Consuma poco e costa solo 59 euro: è la nuova lavatrice contro il caro bollette

Corsa a tutti i rimedi possibili e immaginabili per risparmiare un sacco e allontanare l’incubo del caro bollette, con l'arrivo di fatture più che salate a casa. La nuova lavatrice che sta andando a ruba presenta queste caratteristiche, per le quali si distingue dalle altre, con tutti i vantaggi che derivano dal suo utilizzo. Ecco una presentazione dettagliata nell'articolo.

Image

Corsa a tutti i rimedi possibili e immaginabili per risparmiare un sacco e allontanare l’incubo del caro bollette, con l'arrivo di fatture più che salate a casa.

Non solo però le famiglie sono a caccia di consigli e prodotti in offerta da acquistare, per scongiurare il caro bollette. Anche le aziende perfezionano le loro proposte da lanciare sul mercato, sempre più attente proprio alle esigenze dei consumatori.

La nuova lavatrice da 59€ -in offerta a tempo su Amazon- è un prodotto Xiaomi che sta andando a ruba.

Di norma, è venduta ad 89€ ma proprio ora è in offerta lancio sul noto e-commerce.

Qui di seguito presentiamo le caratteristiche di questo prodotto, cosa la distingue dalle altre lavatrici e quali sono i vantaggi e gli svantaggi che derivano dal suo utilizzo.

Contro il caro bollette, arriva la mini lavatrice portatile e salvaspazio

In molti, a questo punto, avranno pensato che si tratta solo di una spesa aggiuntiva, dal momento che non è possibile utilizzare solo questa, per una famiglia.

Ebbene, non è così e una lavatrice portatile può tornare utile a tutti e in tanti casi, come analizzeremo nel paragrafo dedicato ai vantaggi di questo mini elettrodomestico.

In realtà, non si tratta di certo di una novità, dal momento che le mini lavatrici esistono da tanti anni, molto in voga e ricercate soprattutto tra studenti e persone spesso in viaggio o alle prese con vari traslochi.

Infatti, la caratteristica più interessante di questo apparecchio è che si ripiega su stesso, in pratica si “schiaccia” così da non ingombrare né risultare pesante da trasportare.

Ha le dimensioni di un secchio che abitualmente utilizziamo per i rifiuti, con tanto di coperchio ed è realizzata in plastica.

Il suo funzionamento è semplice: infatti è sufficiente inserire all’interno il bucato da lavare, la quantità di acqua indicata e un po’ di detergente.

A questo punto, si seleziona il tempo per cui si desidera procedere al lavaggio, ad esempio 5, 10 oppure 15 minuti.

Tutto qui, in sostanza un lavaggio a mano ma da eseguire in pochi minuti, senza fatica e con i capi ben centrifugati e pronti per essere stesi al sole.

La mini lavatrice portatile assorbe soltanto 40w all’ora, contro il consumo di energia elettrica in un'ora di una lavatrice standard, che invece è di circa 2,7 kWh.

Ovviamente non garantisce le temperature elevate di una lavatrice standard né presenta tutte le opzioni di lavaggio normalmente previste, ma si rivela utile, per contrastare il caro bollette, soprattutto in alcune circostanze particolari.

Ecco tutti i vantaggi.

Tutti i vantaggi di una lavatrice portatile contro il caro bollette

Come già accennato in apertura dell’articolo, il fatto che si tratti di una lavatrice portatile non significa che sia da snobbare o da utilizzare solo per il campeggio.

Per quanto portatile sia, comunque una lavatrice del genere in media contiene anche più di 3 kg di bucato.

Questo significa che è più che sufficiente per una persona sola, magari perché i figli sono fuori e rientrano solo nel weekend o durante le feste.

Va da sé che la lavatrice standard va utilizzata per i bianchi con macchie più ostinate, da togliere a temperature più elevate. Ma per rinfrescare velocemente alcuni capi, l’utilizzo di questo mini elettrodomestico risulta senza dubbio più vantaggioso.

Esistono diversi modelli di lavatrice portatile, alcune anche a pedale, ma senza dubbio il risparmio energetico si coniuga anche con il risparmio di tempo, solo nel caso di quella elettrica.

Va da sé che il fatto di essere portatile agevola molto il suo utilizzo anche durante gli spostamenti oppure è la soluzione da prendere in considerazione, se si è in affitto e la lavatrice non è presente.

Non solo grazie alla portatile non è necessario eseguire allacci particolari ma, in caso di nuovo trasloco, si porta con sé senza problemi.

In definitiva, così come esistono i frigoriferi di dimensioni ridotte per agevolare chi è single nei consumi di elettricità, così si può optare per una mini lavatrice portatile, che tra l’altro minimizza l’ingombro, soprattutto se si ha un monolocale.

Mini lavatrice portatile contro il caro bollette: quali sono gli svantaggi possibili

Come già messo in evidenza, l’assorbimento di una lavatrice di questa tipologia è irrisorio e il risparmio ancora maggiore se si accende solo nelle fasce orarie di elettricità più convenienti.

Il gioco però non vale più la candela, come si suol dire, se la quantità di bucato da smaltire giornalmente è elevata.

Il risparmio si concretizza in un uso limitato a pochi indumenti da lavare, esigenza tipica delle persone che vivono da sole. Anziché attendere che il bucato sporco si accumuli fino a riempire completamente il cestello, si può smaltire nel quotidiano e in pochi minuti.

Bisogna tenere in considerazione inoltre che la lavatrice portatile non è collegata, con lo scarico, alla rete fognaria. Quindi se si utilizzano detersivi inquinanti e non ecologici, è bene non svuotare il cestello in strada o nel terreno, come potrebbe accadere in campeggio, ad esempio.

Continua a risparmiare sull'utilizzo di questo elettrodomestico, con la novità della lavatrice in affitto