Immaginate di essere seduti di fronte al vostro consulente bancario di fiducia e di essere in procinto di chiedere un mutuo prima casa.

Oltre alle molteplici documentazioni che vi vengono richieste, a metà percorso spunta la fatidica domanda: “Avete qualcuno che possa garantire per voi?”.

Quel qualcuno, genitore o parente stretto che sia, costituisce la figura più importante in fase di delibera creditizia forse più di quanto lo siate voi compratori.

Se non disponete di una sufficiente riserva economica, se non avete una busta paga da sogno ma volete comunque tentare, avete bisogno di qualcuno che garantisca la vostra parte.

Qualcuno che possa mettere a disposizione il proprio patrimonio qualora non siate sicuri di poter restituire il debito contratto.

Sebbene in molti pensano che ai fini del successo del mutuo sia un soggetto obbligatorio, in realtà esistono diversi modi in cui potete ottenere il finanziamento senza chiamarlo in causa.

In questo articolo vi spiegherò come fare.

Mutuo prima casa:  sì al finanziamento con pre-delibera

Il processo di costituzione di un mutuo ha tempi lunghi ed è abbastanza complicato.

Per riassumerlo possiamo suddividerlo in tre semplici fasi:

  1. la delibera creditizia: istruzione della pratica e valutazione della documentazione anagrafico-reddituale
  2. la perizia dell’immobile: viene effettuata da una società indipendente che stima il valore della casa certificandone l’ipotecabilità
  3. la delibera finale: una volta accertata la conformità dell’immobile secondo i criteri della banca

Solitamente questo iter può durare dai 20 ai 60 giorni e spesso non va a buon fine.

Ci sono moltissime vicende che provano il fatto che chi desidera comprare casa, spesso se la vede sfuggire sotto il naso per mancata disponibilità finanziaria.

Le lungaggini burocratiche poi, non aiutano.

Il tempo che intercorre tra la richiesta del finanziamento e la sua erogazione bastano per perdere l’occasione d’acquisto che si aspetta da una vita.

Fortunatamente, alcuni istituti di credito concedono l’accesso al mutuo in pre-delibera, ammortizzando le tempistiche in maniera netta.

Infatti, senza alcun costo e alcun vincolo è possibile presentarsi alla visita della casa già con l’assegno in mano.

Mutuo prima casa senza garante: come averlo?

Avete visto la casa dei vostri sogni ma i soldi che avete messo da parte non bastano per comprarla.

Che fare?

Chiedere un finanziamento è la mossa più pratica per poterla acquistare un po’ alla volta, senza subire un’uscita di denaro ingente improvvisa.

Partendo dal fatto che, quando volete accedere al finanziamento, la banca vuole essere sicura che siate capaci di restituire il capitale ricevuto, nella maggior parte dei casi viene richiesta la figura del garante.

Poco importa se fa parte della vostra famiglia o sia un parente lontano, ciò che interessa alla banca è che i soldi tornino indietro, in un modo o nell’altro.

Cosa succede se, al contrario, non abbiamo nessuno a cui appoggiarci?

Il mutuo può realizzarsi lo stesso? La risposta è sì.

Sebbene non esista mutuo che sia privo di una qualsivoglia garanzia, è possibile eludere la figura del garante e “arrangiarsi” con ciò che si ha a disposizione.

Nel caso in sui siate un lavoratore dipendente che può fare affidamento solo sulla busta paga, potete usufruire dell’ipoteca sull’immobile che andrete ad acquistare.

Ciò significa che in caso di mancato pagamento, la banca potrà entrare in possesso della casa per venderla a qualcun altro e avere i soldi che mancano.

Attenzione però, se l’importo finale è superiore al debito residuo dovrà corrispondervi la parte che eccede.

Nel caso in cui siate in due ( sposati o conviventi ) ad avere una busta paga è bene unirle in modo tale da alzare la possibilità di ottenere il mutuo.

Diversa cosa accade se siete un lavoratore autonomo o un libero professionista.

In questo caso, anche non avendo proprietà è possibile avere un mutuo senza garante presentando alla banca il vostro Modello Unico per certificare la situazione patrimoniale.

Sapete meglio di me che, più il reddito è alto e più probabilità avrete di ottenere il finanziamento del quale avete bisogno.

Se avete dei soldi investiti, buon per voi!

Potete offrirli a garanzia passandoli direttamente all’istituto di credito.

Come funziona il Fondo di Garanzia per mutuo prima casa:

Oltre a queste alternative ce n’è una dedicata in particolar modo agli under 35 che si accingono ad accendere il mutuo prima casa.

Parliamo del Fondo di Garanzia, una misura che permette di avere un finanziamento a tasso agevolato con il supporto dello Stato.

Come spiega dt.mef.gov.it:

“ Grazie al fondo, è lo Stato ad offrire ai cittadini garanzie per l’accensione di mutui ipotecari per l’acquisto [...] di unità immobiliari da adibire ad abitazione principale prima casa”

In aggiunta, dispone del 50% del valore del mutuo per l’acquisto di immobili destinati a prima casa.

Possono richiederlo:

  • giovani coppie (sposate o conviventi): almeno uno dei due non deve aver compiuto 35 anni
  • nuclei familiari con un solo genitore sposato, sperato, vedovo con un figlio minore a carico
  • lavoratori atipici under 35
  • inquilini in alloggio IACP

È necessario che si rispettino i seguenti requisiti prima di fare domanda, ad esempio:

  • non essere proprietari di altri immobili ad uso abitativo (salvo caso di mortis causa)
  • l'immobile ad uso abitativo non deve rientrare nelle categorie catastali A1, A8, A9 ( lusso)
  • il mutuo ipotecario non deve superare i 250 mila euro

Una volta seguite queste condizioni si può fare domanda alla banca o all’intermediario finanziario aderenti al Fondo purché abbiano assicurato l’operatività in vostro favore.

Potete capire quali banche prendono parte all’iniziativa andando nel sito Abi o Consap.

Mutuo prima casa: come ottenerlo subito?

Esistono dei consigli molto utili per migliorare la nostra posizione in fase di accensione del mutuo prima casa.

È utile seguirli soprattutto se non disponiamo di un garante.

Innanzitutto, è fondamentale dimostrare di non essere cattivi pagatori pagando puntualmente bollette ed eventuali rate.

È importante anche estinguere tutti i debiti in corso e capire quali spese sono necessarie e quali invece, sono superflue.

Oltre a fare un favore al vostro portafoglio, riuscirete a bilanciare entrate e uscite dal conto.

Vi lascio un video di Federica Mutti in cui vi spiega come poter gestire in maniera semplice ed efficace il propio budget mensile, limitando le uscite non necessarie:

Per non rischiare di perdere tempo, è consigliabile aspettare prima di rivolgersi alla banca in caso non si abbia un posto di lavoro sicuro o non si abbia una busta paga decente.

Se non seguite questo consiglio, la condizione in cui vi troverete potrebbe penalizzarvi gravemente perché, come spiega bancobpm.it:

“ Una banca, infatti, dovrà valutare la nostra richiesta in base al rischio che l’operazione comporta. Potremmo non essere in grado di pagare le rate e quindi verrà applicato uno spread maggiore.”

La parte di interessi del vostro mutuo rappresenta una forma di guadagno per la banca ed essendo proporzionale al rischio, è possibile che andrete a pagare di più alla fine.

Mutuo prima casa: diritti e doveri del garante

Abbiamo visto come potrebbe andare la cosa se non disponessimo di qualcuno che possa garantire per noi in fase di richiesta del mutuo.

Ma cosa comporta per il garante stesso identificarsi come responsabile?

Per prima cosa, dovete sapere che l’esistenza di un legame fra voi e tale soggetto non è per forza necessario.

Potete essere parenti, amici o anche perfetti sconosciuti.

In fase di valutazione, infatti, alla banca non interessa il grado di conoscenza bensì la sua età e il suo patrimonio.

È possibile anche avere più di due garanti se lo si desidera.

Essere garante significa essere responsabile del pagamento del mutuo qualora l’acquirente non riuscisse a farlo.

Non deve intervenire mettendoci dei soldi ma impegnando il suo patrimonio.

Non avrà diritti sull’immobile di proprietà, né di usufrutto e né tantomeno di possesso.

L’atto che stabilisce la sua figura prende il nome di fideiussione.

Qualora l’acquirente intenda migliorare la propria posizione può liberare il garante del peso che la sua parte comporta.

Scegliere di diventare il garante di qualcuno non è una decisione facile.

Del resto, ci si vincola a restituire i soldi che la persona che si è scelto di aiutare non riesce a tirar fuori di tasca sua.

Viene stabilità però una clausola che, come spiega mutuiperlacasa.com:

“ la legge consente l’azione di regresso nei confronti del mutuatario originale: è quindi possibile agire contro quest’ultimo per ottenere indietro quanto è stato pagato per suo conto”

Perciò, comportatevi bene non solo nei confronti della banca ma anche e soprattutto con chi vi “copre le spalle”.

Mutuo prima casa: perché conviene acquistare nel 2021

Comprare casa quando si è giovani è difficile ma per fortuna esistono diverse agevolazioni messe a disposizione dallo Stato.

Essendo volte a sostenere le compravendite e l’intero settore immobiliare prediligono la categoria dei giovani al di sotto dei 35/36 anni.

In un mio articolo scritto poco tempo fa vi parlo proprio del bonus prima casa e di quanto sia interessante capire come poterlo sfruttare al meglio ma soprattutto, come non pagare le tasse!

Il 2021 si rileva un’ottima annata per l’acquisto degli immobili perché i prezzi continuano a scendere considerevolmente visto che è difficile venderli senza mutuo.

In conclusione:

Penso di avervi dato mille e più motivi che dimostrano quanto sia importante conoscere bene l’argomento mutuo prima casa.

Potrebbe spaventare il fatto di avventurarsi nell'acquisto di un immobile senza avere qualcuno che possa subentrare per aiutarvi ma, del resto, se non avete nessuno che può farlo ora avete qualche consiglio in più.

Comprare la casa dei vostri sogni è uno di quei passi che si è dovuti a fare per diventare grandi e le cose da grandi lasciano sempre spazio alle incertezze.

L'importante è saperle come affrontare.

Se avete ancora dubbi cercate di consultare siti ufficiali o chiedere a chi potrebbe elargire conoscenze sicure in merito.