Giovedì 8 aprile viene effettuata la seconda estrazione della lotteria degli scontrini, quel gioco fiscale introdotto a partire dal 1° febbraio 2021 dal Governo Conte bis per combattere l’evasione fiscale e favorire il pagamento tramite strumenti elettronici. In particolare, il piano Italia Cashless ha previsto un periodo nel quale i cittadini possono effettuare i loro acquisti accumulando biglietti della lotteria per vincere premi in denaro fino a 5 milioni di euro.

Sempre con i medesimi obiettivi è stato introdotto anche il cashback di Stato, una misura che ha fatto molto discutere i partiti politici, soprattutto in merito a un’eventuale cancellazione dei rimborsi in corso d’opera. Dopo il periodo sperimentale di dicembre 2020, il cashback di Stato ha preso il via dal 1° gennaio 2021, diviso in tre periodi: il bonus consente di ottenere un rimborso del 10% sulla spesa effettuata con un minimo di 50 transazioni ogni 6 mesi. 

Ma torniamo alla lotteria degli scontrini e all’estrazione dell’8 aprile. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla seconda estrazione mensile: come partecipare, come accumulare biglietti, quali sono i premi in palio, chi può vincere e come si riscuote la somma.

Lotteria degli scontrini, quando è l’estrazione?

La seconda estrazione della lotteria degli scontrini è giovedì 8 aprile: in palio ci sono premi sia per i commercianti sia per i consumatori. Non esiste un numero minimo di biglietti con i quali si può partecipare o un valore minimo o massimo per le transazioni eseguite. Ciò che conta è possedere almeno un biglietto per poter partecipare all’estrazione.

I biglietti validi per questa seconda estrazione della lotteria degli scontrini sono quelli emessi nel periodo compreso tra il 1° e il 31 marzo 2021

La prima estrazione mensile è stata effettuata giovedì 11 marzo, mentre per le estrazioni settimanali occorrerà attendere il prossimo 10 giugno (alla quale potranno partecipare i corrispettivi emessi dal 31 maggio al 6 giugno). 

Le prossime estrazioni mensili, invece, seguiranno questo calendario:

  • giovedì 13 maggio, 
  • giovedì 10 giugno,
  • giovedì 8 luglio,
  • giovedì 12 agosto,
  • giovedì 9 settembre,
  • giovedì 14 ottobre,
  • giovedì 11 novembre,
  • giovedì 9 dicembre.

Ma come funziona la lotteria degli scontrini: chi può partecipare e come si ottengono i biglietti? Ecco una guida completa per partecipare al gioco fiscale a premi e arrivare pronti alle prossime estrazioni.

Lotteria degli scontrini: come partecipare?

La prima cosa da fare per partecipare alla lotteria degli scontrini è munirsi del Codice Lotteria, che si può richiedere gratuitamente e in qualsiasi momento sul portale ufficiale del gioco fiscale disponibile sul sito lotteriadegliscontrini.gov.it. Inserendo il proprio codice fiscale, verrà generato in automatico un codice associato a quest’ultimo che permette di partecipare al concorso a premi.

Ogni qual volta si effettua un acquisto presso un punto vendita fisico o un negozio (che sia di abbigliamento o di alimentari, di elettronica o di oggettistica varia) è obbligatorio esibire il codice lotteria, che deve essere registrato dall’esercente e comparire nello scontrino. Il pagamento deve essere effettuato soltanto tramite carte di credito o debito, bancomat, o altri strumenti che permettono di eseguire transazioni elettroniche.

Non è necessario spendere cifre esorbitanti: basti pensare che nella prima estrazione è uscito un biglietto da 14 euro. Ogni euro di spesa, infatti, dà diritto a un biglietto della lotteria (oltre 0,49 centesimo si approssima per eccesso). Ciascun biglietto, inoltre, permette di partecipare alle estrazioni settimanali (dal 10 giugno), mensili (di giovedì) o all’estrazione annuale con premi fino a 5 milioni di euro.

Lotteria degli scontrini, estrazione 8 aprile: gli acquisti validi

Come detto, i biglietti validi per l’estrazione della lotteria degli scontrini prevista per l’8 aprile 2021 sono quelli emessi dal 1° marzo al 31 marzo 2021 di importo pari o superiore a 1 euro. Non è necessario conservare gli scontrini cartacei, in quanto tutte le transazioni, gli scontrini e i biglietti vengono automaticamente registrati sulla propria area riservata e sono consultabili in ogni momento dall’utente stesso.

Non valgono gli acquisti effettuati online, ma soltanto quelli eseguiti presso i punti vendita fisici dei negozi. Le transazioni, inoltre, devono essere state effettuate con metodi di pagamento digitale: carta di credito o debito, bancomat o altre applicazioni disponibili sugli smartphone.

Non sono inclusi nemmeno gli acquisti effettuati nello svolgimento dell’attività di impresa o della propria professione, ma solo quelli eseguiti a titolo personale e privato. Infine, non possono considerarsi validi nemmeno gli acquisti per i quali il consumatore chiede all’esercente di acquisire il codice fiscale ai fini di ottenere le detrazioni fiscali previste per legge (per esempio gli acquisti nelle farmacie o nei negozi di ottica).

Lotteria degli scontrini, estrazione 8 aprile: quali sono i premi?

Come accaduto per la prima estrazione, lo scorso 11 marzo, anche in questa seconda tornata dell’8 aprile ci saranno in palio premi sia per i commercianti sia per gli acquirenti. Ricordiamo che l’adesione del commerciante è volontaria, non vige alcun obbligo per legge.

In particolare, i premi in palio per l’estrazione della lotteria degli scontrini dell’8 aprile sono:

  • dieci premi da 100.000 euro per i consumatori;
  • dieci premi da 20.000 euro per i negozianti.  

Come avviene l’estrazione

Tutte le estrazioni previste per la lotteria degli scontrini avvengono in modo casuale sfruttando il sistema RNG (Random Number Generator) per poter garantire casualità e imprevedibilità nella scelta dei vincitori.

Secondo quanto previsto dalla Determinazione delle Dogane, in questa fase verrà emesso un numero associato a un codice lotteria che corrisponderà a quello del vincitore del premio in palio. 

L’estrazione si considera nulla o non valida nei seguenti casi:

  • il codice estratto risulta uguale a un corrispettivo già vincente nella stessa estrazione;
  • viene estratto un codice associato a una persona che non è residente in Italia nel momento di effettuazione dell’acquisto;
  • il codice estratto è associato a un corrispettivo reso o nullo;
  • il codice estratto è associato a un consumatore che ha esercitato il diritto di opposizione al trattamento dei dati o di cancellazione dei dati.

Le probabilità di vincita per l’estrazione dell’8 aprile

Attualmente, secondo i dati forniti dal Ministero dell’Economia, sono più di 4 milioni gli italiani che hanno già richiesto il proprio codice lotteria per partecipare alle estrazioni a cadenza settimanale, mensile o annuale. Il numero di registratori di cassa telematici attualmente attivi, inoltre, era pari (nel mese di marzo) a 1,48 milioni, mentre 304 mila hanno inviato i dati per concorrere alla vincita dei premi.

Il numero di transazioni valide lo scorso marzo era pari a 17 milioni per un totale di 535 milioni di biglietti generati e validi per l’estrazione. Nel mese di aprile, invece, è stato registrato un incremento del 33,6% degli scontrini partecipanti al gioco a premi. 

Sono 22 milioni e 371.854 gli scontrini emessi dal 1° al 31 marzo, che hanno generato 685.776.061 biglietti virtuali che andranno a concorrere all’estrazione dell’8 aprile 2021.

Come sapere se hai vinto

Una volta estratti i biglietti, la lista con i codici fortunati che hanno vinto viene pubblicata sul sito del Ministero delle Dogane e dei Monopoli (a anche sul profilo Twitter) e sul portale della Lotteria degli Scontrini (nell’area pubblica) affinché possa essere trasparente l’estrazione dei vincitori e il meccanismo di assegnazione dei premi. Lo scorso 11 marzo la pubblicazione era avvenuta verso le ore 13.

Un sms, una e-mail o una raccomandata A/R verranno spediti rispettivamente al numero di telefono, all’indirizzo Pec o al proprio indirizzo di residenza o domicilio fiscale - disponibile nell’Anagrafe nazionale della popolazione residente (ANPR) - indicati in sede di registrazione.

Qualora l’utente non avesse indicato nell’area riservata un recapito, è ancora in tempo per modificare i propri dati. Accedendo con le proprie credenziali all’area riservata, infatti, si possono inserire il proprio domicilio o residenza, un recapito telefonico o un indirizzo Pec per eventuali comunicazioni di vincita.

Gli esercenti vincitori di uno dei dieci premi, invece, verranno contattati tramite:

  • il numero di Partita Iva inserito nella banca dati del Sistema Lotteria;
  • l’indirizzo di posta elettronica certificata (Pec) reperibile sull’Indice Nazionale degli Indirizzi di Posta Elettronica Certificata (INI-PEC);
  • tramite raccomandata A/R presso il domicilio fiscale.

Come riscuotere il premio

Ricevuta la comunicazione di vincita di uno dei premi in palio per l’estrazione dell’8 aprile, il consumatore o il negoziante possono riscuotere i rispettivi premi entro 90 giorni dalla comunicazione ricevuta, pena la perdita dell’intera somma vinta (che va a rifornire le casse dello Stato).

Il vincitore dovrà recarsi entro il termine stabilito presso il più vicino ufficio ADM territorialmente competente: a quel punto verranno effettuate l’identificazione e l’indicazione delle modalità di pagamento (esclusivamente tramite bonifico bancario o postale). I premi non sono soggetti a tassazione.

Non è richiesta la presentazione dello scontrino, ma è necessario avere con sé un documento che attesti l’avvenuto pagamento con le modalità elettroniche: a tal fine, si potranno esibire l’estratto di conto corrente o documento analogo che permetta di verificare la transazione eseguita.

Importante ricordare che per gli esercenti è slittato il termine per l’adeguamento dei registratori di cassa per l’invio automatico delle fatture elettroniche presso l’Agenzia delle Entrate: la nuova scadenza è fissata al 1° ottobre. Non è obbligatorio, come precisato, partecipare alla lotteria degli scontrini, ma qualora un cliente si vedesse rifiutato il proprio codice può decidere di segnalare il commerciante sfruttando l’apposito portale.