regionale, Fondo di coesione, Fondo sociale europeo, etc.

I fondi vengono erogati sotto forma di sovvenzioni attraverso la proposta di progetti o di appalti utili ad ottenere l’acquisto di servizi, di beni finalizzati allo svolgimento della propria attività o anche sotto forma di formazione. Nonché forniscono supporto allo sviluppo tecnologico, alla ricerca e alla diffusione di politiche commerciali e di sviluppo competitive.

Vediamo quindi alcune proposte utili a cui poter partecipare e quali in particolare sono in scadenza nei prossimi mesi.

Start Up e innovazione nel settore Healt

E’ possibile partecipare al programma Bootcamp dell’EIT Health.

Destinatari del programma sono le startup che vogliono in base alla propria fascia di mercato esplorare e connettersi con una rete di imprenditori e innovatori provenienti da tutta Europa.

Il programma sostiene diverse proposte:

Patient Innovation Bootcamp: dedicato a persone direttamente colpite da particolari condizioni di salute che vogliano sviluppare una soluzione innovativa per affrontare la propria limitazione

Viene richiesto che il progetto sia in fase di sviluppo e che possa avere un percorso di fattibilità

Per chi intende partecipare viene erogato un programma in presenza di due settimane di mentoring e formazione a Lisbona per la validazione e lo sviluppo medico tecnologico, e a Copenaghen per l’implementazione e la diffusione.

Scadenza per la presentazione delle domande il 15 giugno 2021

Medtech Bootcamp: destinatari sono team di dottori di ricerca, studenti laureati o giovani professionisti con un’idea di start up in ambito MedTech.

Se c’è già una startup iniziale che opera nel settore MedTech, vengono offerte cinque settimane di supporto con tecnici ed esperti che mettono a disposizione la loro preparazione nello sviluppo del progetto di business e la pianificazione del piano finanziario

L’erogazione avviene attraverso una formazione intensiva in rapporto con investitori e concorrenza, utile anche per venire a conoscenza di tutte le normative che regolano i dispositivi medici in Europa.

Scadenza per la partecipazione il 15 giugno 2021

Women Entrepreneurship Bootcamp: in rapida scadenza è possibile presentare la propria candidatura entro e non oltre il 16 marzo 2021.

E’ rivolto alle start up guidate da donne che abbiano interesse dall’avere contatto con investitori internazionali al fine di favorire la crescita della propria attività. 

Il programma permette di partecipare a due eventi di presentazione durante i quali sarà possibile avere un faccia a faccia diretto con gli investitori supportati da un programma di sette settimane con tutoraggio, formazione e networking a Galway (Irlanda), Coimbra (Portogallo), Barcellona (Spagna) e Londra (Regno Unito).

Tutte le indicazioni nel sito di riferimento.

Bandi Europei per Ricercatori

Sempre con scadenza ravvicinata 19 marzo 2021 per coloro che sono interessati alla mobilità dei ricercatori, è possibile partecipare al bando: “Avviso per la raccolta di progetti congiunti di ricerca nell’ambito del Programma di Cooperazione Scientifica e Tecnologica tra Italia e Polonia per il periodo 2022-2023”.

I progetti di ricerca potranno essere presentati nei seguenti ambiti:

- Medicina e salute

- Agricoltura e alimentazione sostenibile

- Matematica, fisica e chimica

- Spazio

- Nanoscienze e materiali avanzati

- Tecnologia nell’ambito dell’informazione e della comunicazione

La partecipazione prevede il rimborso delle spese per lo scambio dei ricercatori, fino a una durata di 30 giorni. 

Investire su Agricoltura e promozione

Cambiando settore, passando dalla tecnologia medicale alla ricerca, volgiamo ora uno sguardo all’agricoltura.

E’ disponibile il bando per partecipare ai finanziamenti elargiti direttamente dall’Unione Europea intitolato “Promozione Prodotti agricoli nel mercato interno e nei Paesi terzi: bando 2021 per programmi semplici”.

I beneficiari del bando devono avere una personalità giuridica in UE e rientrare in una delle seguenti categorie:

- organizzazioni professionali o interprofessionali rappresentative del settore o dei settori interessati nello Stato membro da cui provengono

- organizzazioni di produttori o associazioni di organizzazioni di produttori  

- organismi del settore agroalimentare il cui obiettivo e la cui attività consistano nel promuovere i prodotti agricoli e nel fornire informazioni sugli stessi (costituiti legalmente da almeno 2 anni).

Vengono fornite due entità di contributi:

Fino al 70% dei costi ammissibili per programmi semplici nel mercato interno 

Fino all’80% dei costi ammissibili per programmi semplici nei Paesi terzi

La partecipazione può essere fatta dal sito dedicato e prevede il seguente bando visionabile a questo link.

I programmi semplici per il mercato interno spaziano dai progetti finalizzati a valorizzare la promozione dei prodotti di qualità coltivati sul territorio, DOP, IGP, STG, o alla valorizzazione del simbolo grafico che li accompagna sino alla promozione nello specifico dei prodotti biologici e alla valorizzazione del loro regime di qualità all’interno dell’Unione.

Sono menzionati anche programmi di sensibilizzazione per una agricoltura sostenibile mirata a mitigare gli effetti sul clima e apportare cambiamenti nella produzione per ottenere effetti benefici; programmi il cui scopo è quello di promuovere il consumo di prodotti come frutta e verdura, per un utilizzo equilibrato delle risorse alimentari e per favorire il corretto uso delle abitudini alimentari; e programmi il cui scopo è quello di valorizzare la specificità della produzione locale e della qualità della stessa.

Scadenza 28 aprile 2021

Investire su Industria tessile e abbigliamento

Per terminare questa piccolissima ma utilissima carrellata, segnaliamo il bando European Light Industries Innovation and Technology – ELIIT.

Si tratta di un progetto finalizzato a sostenere le Piccole e medie imprese che operano nel settore del tessile, dell’abbigliamento, del pellame, e delle calzature.

Lo scopo è migliorarne la competitività aiutandole attraverso l’integrazione di nuove tecnologie, a perfezionare i processi e ottimizzare i servizi.

ELIIT selezionerà 25 partnership tra PMI e fornitori o proprietari di nuove tecnologie, che per la durata di 12-18 mesi beneficeranno di € 70.000 per sviluppare un prodotto ad alto valore aggiunto, partecipare a un programma di coaching e presenziare ad attività di networking.

Data di scadenza il 14 aprile 2021.

Dunque occhio ai bandi e anche ai fondi, per una ricognizione generale è qualche idea in più può essere utile visitare la pagina dedicata ai finanziamenti gestita dall’UE. 

La vita di ogni uomo è una via verso sé stesso, il tentativo di una vita, l’accenno di un sentiero. Nessun uomo è mai stato veramente sé stesso, eppure ognuno cerca di diventarlo: chi sordamente, chi luminosamente, secondo le possibilità.

(Hermann Hesse)

Quindi perché non provarci...