Parlando di scontrini sia in un caso che nell’altro, spesso si cade nell’errore di confondere tra loro le due iniziative. In realtà, tra cashback di Stato e lotteria degli scontrini, ci sono delle marcate differenze, a partire dal fatto che il primo risulta attualmente sospeso mentre si può ancora partecipare alla seconda, vincendo fino a 5 milioni di euro!

La finalità da perseguire, negli intenti governativi, invece è la stessa.

Entrambe le misure infatti fanno parte del piano cashless Italia. Come leggiamo su ticonsiglio.com, si tratta di 

un piano messo a punto dal Governo per incentivare l'uso dei pagamenti cash less, cioè senza contante, ovvero con carte di credito, debito e app di pagamento. [...] ogni piccola spesa quotidiana può diventare un guadagno e usare le carte di pagamento conviene.

Il fine ultimo è limitare il dilagare dell’evasione fiscale nel nostro Paese, premiando quindi tutti coloro che scelgono per l’appunto di abbandonare l’utilizzo del denaro contante nella loro vita o perlomeno di limitarne al minimo il suo utilizzo.

Cashback di Stato e lotteria degli scontrini sono strumenti che prevedono premi per i privati e i singoli cittadini. Inoltre il Governo ha anche istituito il bonus bancomat, sempre per incentivare l’utilizzo del Pos, che invece invece è dedicato ai gestori delle attività imprenditoriali ed esercenti, categorie di professionisti che riceveranno un rimborso sulle commissioni pos di cui normalmente si fanno carico per autorizzare le transazioni.

Dunque, cashback e lotteria degli scontrini sono la stessa cosa? La risposta è no.

In questo articolo, forniamo risposte alle domande più comuni riguardanti la lotteria degli scontrini, le differenze con il cashback di Stato e le modalità per potervi accedere.

Cashback e scontrini: come funziona 

Sempre di scontrini si tratta, come abbiamo avuto già modo di anticipare: nella fattispecie, gli scontrini che attestano l’avvenuto pagamento digitale di un acquisto.

L’intenzione del legislatore, in particolare durante il periodo di presidenza governativa da parte dell’ex premier Conte, è quella di far utilizzare alla popolazione il maggior numero di Pos possibili per il pagamento con carte di credito o debito o prepagato, equiparando anche altri sistemi di pagamento tramite App oppure bonifici bancari.

A inizio anno si è tanto discusso sia di cashback di Stato che di lotteria degli scontrini, benché quest’ultima sia rimasta maggiormente in secondo piano, rispetto al boom di successo riscontrato dalla prima iniziativa. Vuoi per il ghiotto montepremi del super cashback, vuoi per i furbetti del cashback che hanno monopolizzato l’attenzione di tutti i mass media, la lotteria degli scontrini è finita praticamente nel dimenticatoio popolare.

Tra l’altro, nel decreto 99/2021 del 30 giugno si parla solo della sospensione del cashback di Stato e del super cashback 2021, senza alcun cenno alla lotteria degli scontrini. Motivo per cui la gente non ha nell’immediato pensato a che fine avesse fatto tale misura.

Cos'è la lotteria degli scontrini? 

Quali sono le sorti che si prospettano all’orizzonte e quali le ipotesi di sviluppo futuro, per quanto concerne il suo utilizzo?

Partita a febbraio 2021, la lotteria prevede di abbinare un biglietto (da controllare poi in fase di estrazione) addirittura per ogni transazione elettronica superiore a soltanto 1 euro, che viene effettuata per l’acquisto di un bene o servizio.

La seconda tranche è invece iniziata a giugno. Ogni giovedì, c’è l’estrazione di 15 premi da 25 mila euro per coloro che hanno effettuato l’acquisto, mentre il premio è da 5 mila euro per i venditori.Sono previsti inoltre anche premi da 10 mila e da 2 mila euro. Inoltre il secondo giovedì del mese è sempre il giorno designato anche all’estrazione di premi mensili. Va aggiunto inoltre un maxi premio finale che è invece previsto solo una volta all’anno, e che addirittura, come la lotteria nazional-popolare della Befana, arriva addirittura alla somma stratosferica di 5 milioni di euro. Per chi vende invece, il maxi premio è di 1 milione di euro.

Cinque maxi premi da 150 mila euro saranno assegnati, inoltre, nelle estrazioni del 12 agosto e del 30 dicembre 2021.

Possono partecipare tutti i maggiorenni e il codice non “esce” in automatico, al momento della transazione. Infatti ogni singolo cittadino deve richiedere il proprio codice personale (da richiedere accedendo al sito www.lotteriadegliscontrini.gov.it) e soprattutto ricordarsi di comunicarlo all’esercente, nel momento in cui effettua la transazione sul Pos.

In una primissima fase iniziale, la lotteria degli scontrini prevedeva di poter abbinare il codice anche all’utilizzo di contanti, fornendo anche il codice fiscale. Aspetto poi rimosso dal decreto, che nella versione definitiva contempla solo le operazioni con carte di credito e i bancomat (esclusi quindi anche i bonifici).

Cashback e lotteria degli scontrini, sono compatibili? 

Alla luce di queste informazioni, la risposta è sì. Laddove in tanti pensavano che cashback e lotteria di Stato fossero la stessa cosa (o al contrario che la registrazione a un programma comportasse in automatico anche quella all’altro), ora invece è chiaro che si può scegliere se aderire al cashback oppure no. In alternativa si può scegliere di richiedere solo il codice per partecipare alla lotteria ma a questo punto, ci sarebbe solo da perdere, nell’ignorare il cashback e il conseguente rimborso del 10% su ogni acquisto elettronico.

Cashback e lotteria degli scontrini, sono cumulabili?

Anche in questo caso, la risposta è affermativa, perché l’uno non esclude l’altro. Il cashback di Stato è un’iniziativa a se stante, rispetto alla lotteria degli scontrini. 

Il cittadino che effettua un acquisto, scegliendo di pagare con carta di credito o bancomat, può:

  • registrarsi all’App Io e quindi ottenere il 10% di rimborso sulle spese effettuate nell’arco di sei mesi, purché vi sia un numero minimo di transazioni pari a 50
  • concorrere anche al super cashback da 1.500 euro a semestre, accumulando quante più operazioni elettroniche possibili (l’ultimo in classifica, per quanto riguarda il montepremi assegnato in questo mese di luglio 2021), vantava oltre 700 operazioni in sei mesi, tanto per farsi un’idea
  • se inoltre, a ogni operazione col Pos, si comunica all’esercente il proprio codice personale, si partecipa anche alla lotteria degli scontrini e alla vincita dei premi messi in palio ogni settimana, mese e anno.

Lotteria degli scontrini: le novità

Per quanto si vociferasse in merito a una sospensione anche della lotteria degli scontrini (evidentemente a seguito della stessa analisi costi-benefici che ha indotto allo stop nei confronti del cashback di Stato), in realtà il sistema continua ad andare avanti, avendo assistito all’ultima estrazione proprio o scorso giovedì 22 luglio 2021.

Per restare aggiornati è possibile seguire i tweet dell’Agenzia delle Dogane.

Ovviamente si può consultare l’elenco dei biglietti vincenti anche scaricando le informazioni direttamente dal portale della lotteria.

Non c’è motivo di affannarsi: sono previsti 90 giorni per rivendicare il proprio premio.

E chi invece decide solo ora di cogliere questa opportunità? È ancora possibile partecipare per concorrere con i propri biglietti alle estrazioni rimanenti della lotteria degli scontrini. 

Per partecipare è necessario innanzitutto andare sul sito indicato e inserire il proprio codice fiscale, così da ottenere un codice identificativo per la lotteria. A questo punto, l’unica accortezza è quello di portarlo sempre con sé, per utilizzarlo al momento del pagamento con carta di credito e acquisto.

Ogni giovedì si può verificare un’eventuale vincita per l’estrazione settimanale, senza dimenticare il premio mensile aggiuntivo e infine quello annuale, di cui però ancora non è stata fissata la data.