La lotteria degli scontrini è il gioco fiscale che ha preso il via dal 1° febbraio 2021, anche se moltissimi esercenti o titolari di attività commerciali non hanno ancora adeguato i loro registratori per ricevere i pagamenti tramite contactless, carta di credito o debito o bancomat (per riconoscerli occorre cercare il “famoso” bollino blu). Infatti, al momento non è possibile effettuare pagamenti in contanti per ottenere i biglietti per partecipare alle estrazioni.

È stata istituita un’area privata per semplificare le procedure di comunicazione della vincita e per agevolare il controllo degli acquisti effettuati e dei biglietti accumulati con tali acquisti. Come si può accedere e a cosa serve? È obbligatorio utilizzare l’area privata della lotteria degli scontrini?

Vediamo, nel dettaglio, cos’è e come funziona l‘area riservata della lotteria degli scontrini 2021, come si può utilizzare per vedere i propri biglietti o per eliminare quelli accumulati sino ad ora oltre alla possibilità di essere contattati con maggiore facilità in caso di vincita. Ecco tutto quello che ancora non sapete sulla lotteria degli scontrini.

Lotteria degli scontrini al via: ecco le criticità

Un avvio non senza problematiche, soprattutto per il fatto che gli esercenti degli esercizi commerciali non sono pronti ad affrontare una transizione digitale in tal senso: la pandemia di coronavirus e la crisi ad essa collegata non hanno fatto che allargare le difficoltà che ciascun titolare di esercizio commerciale ha dovuto affrontare. Ad oggi, dunque, cambiare o modificare il registratore di cassa per adeguarlo alla partecipazione alla lotteria degli scontrini – o acquistare un Pos per accettare i pagamenti con carte – non è una cosa così scontata. Ma niente paura: fino al 1° di aprile non scatteranno le sanzioni, ma dal 1° marzo i clienti potranno segnalare gli esercenti sprovvisti di tale servizio.

Per gli utenti, invece, la lotteria degli scontrini è stata una misura presa positivamente, complici i premi e la possibilità di vincere 5 milioni di euro. Ma le estrazioni partiranno dall’11 marzo. Ci sono ancora alcune settimane per capire bene come funziona questa nuova misura e come sfruttarla per ottenere il massimo.

Lotteria degli scontrini 2021: come funziona?

Prima di addentrarci a spiegare cos’è, come funziona e come si utilizza l’area riservata è bene chiarire di cosa stiamo parlando. La lotteria degli scontrini, infatti, è un gioco fiscale introdotto e pensato dal Governo Conte che intende combattere l’evasione fiscale e favorire l’utilizzo delle carte di credito o debito e dei bancomat rispetto all’utilizzo del denaro contante. Anche per questo motivo, se dapprima era prevista la possibilità di partecipazione anche con i pagamenti in contanti, ad oggi non è più possibile.

Ma come funziona la lotteria degli scontrini? Questa misura – che rientrare nel piano Italia Cashless così come il bonus cashback – vuole accompagnare l’Italia nella transizione verso i pagamenti digitali. Per questo motivo, il Governo ha istituito una sorta di “gioco a premi” attraverso il quale sulla base delle spese effettuate si possono ottenere biglietti della lotteria che potrebbero essere quelli vincenti. Il codice lotteria, però, è da mostrare prima di effettuare il pagamento presso il negozio in cui si intende acquistare.

Ogni euro di spesa (gli importi inferiori non vengono considerati validi) effettuata pagando con uno dei metodo tracciabili e digitali (dunque parliamo di carta di credito o debito, bancomat o altre applicazioni che permettono pagamenti digitali) dà diritto a un biglietto della lotteria, con il quale è possibile partecipare alle estrazioni che avranno cadenza settimanale (il giovedì), mensile o annuale. Il massimo che si può spendere sono 1.000 euro, che danno diritto a 1.000 biglietti: anche gli importi superiori a tale cifra, quindi, daranno diritto allo stesso numero di biglietti.

Se, invece, l’importo speso è superiore a un euro ma non raggiunge i due euro, per esempio, occorre effettuare un arrotondamento e considerare la cifra decimale: se quest’ultima è superiore a 49 centesimi produrrà un altro biglietto virtuale, in caso contrario l’arrotondamento avverrà per difetto.

Quando si svolgono le estrazioni?

Come detto, le estrazioni saranno varie e seguiranno un calendario ben preciso: saranno previsti, inoltre, premi sia per i negozianti sia per i clienti. Le estrazioni si dividono in “ordinarie” e “zero contanti”.

La prima data da fissare sul calendario è quella della prima estrazione, che avverrà giovedì 11 marzo 2021: in questa occasione saranno assegnati i primi 10 premi da 100.000 euro per quanto riguarda i consumatori e i 10 premi da 20.000 euro per quanto riguarda i negozianti. In seguito, a partire dal mese di giugno, le estrazioni avranno cadenza settimanale (sempre di giovedì).

Sul portale della lotteria possiamo anche scoprire la data della 43esima estrazione, ovvero quella attraverso la quale verrà assegnato il maxi premio di fine anno da 5.000.000 euro (che scende a 1.000.000 di euro per i negozianti) per gli acquisti effettuati dal 1° febbraio 2021 al 31 dicembre 2021. La data, però, verrà comunicata in seguito. L’estrazione verrà effettuata il prossimo anno.

Ma che cosa possiamo vincere anche con un solo biglietto?

Quali sono i premi?

La peculiarità dei premi della lotteria degli scontrini è il fatto che – a differenza dei Gratta e Vinci, per esempio – non sono assoggettati ad alcuna tassazione.

Esistono premi sia per gli esercenti sia per i clienti, ovvero:

  • 15 premi da 25.000 euro ciascuno per il cliente e 15 premi da 5.000 euro ciascuno per l’esercente, messi in palio ogni settimana;
  • 10 premi da 100.000 euro ciascuno per il cliente e 10 premi da 20.000 euro ciascuno per l’esercente, messi in palio ogni mese;
  • un premio da 5.000.000 di euro per il cliente e un premio da 1.000.000 di euro per l’esercente, messi in palio ogni anno.

Come partecipare? Ecco il codice lotteria 

Alla lotteria degli scontrini possono partecipare tutti i cittadini italiani che abbiano la residenza in Italia e che abbiano compiuto almeno 18 anni. Per prendere parte alle estrazioni e provare a vincere il maxi premio da 5 milioni di euro, inoltre, occorre aver richiesto il codice lotteria, da esibire a ciascun esercente degli esercizi commerciali nei quali si effettuano i propri acquisti.

Per poter ottenere il codice, quindi, occorre visitare il sito www.lotteriadegliscontrini.gov.it e cliccare su “Partecipa ora”. In questo modo, comparirà una schermata dove andrà inserito il codice fiscale della persona che intende partecipare, al quale sarà collegato appunto il codice lotteria.

Nel momento in cui si ottiene il codice, è bene stamparlo o conservalo sul proprio smartphone per poterlo mostrare in qualsiasi momento all’atto dell’acquisto. In caso di smarrimento del codice, comunque, è possibile recarsi nuovamente sul sito per generarne un altro diverso.

Non occorre conservare gli scontrini degli acquisti effettuati in quanto sull’area riservata potranno essere visualizzati tutti i biglietti posseduti dal partecipante. Inoltre, in caso di vittoria si verrà contattati tramite sms, e-mail o instant messaging qualora sia stata correttamente eseguita la registrazione sull’area riservata della lotteria degli scontrini.

Area riservata lotteria degli scontrini: cos’è e come funziona?

Arriviamo, quindi, a delineare cos’è e come funziona l’area riservata. Per quanto riguarda la lotteria degli scontrini, infatti, essa ha un’importanza fondamentale in quanto permette di verificare quanti e quali biglietti si possiedono, oltre a controllare le spese effettuate e tenere sotto controllo il calendario delle estrazioni e i premi in palio per ciascuna di queste.

Per avere accesso all’area riservata, però, occorrerà dotarsi di SPID, CIE o CNS: per entrare nel portale della lotteria degli scontrini sono queste le uniche opzioni di accesso.

In questo modo si potranno registrare i propri dati di recapito: per esempio è possibile inserire il proprio indirizzo Pec per l’eventuale comunicazione della vincita, oppure inserire il proprio indirizzo e-mail generico o il numero di telefono per “eventuali comunicazioni”. Questi ultimi potrebbero essere utilizzati per comunicare la vincita, ma non avendo valore legale sarà necessario attendere la conferma tramite raccomandata.

Ma l’accesso all’area riservata è importante anche per le altre funzioni che permette di svolgere: ad esempio, attraverso quest’area è possibile bloccare la generazione automatica di nuovi codici lotteria sull’area pubblica associati al proprio codice fiscale. Per farlo, infatti, basterà scegliere l’opzione “Blocca codice” (l’operazione potrebbe richiedere fino a 48 ore per divenire effettivamente valida).

Infine, grazie all’area privata è possibile anche cancellare il proprio codice lotteria e annullare la partecipazione al nuovo gioco fiscale: in questo modo, dunque, verranno cancellati anche tutti i biglietti virtuali accumulati sino a quel momento. Si potranno segnalare anche tutte le problematiche riscontrate e richiedere assistenza qualora necessario.

Area riservata lotteria degli scontrini: è obbligatoria?

Se non siete in possesso di nessuna opzione per accedere all’area riservata della lotteria degli scontrini (quindi non avete SPID, CIE o CNS), non dovete preoccuparvi. La vostra partecipazione non è compromessa dalla mancanza di questi metodi di accesso al portale.

Certamente, infatti, l’area riservata semplifica e velocizza la procedura di comunicazione della vincita, oltre al fatto di rendere estremamente più semplice il controllo dei biglietti posseduti e degli acquisti effettuati. 

Tuttavia, per coloro che non possono entrare nella loro area riservata a causa della mancanza di uno dei metodi di accesso, la comunicazione della vincita verrà recapitata in ogni caso tramite l’invio di una raccomandata. In fase di richiesta del codice lotteria, infatti, è stato fornito il proprio codice fiscale, al quale è legato il proprio domicilio (questo requisito è fondamentale per la partecipazione al gioco fiscale).