Pannelli termoriflettenti per termosifoni, come funzionano: energia risparmiata al 40%

Massima resa, minima spesa. I pannelli termoriflettenti per termosifoni costano poco e consentono di risparmiare fino al 40% di energia. Come funzionano.

uomo alle prese con termosifoni

Non si tratta di un sistema di riscaldamento vero e proprio bensì di un modo efficace per evitare le dispersioni di calore e quindi sfruttare al massimo l’energia utilizzata dalla caldaia, per riscaldare la casa.

Ma come funzionano i pannelli termoriflettenti per termosifoni?

Senza dubbio, i termosifoni rappresentano il sistema di riscaldamento più utilizzato in Italia, ma il loro punto debole sta proprio nel fatto che i radiatori sono posizionati alle pareti.

Questo signifca che una parte del loro calore va inevitabilmente verso il muro e non si propaga in casa.

I pannelli termoriflettenti vanno ad ovviare all’inconveniente e consentono di risparmiare fino al 40% di energia. E, il che non guasta, si tratta di un materiale molto economico.

Massima resa, minima spesa.

Come funzionano i pannelli termoriflettenti per termosifoni

Il nostro Paese è circondato quasi interamente dal mare e ci troviamo in una zona del globo terrestre a clima temperato. Il punto però è che gli sbalzi termici sono sempre più frequenti (quindi ci ritroviamo a dover riscaldare la casa da un giorno all’altro, con un cospicuo dispendio di energia). Ma non solo.

L’aumento del costo delle materie prime (del gas metano, nella fattispecie) è troppo lampante e difficile da sostenere (le ragioni di tali rincari sono varie ma resta il fatto che le bollette sono ormai davvero salate da pagare).

C’è quindi un modo per dimezzare i tempi di accensione della caldaia a gas metano o, a parità di utilizzo, di riscaldare in maniera più efficace gli ambienti e avere dunque un maggiore comfort in casa?

Scopri come isolare casa dal freddo, spendendo poco.

La risposta è affermativa: tutto ciò è possibile grazie all’installazione di pannelli termoriflettenti per termosifoni. Ecco come funzionano.

Come montare i pannelli termoriflettenti per termosifoni

L’efficacia di questo sistema per massimizzare il gas metano utilizzato con la caldaia è ormai comprovato. I pannelli altro non sono che materiale isolante confezionato in fogli sottili da infilare tra il calorifero e il muro.

In questo modo, la dispersione di calore si riduce anche del 40%, la stanza si riscalda molto più velocemente e i termosifoni si raffreddano più lentamente, ne momento in cui li spegniamo.

Trovare rotoli di questo materiale è davvero semplice. Ci si può recare dal ferramenta, nei negozi di bricolage oppure acquistarli anche online.

In media, il pannello ha un’altezza standard compresa tra 60 e 70 cm (a seconda della casa produttrice) e una lunghezza variabile, ad esempio di 3 metri. In tal modo, è possibile tagliarlo in base alle proprie esigenze. Un accorgimento molto utile, dal momento che tutti in casa abbiamo termosifoni più stretti, formati da 3-4 elementi e altri molto più grandi.

Ferma restando l’altezza dunque, basterà misurare la lunghezza desiderata e tagliare alla giusta misura. Il pannello si infila facilmente dietro al calorifero, facendo scivolare dal basso verso l'alto.

Alcuni di questi fogli termoriflettenti hanno anche dei piccoli magneti o adesivi per rimanere più aderenti e ben posizionati.

Quanto costano i pannelli termoriflettenti per termosifoni

Ebbene, la convenienza nell’adottare questo sistema per ottimizzare il consumo di energia per il riscaldamento domestico è innegabile.

Infatti, dando una rapida occhiata ai negozi online, troviamo il prodotto a circa 10€ al metro.

Va da sé che a qualità superiore corrispondono prezzi maggiori ma con questo budget è possibile garantirsi un materiale assolutamente in grado di assolvere alle proprie funzioni.

Come isolare dietro ai termosifoni

Quello che abbiamo appena avuto modo di presentare, senza dubbio rappresenta il sistema più efficace ed economico per ottimizzare l’uso dei caloriferi in casa. Il grande vantaggio ulteriore è che chiunque può installarli, semplicemente con l’aiuto di un paio di forbici per ritagliare la giusta misura del pannello da inserire dietro al calorifero.

Ovviamente, è bene precisarlo, l’estetica dell’abitazione in inverno ne risente un po’, proprio per via dei pannelli color argento/alluminio che si intravedono da dietro ai caloriferi.

Per aggirare il problema, è possibile ricorrere a una soluzione più sofisticata vale a dire l’installazione di pannelli rigidi che quindi si possono rivestire con del cartongesso, quindi esteticamente adattabile alla parete.

Il punto è che questa opzione richiede più spazio nell'intercapedine, motivo per cui è necessario spostare in avanti i termosifoni di almeno 1 cm.

Chiaramente è complicato eseguire questo genere di intervento in casa, da un giorno all’altro. Però, se la casa è in ristrutturazione è senza dubbio una possibilità da prendere in considerazione.

Chiudere i termosifoni di alcune stanze della casa fa risparmiare davvero? Pro e contro.