Investire bene significa bilanciare rischio e rendimento. Le sfide senza precedenti che l'economia mondiale deve affrontare hanno fatto aumentare il numero di risparmiatori che cercano di ridurre l'esposizione al rischio.

Sebbene sia vero che l'importo del rendimento che puoi ottenere da un investimento è direttamente proporzionale al rischio e alle perdite che sei disposto ad accettare, i grandi investitori ci insegnano che bisogna sempre bilanciare questi due aspetti, perché perdere i propri soldi non piace a nessuno.

Sta a te decidere se investire con rischio zero, basso o medio. Alcune opzioni di investimento comportano zero rischi, ma bassi rendimenti. Altre opzioni potrebbero richiedere un rischio maggiore (quindi ci vorrebbe una maggiore pianificazione da parte tua), ma sicuramente ci sarebbero rendimenti più alti.

Per chiunque desideri iniziare a investire, il consiglio degli investitori esperti è sempre di iniziare sempre con un  piccolo investimento.

Investimento a zero rischio: apri un conto deposito, magari online

Il conto deposito ti permette di depositare una somma di denaro e di vincolarla da un minimo di 3 mesi ad un massimo di 36 mesi. Ovviamente il rendimento sale man mano che aumenta la durata del vincolo.

Con questi conti, guadagnerai un importo nominale di interessi solo per mantenere i tuoi soldi in deposito. Oltre ad aprire il tuo account e depositare i tuoi soldi, questa strategia di investimento non richiede quasi alcuno sforzo da parte tua. I migliori conti di risparmio ad alto rendimento offrono tassi di interesse competitivi senza addebitare alcuna commissione.

Ricorda che se apri un conto deposito, non potrai fare accrediti o addebiti sul conto corrente, avere assegni o bancomat. E', come dice il nome stesso, solo un deposito di denaro che frutta interessi.

Investimento a zero rischio: i certificati di deposito

Con un certificato di deposito (CD), depositi i tuoi soldi per un periodo di tempo specifico in cambio di un rendimento garantito, indipendentemente da ciò che accade ai tassi di interesse durante quel periodo di tempo.

In poche parole i titoli di deposito sono titoli emessi dalle banche a fronte di un deposito vincolato. A scadenza del titolo, si riceverà il capitale più gli interessi.

Hanno una durata variabile, a seconda della banca emittente, che varia dai 2 ai 5 anni. Molti sono concordi nel dire che è il tipo di investimento più obsoleto esistente e con tassazione elevata. Ma se non vuoi rischiare, questo potrebbe essere l'investimento che fa per te.

Investi aprendo un conto del mercato monetario

Un conto del mercato monetario è un fondo comune di investimento creato per le persone che non vogliono perdere il capitale. E' una via di mezzo tra un contro corrente e un conto di risparmio. e' un investimento sicuro perché il tuo denaro è protetto dalla Federal Reserve.

Otterrai maggiori interessi rispetto a un conto di risparmio tradizionale e potrai svolgere più attività: per esempio otrai avere un libretto degli assegni o prelevare contanti o avere una carta di debito 

Investi in titoli di stato, è investimento a basso rischio

Questo è uno dei migliori investimenti a basso rischio.

Per “titoli di Stato” si intende i titoli emessi da uno Stato per sovvenzionare la spesa pubblica. I titoli vengono emessi per far fronte alle esigenze del Paese, senza però gravare sulle spalle dei cittadini mediante la tassazione diretta o indiretta.

Praticamente chi investe in titoli diventa creditore dello Stato. Gli investitori danno dei soldi in prestito allo Stato. Alla scadenza otterranno il denaro prestato, più gli interessi. Il tasso di interese non è variabile e non cambia per tutta la durata dell'obbligazione. 

Se vuoi tutelarti dalla probabile inflazione, acquista Btp indicizzato all'inflazione europeaQuesto è un titolo di Stato che fornisce all'investitore una protezione contro l'aumento del livello dei prezzi: sia il capitale rimborsato a scadenza sia le cedole pagate semestralmente sono, infatti, rivalutati sulla base dell'inflazione dell'area euro, misurata dall'Eurostat.

Buoni fruttiferi postali: un altro investimento a basso rischio

I buoni fruttiferi postali sono dei prodotti di investimento sicuri, ma che offrono un basso rendimento.

Il motivo è che sono a zero rischio, cioè il capitale investito non si perde. Maturano, però, degli interessi, anche se minimi. Gli interessi possono andare dallo 0,01% annuo, allo 0,40%. 

Quest'ultimo tasso più alto può essere corrisposto solo a coloro che hanno un libretto Smart e si può sottoscrivere con un investimento minimo di 1.000 euro. Questi titoli possono essere acquistati sul sito ufficiale di poste.it, mediante app BancoPosta o in ufficio postale. 

Fai investimenti che generino delle rendite passive

Le rendite passive sono un punto di contesa per alcuni investitori perché loschi consulenti finanziari le hanno promosse eccessivamente a persone per cui la rendita non era il prodotto giusto per i loro obiettivi finanziari.

Le rendite possono essere una buona opzione per alcuni investitori, ma bisogna essere consapevole dei rischi e parlare prima con un buon consulente finanziario.

Essendo strumenti finanziari complessi, prima di firmare sulla linea tratteggiata, è importante comprendere a fondo di cosa si tratta.

In pratica investi una somma di denaro in cambio di un tasso dichiarato di rendimento garantito. A volte quel rendimento è fisso (con una rendita fissa), a volte quel rendimento è variabile (con una rendita variabile), e talvolta il tuo rendimento è dettato in parte da come va il mercato azionario offrendoti una rendita indicizzata sulle azioni.

Tre tipi di investimenti che generano rendite sono: Robo Advisor, i dividenzi azionari, le partecipazioni d'impresa.

Robo Advisor: sono delle piattaforme che offrono un sistema automatizzato di gestione finanziaria. Tu scegli il capitale, il livello di rischio e gli obiettivi, e i consulenti fanno il resto.

Dividendi azionari: una delle rendite passive più comuni deriva dall'acquisto di  azioni di alcune società per ricevere dividendi una o due volte l'anno. Bisogna tenere presente che è un investimento ad alto rischio e non c'è protezione del capitale.

Partecipazioni in imprese: si tratta di investire del denaro per acuistare partecipazioni (quote) aziendali.  In questo modo si possono condividere gli utili dell'azienda. Ma se l'impresa dovesse fallire si perderebe il capitale investito.

Tutte queste opzioni di investimento sono a medio rischio. Si consiglia di consultare un consulente finanziario quando si esaminano queste opzioni.

Investimenti immobiliari in crowdfunding

Se ti piace l'idea di investire nel settore immobiliare ma non hai la quantità di denaro necessaria ad acquistare un immobile, il crowdfunding immobiliare potrebbe essere la soluzione!

Il crowdfunding immobiliare è diventato popolare negli Usa e come quasi ogni invenzione americana è arrivata anche in Italia e in Europa.

Il meccanismo è facilissimo, per investire in immobili infatti bastano 50 euro e un collegamento a internet.

Attraverso una piattaforma web l'impresa riceve tante piccole somme di denaro, che vanno a sommarsi fino a comporre un fondo  consistente. Colui che investe, invece, riceve degli interessi periodici (di solito cedole mensili). Al termine del periodo di tempo, se tutto è andato a buon fine, il capitale investito viene rimborsato completamente. Il budget minimo di solito è 50 euro.

Investire in fondi di investimento

I fondi comuni di investimento pagano ottimi dividendi. Ma in cosa consistono? Secondo il Testo unico della finanza un fondo comune di investimento è un patrimonio autonomo, suddiviso in quote acquistabili da più partecipanti. Il capitale verrà gestito da una società di fondi, in  azioni, obbligazioni, materie prima e così via al posto tuo e i dividendi saranno poi divisi tra i partecipanti. 

Esistono i fondi azionari, che investono solo in azioni; i fondi obbligazionari, che investono unicamente in obbligazioni; i fondi bilanciati, che hanno come oggetto sia azioni che obbligazioni e i fondi monetari, focalizzati sul mercato monetario.

Potresti investire anche in azioni privilegiate

Potresti anche pensare di investire in un tipo di azioni ibride. Sono le azioni privilegiate: titoli emessi da società, che sono in parte azionari, in parte obbligazionari. 

In questo modo abbassano il rischio alto degli investimenti in azioni pure, ma alzano il tasso di rendimento degli investimenti in sole obbligazioni. 

Questi titoli occupano un posto di primo piano fra gli strumenti finanziari. La loro particolarità è che possono essere considerate a metà strada tra le azioni e le obbligazioni. Certo, rispetto alle obbligaiozni sono più rischiose, ma sono anche più redditizie.