Nuovo Bonus casa, spesa caldaia coperta al 100% con questi 2 requisiti. Scade fine 2023

Nuovo Bonus casa attivo e richiedibile: sulla sostituzione del vecchio impianto si potranno risparmiare il 100% delle spese sostenute, ma solo rispettando questi 2 requisiti. Ecco le ultime novità sul nuovo Bonus.

Image

Nuovo Bonus casa attivo e richiedibile: sulla sostituzione del vecchio impianto si potranno risparmiare il 100% delle spese sostenute, ma solo rispettando questi 2 requisiti. Ecco le ultime novità sul nuovo Bonus.

La stagione estiva è ormai conclusa, le temperature si stanno abbassando è l’argomento sostituzione caldaia si fa sempre più dibattuto. Molte volte si rimanda la sostituzione a causa delle spese troppo alte. 

Numerosi sono stati negli ultimi anni i Bonus che hanno avuto come oggetto la sostituzione dei vecchi impianti quali camini, stufe e caldaie ormai troppo obsoleti, con lo scopo di aumentare l’efficienza energetica e migliorando la qualità dell’aria. 

Ai numerosi incentivi statali e al famosissimo Conto termico si aggiunge un nuovo Bonus casa che permette di sostituire la vecchia caldaia senza sborsare un euro.

Senza perdere tempo, vediamo come funziona la nuova agevolazione e quali sono i requisiti da rispettare per potervi accedere fino alla fine del 2023.

Nuovo Bonus casa, spesa caldaia coperta al 100% con questi 2 requisiti. Scade fine 2023

Prima di vedere quali sono i 2 requisiti necessari per poter accedere al nuovo Bonus casa ottenendo la copertura delle spese del 100% per la sostituzione della caldaia, bisogna capire in cosa consiste il contributo.

L’incentivo è stato voluto dalla Regione Emilia Romagna per potenziare l’efficienza energetica delle abitazioni presenti nel territorio regionale. Tema questo che si sposa con quello della crisi legata al caro bolletta e all’aumento vertiginoso dei costi delle materie prime di gas e luce.

A disposizione dei cittadini emiliani, la Giunta Regionale ha stanziato per il 2022 circa 3 milioni di euro e quasi 5 milioni per il 2023. I fondi messi a disposizione sono da destinarsi esclusivamente alla sostituzione dei vecchi impianti di riscaldamento come camini aperti, stufa a legna/pellet, caldaia a legna/pellet di potenza inferiore o uguale a 35 kW e con emissioni fino a 4 stelle con impianti a 5 stelle o pompe di calore.

Il nuovo Bonus casa va comunque ad aggiungersi al contributo del Conto Termico rilasciato da Gse arrivando a coprire il 100% della spesa ammissibili. Ma la percentuale cumulata tra le 2 agevolazioni non può comunque superare quella del 100% delle spese sostenute. 

 Il bando in scadenza a fine 2023 è rivolto ai cittadini, proprietari di un immobile, residenti nei comuni pianeggianti dell’Emilia Romagna che sono stati già assegnatari dell’agevolazione del Conto Termico. In particolare il bando punta al miglioramento energetico dei comuni ubicati nelle zone Agglomerato di Bologna, Pianura Ovest e Pianura Est.

Leggi anche:INPS eroga un incredibile Bonus Pensioni da 154,94€: ok all’aumento solo in questo caso

Nuovo Bonus casa, quali spese per la sostituzione della caldaia sono coperte al 100% 

Il nuovo Bonus casa concesso dalla regione Emilia Romagna per la sostituzione dei vecchi impianti di riscaldamento potrà essere richiesto entro le ore 14 del 31 dicembre 2023 da coloro che risiedono nei comuni pianeggianti della regione che intentano sostituire il vecchio impianto con uno nuovo a biomassa di potenza inferiore o uguale a 35kWt almeno di Classe 5 Stelle e con pompe di calore. 

Le spese coperte dal nuovo Bonus casa, quindi riguardano la rottamazione di un vecchio impianto di calore a biomassa legnosa e all’installazione di un nuovo generatore di calore di Classe 5 Stelle. In particolare sono ammesse le spese per impianti aventi potenza al focolare inferiore a 35 kW, si tratta cioè di impianti camino aperto o inserto, stufa legna/pellet e caldaia legna/pellet con classe 5 stelle. 

Oltre a tali spese, il nuovo Bonus casa copre anche tutti servizi connessi allo smontaggio e dismissione totale o parziale dell’impianto esistente, fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature necessarie, interventi sulla rete e tutte le prestazioni professionali ritenute opportune per realizzare l’intervento.

Va sottolineato che non sono ammesse le spese per la costituzione di un nuovo impianto di riscaldamento.

leggi anche:Nuovo Bonus INPS 1.000€ con Legge 104: l’unico modo per averlo al 30 novembre è questo

Come e quando presentare domanda per il nuovo Bonus casa

Il nuovo Bonus casa della Regione Emilia Romagna per la copertura al 100% della spesa sostenuta per la sostituzione della caldaia potrà essere richiesto tramite piattaforma online messa a disposizione dalla stessa Regione, nella sezione ambiente “presentazione della domanda”, fino al 31 dicembre 2023.

Per poter accedere alla piattaforma è necessario utilizzare le credenziali SPID o con le credenziali della Carta di identità elettronica. A tutti coloro che fanno domanda è richiesto il pagamento dell’imposta di bollo pari a 16,00 euro da pagare contestualmente alla richiesta.

Non verranno accettate domande inviate in maniera diversa dalla piattaforma online. La Regione provvederà a verificare i requisiti richiesti e la validità dei documenti inviati per accedere al nuovo Bonus casa. L’agevolazione verrà accreditato in maniera diretta sul conto corrente del richiedente risultato idoneo.

Leggi anche:€1.000 di Bonus subito sul conto, senza ISEE e solo 2 requisiti: famiglie al settimo cielo