Per l’anno 2019 conviene investire nel palladio? Metallo raro e prezioso, il palladio è una materia prima che negli ultimi anni ha mostrato tassi di crescita molto elevati.

Questa commodity è sempre più finanziariamente appetibile: oltre all’investimento fisico il palladio è diventato sempre più ricercato nel trading online come asset da compravendere nel breve e nel medio-lungo periodo.

Data la sua crescente popolarità c’è da domandarsi se per il corrente anno 2019 conviene ancora investire nel palladio? Scopriamolo in questa guida di Trend Online.

Investire nel palladio: una materia fisica preziosa e rara

Il palladio è una delle commodity più apprezzate dagli investitori: di aspetto bianco-argenteo, appartenente al gruppo del platino, il palladio viene estratto da alcuni minerali di rame e nichel.

Questa materia prima non tende ad ossidarsi, è tenera e duttile dopo la ricottura e viene attaccata dall'acqua regia.

Inoltre, il mercato del palladio è in deficit di offerta e si registrano forti segnali di scarsità: le scorte sono in forte diminuzione.

Investire sul palladio: il nuovo “Bitcoin” delle materie prime

Qualcuno lo ha definito come il nuovo “Bitcoin” delle materie prime e la sua quotazione è costantemente in rialzo.

Il trend “rialzista” del palladio è dovuto alla crescente domanda del metallo e al suo utilizzo nell’industria automobilistica come componente per i catalizzatori che depurano gli inquinanti dei gas di scarico.