Reddito di Cittadinanza ancora una volta al centro del dibattito pubblico. Questa volta, però, per novità vantaggiosa riguardante gli importi della misura fiore all’occhiello del Movimento 5 Stelle che, fortunatamente, sta permettendo a moltissime famiglie di rimanere in piedi nonostante la crisi economica causata dall’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Seppur il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, si sia dichiarato più volte contrario al RdC, l’agevolazione è stata più volte interessata da importanti novità nel corso dell’anno e molte altre ancora sono state anticipate per il 2022.

La sorpresa più interessante, però, è stata rilevata recentemente da una nuova circolare diffusa dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale in merito ad un aumento dei pagamenti INPS mensili erogati ai percettori del Reddito di Cittadinanza.

Ebbene, si potrà fare richiesta di un nuovo Bonus RdC dal valore di 780 euro al mese, per sei mensilità, e per un pagamento INPS complessivo di 4.680 euro che verrà accreditato direttamente sulla card del Reddito di Cittadinanza.

Maggior informazioni su Bonus RdC di 780 euro al mese le trovate nel video YouTube di MR LUL Lepaghediale.

Ovviamente, come per tutti i contributi concessi dal Governo ed erogati dall’INPS, occorre essere in possesso di particolari requisiti per poter accedere al Bonus RdC di 780 euro, la cui prima tranche è stata versata a novembre ma continuerà ad essere erogata anche nel 2022.

Al fine di fornirvi maggiori informazioni sul contributo nuovo di zecca, nel corso dei paragrafi esamineremo quali sono i tratti caratteristici del nuovo Bonus Reddito di Cittadinanza che porterà l’INPS al pagamento di sei tranche mensili da 780 euro e come farne domanda.

Bonus RdC da 780€: tutto quello che c’è da sapere sul nuovo pagamento INPS

È il messaggio pubblicato dall’INPS lo scorso 24 novembre a dare il benvenuto al nuovo Bonus RdC che finirà per abbracciare migliaia di percettori del Reddito di Cittadinanza.

Questi per sei mensilità complessive, a partire da novembre e fino ad aprile 2022, riceveranno un bel gruzzoletto di euro in più, 780 euro per la precisione, da sommare ai tradizionali pagamenti INPS di Reddito di Cittadinanza.

Volendo essere più precisi, è la circolare INPS del 22 novembre 2021, n. 175, ad elencare quali sono i requisiti da possedere per poter accedere al Bonus RdC, a chi spetta l’aumento e le modalità di richiesta del contributo aggiuntivo sul Reddito di Cittadinanza.

Partiremo proprio la normativa disciplinante il nuovo Bonus Reddito di Cittadinanza e da quali cittadini o nuclei familiari potranno godere dell’aumento dei pagamenti INPS per l’RdC.

Nuovo Bonus Reddito di Cittadinanza da 780 euro al mese: come funziona

Per capire come funziona il nuovo Bonus RdC occorre fare un salto indietro nel tempo e rispolverare la normativa entro cui il pagamento aggiuntivo si pone.

Si deve all’art. 8, comma 4, decreto-legge n. 4 pubblicato il 28 gennaio 2019, successivamente convertito con modificazioni dalla legge n. 26 del 28 marzo 2019, il riconoscimento del nuovo Bonus RdC per sei mensilità strettamente collegato ai tradizionali pagamenti INPS del Reddito di Cittadinanza.

Nello specifico, si tratta di un aumento che verrà erogato ai percettori (non tutti) del Reddito di Cittadinanza, in un’unica soluzione, per un importo di 780 euro al mese, per sei mensilità e quindi per complessivi 4.680 euro.

Ulteriori informazioni riguardanti i requisiti e le modalità di accesso al Bonus RdC sono, poi, arrivate con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e la successiva entrata in vigore del decreto interministeriale firmato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), dal MISE e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Per conoscere il funzionamento del Bonus Reddito di Cittadinanza basta consultare il decreto interdisciplinare del 12 febbraio 2021, n. 115 pubblicato in Gazzetta il 15 maggio scorso.

Bonus Reddito di Cittadinanza: quali requisiti per ottenere i 780 euro in più INPS

In base a quanto indicato all’art. 1, comma 1, di tale decreto, il nuovo Bonus RdC spetta ai beneficiari della misura che sono in possesso di particolari requisiti e soddisfano determinate condizioni alla data di presentazione dalla domanda INPS.

Come prima cosa va detto che i pagamenti INPS aggiuntivi del Bonus Reddito di Cittadinanza saranno erogati solo a quelle famiglie che già fruiscono del RdC e che mensilmente ricevono l’accredito degli importi spettanti sulla card del Reddito di Cittadinanza.

Gli stessi, inoltre, dovranno aver avviato un’attività imprenditoriale autonoma entro 12 mesi da quando hanno beneficiato delle relative mensilità di RdC.

L’accesso al nuovo Bonus Rdc da 780 euro è riservato anche a quella fetta di beneficiari del contributo che hanno creato un’impresa individuale, oppure hanno sottoscritto una quota di capitale sociale all’interno di una cooperativa dove hanno creato un rapporto mutualistico.

Ogni chiarimento sulle attività lavorative che possono dare accesso al nuovo Bonus RdC si può avere consultando le disposizione legate all’auto-imprenditorialità, come sottolineato nella stessa circolare INPS.

Reddito di Cittadinanza: come richiedere l’aumento INPS di 780 euro del Bonus RdC

Il decreto ministeriale del 12 febbraio 2021, all’art. 2, detta le regole per ricevere l’aumento di 780 euro previsto dal Bonus RdC. 

La procedura che i beneficiari del Reddito di Cittadinanza dovranno seguire per ottenere il riconoscimento del Bonus è abbastanza semplice

Vanno, però, chiariti una serie di punti. Come prima cosa, l’inizio dell’attività auto-imprenditoriale va comunicato massimo 30 giorni dopo l’avvio della stessa, compilando e trasmettendo all’INPS il modulo “RdC-Com Esteso”.

Una nuova comunicazione INPS, tramite compilazione del modello “Com Esteso”, va invece inviata all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale se le attività dei percettori di RdC sono state avviate e poi regolarmente comunicate.

Precisiamo che qualsiasi domanda per richiedere il nuovo Bonus RdC legato all’aumento dei pagamenti INPS dell’agevolazione va obbligatoriamente trasmessa all’INPS o accedendo al sito internet ufficiale con le credenziali SPID, Carta d’Identità Elettronica (CIE), Carta Nazionale dei Servizi (CNS), oppure affidandosi ai Centri di Assistenza Fiscale (CAF) e patronati che si occuperanno dell’inoltro dell’istanza sempre all’Istituto di Previdenza.

Come si calcola l’importo del Bonus RdC fino a 780 euro al mese

Spostando l’attenzione sugli importi, va precisato che il Bonus Reddito di Cittadinanza non sarà uguale per tutti, ma il pagamento INPS differirà in base a specifiche condizioni.

L’art. 8, comma 4, del decreto-legge n. 4 del 2019 prevede per il Bonus RdC l’erogazione di sei mensilità non eccedenti i 780 euro al mese, da versare in un’unica soluzione, per un totale di 4.680 euro di Bonus.

Nello specifico, le cifre del Bonus Reddito di Cittadinanza verranno calcolate prendendo in considerazione la data di avvio dell’attività imprenditoriale da parte dei cittadini già fruitori del RdC.

Se ad esempio la domanda INPS di richiesta del Reddito di Cittadinanza è stata accettata dall’Istituto di Previdenza Sociale il 15 gennaio 2021 e l’attività autonoma è stata avviata in data 20 settembre, l’ammontare mensile di Bonus RdC sarà di 500 euro, per un ammontare complessivo di 3.000 euro.

Ricordiamo ancora una volta che i pagamenti INPS relativi al Bonus RdC copriranno anche i primi mesi del 2022.