A differenza dell'oro e dell'argento che sono stati usati come denaro per migliaia di anni, il platino non vanta una lunga tradizione di investimento finanziario.

Oggi il platino è un metallo industriale ampiamente usato, ma è estremamente raro.

È utilizzato in una vasta gamma di applicazioni tra cui l'industria automobilistica, gioielleria, dentistica, medica, chimica, elettrica e del vetro.

Sebbene sia estraibile dalla crosta terrestre, il platino è molto più raro dell'oro: la produzione mondiale di questo prezioso è di 155 tonnellate annue.

Platino: la produzione mondiale

Tre quarti del platino del mondo viene dal Sudafrica, mentre la Russia è il secondo più grande produttore, seguita dal Nord America.

Il platino è un metallo nobile e prezioso: la produzione annuale di platino necessaria al comparto industriale dipende dai paesi sopra citati che producono costantemente quantitativi di metallo.

Conviene investire nel platino?

Con un’offerta potenzialmente decrescente, investire in platino per il 2019 è favorevole e consente di diversificare gli asset inclusi all’interno del proprio portafoglio di preziosi.

Negli anni passati, i cambiamenti nelle dinamiche di offerta/domanda del platino hanno portato a cambiamenti radicali nella quotazione e, per il futuro, si prevede che lil prezzo del metallo nobile potrebbe subire oscillazioni favorevoli.

Non a caso, molti trader ed investitori cercano di approfittare della volatilità e delle opportunità del mercato del platino per guadagnare nel medio-lungo termine.