Nuovo Bonus giovani al via. Il Governo Draghi mette a disposizione dei ragazzi un contributo di 500 euro accessibile senza la certificazione ISEE. A chi spetta?

Anche se il valore dell’Indicatore delle Situazione Economica Equivalente è praticamente irrilevante nell’attribuzione del nuovo sussidio interamente dedicato ai giovani, la cerchia di ragazzi a cui si rivolge è particolarmente ristretta. 

Beneficiari del nuovo Bonus giovani 2022 sono i maggiorenni che lo scorso hanno compiuto il diciottesimo anno di età. Nello specifico, i 500 euro di contributo potranno essere richiesti soltanto dai nati nel 2023. 

Una volta rispettati i requisiti d’accesso alla misura, richiedere il nuovo Bonus giovani da 500 euro è abbastanza semplice: è sufficiente loggarsi alla piattaforma 18app e generare i voucher di spesa.

In verità, quello che chiamiamo nuovo Bonus giovani 2022 altro non è che una misura entrata in vigore sei anni fa. L’approvazione del Bonus cultura, è questo il nome di battesimo del contributo in questione, è avvenuta nel 2016 sotto il Governo Renzi.

Il Bonus senza ISEE metteva a disposizione dei giovani un contributo di 500 euro accessibile senza il rispetto di alcuna soglia patrimoniale o reddituale. Una volta ottenuto il voucher, lo si poteva spendere in specifici acquisti riguardanti la cultura. 

Dal 2016 ad oggi poco o nulla è cambiato. La recente Manovra di Bilancio ha rinnovato il nuovo Bonus giovani al 2022 rendendolo finalmente strutturale: i 500 euro spetteranno di anno in anno ai diciottenni senza attendere la riconferma del contributo da parte della Legge di Bilancio.

Per meglio intenderci, se nel 2022 beneficiari del Bonus da 500 euro sono i ragazzi nati nel 2003, il prossimo anno avranno diritto al contributo i nati nel 2004, e così per gli anni a venire. 

Ma vediamo subito quali sono le caratteristiche principali del nuovo Bonus giovani da 500 euro, quali sono i requisiti da rispettare per accedere alla misura e come presentare le domande.

Prima ancora di entrare nel merito dell’articolo, vi lasciamo alla visione di un’interessate video YouTube di Mattia Martino su come utilizzare il Bonus cultura su Amazon.

Nuovo Bonus giovani, 500 euro no ISEE e domande da subito: in cosa consiste?

Nella lunga lista di agevolazioni riconfermate nel 2022 dal Governo Draghi c’è spazio per un nuovo Bonus 2022, o meglio per il rinnovo della misura in vigore dal 2016. 

Stiamo parlando di un contributo che entra a pieno titolo nel pacchetto dei contributi “no ISEE”, richiedibili a prescindere dal valore dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente dell’interessato.

Tutti i giovani che rispettano il requisito anagrafico sopra indicato potranno presentare già da subito le domande per beneficiare del voucher dal sito 18app. Basta munirsi di SPID o della CIE (Carta d’Identità Elettronica). 

Ma in cosa consiste il Bonus cultura? Molto spesso indicato con il nome di “Bonus giovani 2022”l’agevolazione no ISEE si sostanzia in un contributo di 500 euro spendibile in attività culturali e formative.6

Nello specifico, chi richiederà da 18app il nuovo Bonus giovani 2022, una volta generato il voucher, potrà utilizzarlo per acquistare beni o servizi attinenti alla sfera culturale. 

Corsi di lingue, biglietti di cinema, teatri, musei, parchi archeologici, libri, abbonamenti a riviste e quotidiani: tutto potrà essere acquistato dai ragazzi maggiorenni (nati 2003) nel 2022 grazie al nuovo Bonus giovani da 500 euro.

Nuovo Bonus giovani 2022, 500 euro senza ISEE: quali sono i requisiti

Fortunatamente, il nuovo Bonus giovani senza ISEE da 500 euro non è vincolato al rispetto di requisiti stringenti. La condizione più importante da rispettare, infatti, riguarda la sfera personale del giovane interessato a fruire della misura.

L’unico requisito che ne restringe l’accesso ad altri beneficiari è l’età anagrafica del richiedente: il Bonus cultura è rivolto esclusivamente ai giovani maggiorenni nati nel 2003, che hanno quindi compiuto i 18 anni nel 2021.

E’ poi indispensabile avere la cittadinanza e la residenza in Italia, mentre serve il permesso di soggiorno per gli stranieri.

Poiché l’obiettivo di fondo è quello di fornire un aiuto alle famiglie a basso reddito con figli a carico, per il nuovo Bonus giovani da 500 euro non è stato fissato alcun limite ISEE da rispettare per accedere al beneficio.

In altre parole, nel rispetto dei requisiti appena visti, tutti potranno presentare le domande per ottenere il riconoscimento del Bonus qualunque sia la condizione reddituale o patrimoniale della famiglia di appartenenza.

Serve solo una connessione internet stabile, uno smartphone e le credenziali SPID: una volta raccolto tutto l’indispensabile basta collegarsi al sito 18app e generare in pochi click il Bonus giovani da 500 euro.

Nuovo Bonus giovani, 500 euro no ISEE: domande da subito. Ecco come averlo

Se rispetti il requisito anagrafico previsto per accedere al nuovo Bonus giovani 2022, le domande per ottenere i 500 euro previsti dalla misura possono essere inviate da subito senza però oltrepassare la scadenza del 31 agosto 2022.

Superata tale data, infatti, non si potrà richiedere il Bonus senza ISEE accedendo alla piattaforma 18app.

Diversamente dagli alti contributi no ISEE in circolazione, le domande per il nuovo sussidio non vanno inoltrate ad un ente specifico (INPS, Agenzia delle Entrate, etc.). Basta effettuare la registrazione sul portale 18app ed il gioco è fatto.

Terminata la registrazione si riceverà una mail del buon esito dell’operazione. Da questo momento si potrà accedere a 18app e verificare la presenza del nuovo Bonus da 500 euro nella sezione “portafoglio”.

L’importo del nuovo Bonus giovani diminuirà progressivamente in base agli acquisti effettuati, fino all’azzeramento del credito.

Sempre dalla piattaforma è possibile consultare l’elenco delle spese coperta dal Bonus giovani e i punti vendita presso cui il voucher da 500 euro è spendibile.

Nuovo Bonus giovani, 500 euro senza ISEE e domande da 18app: come funziona

Conclusa la registrazione su 18app, il passo successivo da compiere è di capire il funzionamento della piattaforma. 

Sul credito a disposizione va fatta una premessa: il Bonus giovani da 500 euro dovrà essere interamente consumato antro il 28 febbraio 2023. 

Superata tale scadenza non si avrà più la possibilità di utilizzare le somme disponibili. 

Dopo aver effettuato l’accesso a 18app, entrati nella sezione Portafoglio, è possibile consultare l’eventuale saldo disponibile. 

A questo punto non rimane che produrre il buono. Come? cliccando su “Genera Voucher”.  Da questo momento in poi si può dare libero sfogo allo shopping.

Cogliamo l’occasione per ricordare che il nuovo Bonus giovani da 500 euro è spendibile tanto nei negozi fisici, quanto il quelli online. Il Bonus cultura senza ISEE può essere utilizzato una sola volta dal diretto interessato. Non può dunque essere ceduto gratuitamente o dietro il pagamento di una somma di denaro.

Allo stesso tempo, non si potrà utilizzare il nuovo Bonus giovani per acquistare più copie dello stesso prodotto (biglietti per mostre, musei, eventi culturali, etc.).

Nuovo Bonus giovani 2022, come spendere i 500 euro

Concludiamo la nostra disamina sul nuovo Bonus giovani 2022 analizzando le modalità di impiego del voucher da 500 euro. 

L’importo accreditato in 18app può essere utilizzato per più acquisti. 

Si può spendere il Bonus no ISEE per comprare biglietti per il cinema, il teatro, per assistere a concerti musicali, mostre, visitare siti archeologici e molto altro. 

Anche l’acquisto di libri (testo, svago, tempo libero) e gli abbonamenti a periodici, quotidiani e riviste sono coperti dal Bonus giovani 2022, inclusi i corsi di lingue.