Ci sono ancora famiglie che possono ricevere il pagamento del bonus bebè ad aprile 2022. 

Nonostante l’introduzione dell’assegno unico e universale, in vigore dal primo gennaio di quest’anno e le cui erogazioni sono cominciate a partire dal mese di marzo, chi ha fatto domanda nel 2021 per ricevere l’assegno di natalità gestito da INPS ha diritto a ricevere l’assegno mensile fino al compimento del primo anno di età del figlio. 

Come sappiamo, infatti, l’assegno unico ha sostituito gran parte dei bonus famiglia in Italia. Le famiglie non hanno più la possibilità di richiedere sussidi e sostegni economici come l’assegno di natalità, ma anche come il bonus mamma domani, gli ANF o le detrazioni a carico per i figli fino ai 21 anni. 

Il nuovo sostegno alle famiglie, infatti, può essere richiesto dal settimo mese di gravidanza fino al compimento del ventunesimo anno dei figli. L’obiettivo è stato quello di garantire un aiuto economico a tutti i genitori, compresi i lavoratori autonomi (che prima dell’entrata in vigore dell’assegno venivano tagliati fuori da molti aiuti alle famiglie) e i disoccupati, inclusi coloro che beneficiano del reddito di cittadinanza

E mentre si è in attesa delle date del pagamento dell’assegno unico, come dicevamo, alcune famiglie sono invece ancora in attesa del pagamento del bonus bebè. Vediamo, allora, quali sono le possibili date di accredito e, soprattutto, come controllarlo utilizzando il sito INPS e avere notizie certe rispetto alla propria domanda. 

Pagamento bonus bebè ad aprile 2022: a chi spetta e chi può controllare le date

Il bonus bebè, o più correttamente assegno di natalità, è una misura gestita dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale riconosciuta ai genitori per ogni nuova nascita o adozione e viene corrisposto mensilmente. 

Come abbiamo detto, anche il bonus bebè è stato inglobato dall’assegno unico e universale. Eppure, nel 2022, ci sono ancora famiglie che sono in attesa di ricevere il pagamento mensile, come evidenziato anche in questo video di Elena Channel in cui si fa il punto dei pagamenti INPS attesi per il mese di aprile: 

L’accredito che alcune famiglie stanno aspettando in merito all’assegno di natalità si riferisce, come sempre, al mese precedente. Ma perché alcune famiglie possono continuare a beneficiare dell’assegno di natalità? 

Questo succede perché, nonostante l’assegno unico abbia preso il posto di molti bonus famiglia e il bonus bebè non possa più essere richiesto nel 2022, ci sono alcuni casi in cui il pagamento mensile spetta ancora. 

In particolare, hanno ancora diritto a beneficiare della misura:

le famiglie nelle quali la nascita, l’adozione o l’affidamento preadottivo sia avvenuto lo scorso anno, nello specifico entro il 31 dicembre 2021. 

Questo per una ragione semplicissima: il bonus bebè viene corrisposto alla famiglia fino al compimento del primo anno di età del figlio. Ciò significa, quindi, che per un bambino nato, per esempio, a dicembre 2021, ci sarà un anno per continuare a ricevere il sussidio. 

È importante, poi, non confondere l’assegno di natalità, corrisposto ogni mese, con il bonus mamma domani, il premio alla nascita di 800 euro. Anche questo incentivo è decaduto con l’arrivo dell’assegno unico, ma, anche in questo caso, esistono situazioni per le quali è ancora possibile ottenerlo

Pagamento bonus bebè aprile 2022: tra quanto arrivano i soldi

Chiarito chi sono coloro che possono ancora ricevere il pagamento del bonus bebè ad aprile, vediamo quali sono le date indicative da segnare sul calendario per ottenere l’accredito. 

In linea generale, i soldi arrivano ogni 30 giorni e l’accredito fa, dunque, riferimento al mese precedente. In sostanza, quindi, il pagamento di aprile si riferisce al mese di marzo 2022. 

L’INPS ha, dunque, 30 giorni di tempo per predisporre e far arrivare i pagamenti, benché alcune volte si possano verificare dei ritardi. 

Per il momento, comunque, non c’è ancora da allarmarsi. Prima di tutto, perché siamo ancora a metà mese e, in secondo luogo, perché per stabilire la data di arrivo dell’accredito possiamo fare affidamento su due cose: 

la prima è tenere in considerazione le date di pagamento (e disposizione di pagamento) del mese precedente; la seconda è il controllo delle date di disposizione di pagamento che può essere effettuato sul sito dell’Istituto. 

Per quanto riguarda la prima opzione, sappiamo che per il mese di marzo 2022 i pagamenti sono stati erogati intorno al 20 marzo, con beneficiari che hanno ottenuto i soldi fino al 28 o 29 marzo. 

Insomma, per coloro che sono in attesa del pagamento INPS si dovrà, con molte probabilità, aspettare almeno fino al 20 aprile 2022. 

Come controllare il pagamento del bonus bebè di aprile 2022 sul sito INPS

Sebbene sia possibile farsi un’idea delle prossime date di pagamento del bonus bebè, il consiglio è di verificare le date direttamente sul sito dell’INPS, per due motivazioni: 

si ha la possibilità di controllare le disposizioni di pagamento e, quindi, sapere in anticipo le date di arrivo dei soldi; si può conoscere la reale data, associata alla propria pratica, e dunque avere la sicurezza di ricevere i soldi proprio quel giorno. 

Ma come si fa a controllare il pagamento del bonus bebè utilizzando il sito dell’INPS?

Il controllo richiede pochi e semplici passaggi e può essere effettuato in autonomia. In caso di eventuali problemi, per esempio con le credenziali di accesso, c’è la possibilità di richiedere assistenza al CAF o al patronato di fiducia. 

Per prima cosa, infatti, il sito INPS richiede l’accesso con un’identità digitale. Si può scegliere di accedere al sito: 

tramite SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale; tramite CIE, cioè la Carta d’Identità Elettronica; o la CNS, qualora attivata come Carta Nazionale dei Servizi. 

Una volta effettuato l’accesso, si deve cliccare, nel menu a sinistra, Prestazioni e poi, subito dopo, Pagamenti. 

Nella schermata che appare si potranno consultare tutti i pagamenti e cliccando su stampa si potranno consultare anche le date di disponibilità del pagamento. 

Cosa fare se non si riceve il pagamento bonus bebè di aprile 2022

Per il mese di aprile 2022, INPS probabilmente provvederà a rendere note le date di disposizione del pagamento del bonus bebè solo verso fine mese. Il consiglio, dunque, è controllare le date del pagamento, così come da indicazioni, a partire dal 20 aprile, in quanto un controllo nei giorni precedenti potrebbe non dare alcuna informazioni utile. 

Si ricorda che i pagamenti possono proseguire fino alla fine del mese. Qualora, però, si dovessero verificare importanti ritardi, è sempre possibile mettersi in contatto con INPS per ottenere delucidazioni. 

In particolar modo, è possibile contattare INPS: 

utilizzando il servizio online INPS Risponde (in questo caso, meglio entrare con le proprie credenziali, in modo da permettere all’operatore di consultare la pratica); chiamando ilContact Center da numero fisso o mobile; recarsi presso una sede territoriale. 

Pagamento bonus bebè: gli importi ad aprile 2022

Gli importi del bonus bebè vengono determinati in base al valore dell’ISEE e del numero di figli. L’ISEE può anche non essere presentato, ma in questo caso la famiglia ha diritto all’importo base della misura. 

Gli importi, infatti, sono così determinati: 

160 euro al mese per ISEE fino a 7.000 euro; 120 euro mensili per ISEE da 7.001 a 40.000 euro; 80 euro al mese per ISEE che superano i 40.000 euro. 

Gli importi, poi, subiscono un aumento per ogni figlio successivo al primo.